scelta lampade per illuminazione esterna 10 pnt?

salve a tutti avrei da porvi un dubbio, nella speranza che qualche buon uomo mi rispondi. dovrei fare a casa un'impianto per l'illuminazione esterna con circa 300 mt di perimetro sono indeciso se farlo a 12 o 220 volt. cioe' se metto 20 lampade da 12 volt 55 watt collegate in serie e alimentarle direttamente con rete di casa consumeranno meno di quelle da 220 volt 55 watt collegate in parallelo o non c'e differenza? cioe' a parita' di potenza consuma meno la lampada da 12 volt? grazie a tutti per le risposte.. dieci punti alla miglior risposta grazie,.

Aggiornamento:

grazie a tutti per le risposte, sapevo gia' del fatto che con il collegamento in serie c'e rischio che bruciando una lampada si spengono tutte. a me interessa sapere se a livello di consumo i 1100 watt delle lampade 12 volt sul contatore assorbono quanto 1100 watt con lampade 220 volt. cioe' se l'assorbimento e' minore vale la pena provare e poi non ho bisogno di un trasformatore 12x 20 fa 240.

5 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    ciao!

    Se i watt sono i soliti il consumo è il solito, solo devi considerare che devi mettere anche un trasformatore per alimentare le lampade a 12 V in parallelo con conseguente spesa del trasformatore e perdita di potenza per il rendimento dello stesso, la soluzione ottimale

    dal mio punto di vista è usare lampade a 220 Volt a basso consumo con la possibilità di avere una accensione multipla da casa.

  • 10 anni fa

    hai mai provato a pensare ai ledstrip?

    http://www.led-store.it/schede/led_strip_5m_-_300_...

  • Anonimo
    10 anni fa

    vai con le lampade a 220V in parallelo..risparmi:

    - di dover mettere un trasformatore;

    - risparmi sul cavo perchè se usi il 12V per evitare cadute di tensione su 300metri di linea dovresti usare un cavo con dei fili più grossi rispetto al 220V;

    - non hai problemi quando si brucia una lampadina perchè con il 220V in parallelo le altre continuano a farti luce cosa che non accadrebbe con il collegamento in serie;

    Consiglio cmq di separare l'impianto di alimentazione delle luci esterne da quelle del resto della casa tramite un interruttore automatico magneto-termico per evitarer che un problema sulla linea esterna (umidità, acqua, cortocircuito,ecc..) ti faccia rimanere al buio tutta la casa...

    integrazione:

    se usi lampade a 12V devi mettere un trasformatore all'inizio della linea di alimentazione delle luci giardino che sarà dimensionato per dare una potenza adeguata a farle accendere tutte 20, quindi il tuo consumo non dipende dalle luci ma dalla potenza del trasformatore, mentre se le lampade sono a 220V e quindi alimentate direttamente dall'impianto come un normale lampadario la potenza è effettivamente la somma della potenza delle singole lampade.

    In conclusione il tuo consumo sarà pressochè lo stesso visto che la potenza delle lampade in 220V e la potenza che dovrà avere il trasformatore nel caso del 12V sono ipotizzabili identici come consumo..

    C'è da dire inoltre che alimentando le luci giardino tramite un trasformatore 12V crei un impianto "separato" da quello di casa, questo fa si che in caso di contato non sei protetto da salvavita, ok che la tensione è 12V ma per essere sicuri bisognerebbe seguire le direttive elettriche per il circuiti SELV...quindi se posso consigliarti come se lo dovessi fare a casa mia, e a casa mia già l'ho fatto, fai un classico impianto a 220V con luci preferibilmente a basso consumo (potenza richiesta bassa rispetto ai lux effettivi di illuminazione) e vedrai che consumi poco e puoi illuminare il giardino fino a renderlo quasi a giorno..

    ;-)

  • Bioboy
    Lv 4
    10 anni fa

    le fluorescenti

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    E' meglio se usi le lampade collegate tutte in parallelo a 220V perché:

    - Con quelle a 12 V., se si brucia una, tutte quelle collegate sulla linea si spengono, e poi se non sono tutte esattamente uguali,(cosa impossibile, ed in ogni caso sarà difficile dopo trovarle ancora dello stesso tipo.), alcune faranno una luce minore, e le altre maggiore, perché dipende dal valore della resistenza interna.

    Il sistema in serie veniva adottato negli alberi di natale, ma solo perché è difficile trovare piccole lampade a 220 V, e poi sono lampade ad incandescenza, con resistenza interna uguale, mentre le lampade che userai sono probabilmente con circuito interno elettronico.

    Attenzione, tutte queste lampade 55x20 fanno oltre 1 kW di potenza, circa 10 A, e dato che parli di un perimetro, ti conviene alimentarle ad anello, in modo che la corrente si ripartisce sulle due linee.

    Fonte/i: Tecnico elettrico
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.