Dislivelli ingiusti....?

Ci sono orribili dislivelli su questa terra! Da un lato abbiamo uomini che posseggono milioni e milioni di €, sperperando tutto; dall'altro, una fascia di miseria e povertà che circonda il mondo. Questi dislivelli ingiusti non li ha creati Dio. Esistono cuori pure e giusti in ogni società, così come esistono gli ingiusti e gli egoisti. Il male agisce in modo individuale. C'è rimedio a questo problema?

Io credo di Si! Se OGNUNO si sottomettesse al dominio di Cristo,allora sentirà nell'anima un interesse profondo per il benessere di quelli che sono meno fortunati. Nessuno che è sottomesso totalmente al dominio di Cristo può agire con egoismo ed ingiustizia. Il mondo ha bisogno di persone che siano dedite a Dio. Incoroniamo Cristo come Re della nostra vita, e serviamoLO di vero cuore.

Aggiornamento:

Non vi ho proposto una religione, ma Gesù Cristo il Signore! L'unico in grado di trasformare i cuori delle persone...!

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    secondo me non ce un rimedio netto..

    vedi noi pensiamo troppo di noi stessi..pensiamo che siamo creature intelligenti ..ma non lo siamo..o almeno..dipende da che punto di vista ci guardiamo..

    noi uomini non siamo altro che il frutto di caratteri tramandati dai nostri avi che si fondono con cio che sentiamo vediamo respiriamo e mangiamo durante

    la nostra vita.

    Qua e' la risposta a tutto...

    dall inizio e stata scritta la nostra storia e noi viaggiamo sulle conseguenze..

    il nostro cervello ha innata violenza , come anche l amore , e quello che vediamo e' tanto amore , ma anche tanta violenza ..

    Percio' sebbene vogliamo dare amore dentro noi sentiamo anche la voglia di essere violenti ...

    e' perquanto io voglia trattenere la mia parte violenta , e lo voglia anche tu , e lo voglia anche qualcun altro , non tutti lo fanno..

    ed ecco che questi hanno la capacita di rovinare la societa' , mettere violenza , e creare dislivelli..

    Il rimedio? solo Dio ..

  • 1 decennio fa

    Per esempio i cittadini della città del vaticano hanno il reddito procapite più alto al mondo.

    Quindi direi che il tuo sistema non funziona.

    (e ti dico anche perchè: perchè la sottomissione a cristo induce IN TE la voglia di redistribuire la ricchezza. Ma se tu avessi molti soldi, la sottomissione a cristo ti farebbe l'effetto opposto: ti indurrebbe ad accumulare ancora più soldi, per usarli poi per sottomettere tutti gli altri a cristo, e a te)

  • SPOCK
    Lv 5
    1 decennio fa

    Lo abbiamo visto come, da due millenni, tutte le confessioni cristiane hanno risolto il problema...

    E' la stessa religione la causa di quei mali che tu denunci. Se, invece di farlo per un fantomatico dio, si cercasse davvero di amare gli altri per loro stessi, nel bene e nel male, stai tranquilla che il problema non esisterebbe. Invece vedi cristiani contro mussulmani, mussulmani contro induisti, induisti contro ebrei, ebrei contro cristiani... un bell'esempio di amore, non c'è che dire.

    ----------------------------

    Tu proponi Gesù, quindi. Il "problema" è che non si sa neanche se sia realmente esistito o se, qualora fosse un personaggio reale, abbia realmente predicato ciò che, da millenni, ci propinano i capi religiosi (che ti piaccia o meno, la figura di Gesù è strettamente interconnessa alla religione). Perchè, quindi, non credere anche in Babbo Natale o nella Befana? Come veridicità è identica a quella di Gesù (personaggi di cui non abbiamo nessuna notizia certa e documentata, che, ciascuno a suo modo, compie gesta incredibili). Oppure, per venire fuori dal circuito religioso, Superman, Spiderman o Capitan America. Anche questi personaggi compiono prodigi indicibili e, al pari di Gesù, hanno interi libri che parlano di loro (persino con le immagini!!!!!).

    Perchè, quindi, mi dovrei "sottomettere" a Gesù, incoronarlo re e servirlo di cuore? Per paura di una possibile ripercussione in un'altra ipotetica vita o che altro?

    Come avrai ben capito, io sono ateo. Eppure i disagi e le ingiustizie da te citate le leggo come un'offesa lo stesso. E combatto per cambiare le cose. Non attendo, passivamente, che intervenga qualcuno di soprannaturale a cambiarle.

    Una bella canzone siciliana recita "Tu ti lamenti. Ma che ti lamenti? Pigghia lu bastuni e tira fora li denti!". Questo è il "segreto" per cambiare il mondo.

  • 1 decennio fa

    Certo che c'è! Si chiama "Usare i talenti che Dio ci ha dato", nella quantità e qualità che ognuno possiede. Dunque interessarsi di politica, di ecologìa, di volontariato, di tante altre cose indirizzate al bene, ed in cui il bene è la spinta ed il traguardo finale.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Fra88
    Lv 6
    1 decennio fa

    Penso che siamo tutti concordi sul fatto che ci sono squilibri,ma dubito MOLTISSIMO che la tua idea funzioni.Se funzionasse veramente,si vedrebbe già il risultato visto che ci sono ben 1,5miliardi circa di cristiani (ma dubiterei lo stesso XD).Mi dispiace ma non concordo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Hai ragione e per questo motivo invito tutti i cristiani a recarsi presso la sede dello IOR e distruggerla ...

  • Dio è il dislivello per eccellenza: basta pensare che lui se ne sta buono buono in cielo e noi siamo qua sotto a crepare come poveri disgraziati

    Fonte/i: Io e la mia coscenza
  • Fear95
    Lv 5
    1 decennio fa

    ma che dici a per favore, se cristo veramente volesse ci potrebbe aiutare.

    se tu 6 ricco, tu i soldi li spendi per te e difficilmente li dai ad altri, e non dire il contrario, perché menti a te stessa

  • 1 decennio fa

    si può avere a cuore il prossimo anche senza calare le braghe al dio cristiano... io non sono cristiana, ma sono sempre disposta ad aiutare chi ne ha bisogno, faccio donazioni mensili a unicef e greenpeace...

    d'altra parte si può essere sia cristiani e mafiosi contemporaneamente. si può essere preti e molestare i bambini della propria parrocchia...

    questo per dire che la giustizia non stà mai da una sola parte e che un'unica Via non può essere universalmente giusta.

  • io non nego (non posso saperlo, in effetti) che Gesù abbia il potere di farlo, ma che tu pretenda che tutti ci credano è a dir poco irrispettoso della coscienza delle persone e dello stesso messaggio di Gesù. perché non Maometto, allora? o Krishna? e comunque la cosa non cambia, è la coscienza che muove le persone, non la religione, e il mondo lo dimostra ampiamente, mi pare.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.