CrazyForJesus! ha chiesto in Arte e culturaStoria · 10 anni fa

Secondo voi perchè i moti...?

mazziniani pur essendosi conclusi sempre con insuccesso, finirono per favorire lo sviluppo del sentimento unitario in Italia?

4 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    10 anni fa
    Risposta preferita

    - Sono le solite frasi fatte che si trovano sui libri...non è niente vero...i tentativi mazziniani furono tragicamente fallimentari e non portarono a nulla di buono...ed il sentimento unitario in Italia non ci fu mai, ne' quella volta, ne' ora...

  • 10 anni fa

    perche' in italia c'era un comune sentire che portava a cercare l'unita' , ed ogni fallimento dava nuovo sangue versato , nuovi eroi e nuova linfa vitale a quelli che combattevano per l'italia unita

  • 10 anni fa

    Personalmente non ho mai amato molto Mazzini...ma devo riconoscerne il ruolo. Dal punto di vista del real politik è giusto quello che tu dici...furoni completi e continui insuccessi. C'è anche da ammettere però che le più importanti battaglie non si combattono sul campo e con le armi, ma lo si fa trasmettendo idee, informando. Bisogna ricordare quanto Mazzini sia stato importante anche dal punto di vista giornalistico in Italia. E' del 1836 mi pare la pubblicazione Giovine Italia, seguiranno diverse pubblicazioni, di cui una elementarmente ideata per un pubblico popolare e poco istruito, raccontava storia, parlava in motti, mi pare si chiamasse l'Informatore Popolare. Se gli italiani, la gente italiana, iniziò a sentirsi parte di qualcosa di più grande rispetto alla proprià città, al proprio "contado", lo si deve a Mazzini, e alla sua instancabile attività di informatore, imbonitore, propagandista più che alla sua attività di combattente.

    Per essere chiari, Mazzini non è Che Guevara, provò ad essere quel tipo di personaggio ma, come tu dici giustamente, senza successi enormi...diciamo che gli riuscì meglio un ruolo alla Gramsci, alla Luther King. E' chiaro che non voglio paragonare King, che rifiutava la violenza, a Mazzini, ma se i neri d'america presero coscienza definitiva dei loro diritti devono molto a King piuttosto che a Malcom X che combatteva per le strade. Si può fare molto di più con una penna e con un foglio che con un mitra in mano, a Mazzini riuscì molto meglio la prima che la seconda, solo che nei libri di storia canonici non ci si perde molto tempo ad analizzare le cose in quest'ottica. Spero di esserti stata utile.

    Fonte/i: Laurea in Storia
  • Anonimo
    10 anni fa

    una delle caratteristiche principali dei moti mazziniani era di rendere partecipi + di tutti gli altri i giovani, qualsiasi fosse la loro appartenenza sociale, questo ha fatto si che con il passare degli anni sia cambiato il pensiero delle nuove generazioni ;)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.