Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 10 anni fa

divisione dell'isola di cipro, quando e perchè?

mi potreste parlare della divisione dell'isola di cipro, le ragioni della divisione e le conseguenze sul piano economico e sociale.

grazieeeee 1000

10 PUNTI AL MIGLIORE

2 risposte

Classificazione
  • Cipol
    Lv 4
    10 anni fa
    Risposta preferita

    La questione risale al luglio del 1974, quando corpi speciali inviati da Ankara occuparono la parte nord

    È una linea di confine lunga 183 chilometri quella che taglia in due il territorio di Cipro e che solleva una delle questioni più delicate nei rapporti fra Unione europea e Turchia. La divisione dell'isola mediterranea risale al luglio del 1974, quando corpi speciali inviati da Ankara occuparono parte della Repubblica di Cipro.

    L'operazione, secondo la Turchia, rispondeva a una logica di "legittima difesa preventiva", volta a tutelare la minoranza di origine turca che abitava l'isola. La Grecia era allora nelle mani del "regime dei colonnelli" che aveva preso il controllo del paese nel 1967 con un colpo di Stato. Cipro, repubblica indipendente, era abitata in massima parte da popolazione di origine greca e orbitava da sempre nella politica di Atene. Attraverso un partito estremista locale filo-ellenico, guidato da Nicos Sampson, il governo greco tentò un colpo di Stato ai danni del governo cipriota liberamente eletto. Il golpe fallì, ma la Turchia agì ritenendo che la minoranza turca fosse in pericolo. In realtà l'isola, con la sua posizione strategica e la più grande stazione di avvistamento radar del Mar Mediterraneo, è da sempre un obiettivo conteso tra Ankara e Atene.

    La situazione è cristallizzata sostanzialmente dal 1974. Le due zone hanno sviluppato un'identità profondamente diversa. Quella greco-cipriota è la parte più ricca dell'isola, meta apprezzata da molti turisti e beneficiaria del sostegno europeo che l'ha portata nell'Ue. La parte turca è estremamente povera e regge la sua economia sui proventi di affari poco limpidi.

    n numerose occasioni vari mediatori hanno cercato di raggiungere un accordo di pace, ottenendo però scarsi risultati.

    la Commissione, "che lancia un'indicazione alla Turchia affinchè rispetti gli obblighi giuridici. E allo stesso tempo segnala ad Ankara la via da seguire ed i progressi da realizzare".

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.