Contatti con mia madre morta?

Ciao a tutti, vorrei avere delle delucidazioni da qualcuno più esperto di me. Da qualche anno ho cominciato a credere alla vita dopo la morte, e questo pensiero mi fa sopportare meglio la morte di mia madre avvenuta quattro mesi fa. Io speravo e spero ancora con tutte le mie forze che lei possa mettersi in contatto con me, ma a parte un orologio da parete con le lancette che era fermo da 8 ore e "magicamente" è ripartito con un orario che spacca il secondo, non ho molte prove della presenza di mia madre. Lei è morta a 53 anni, all'improvviso e in ottima saluta, l'abbiamo trovata sul pavimento della cucina, ci hanno assicurato che lei non si è accorta di niente. Inutile dirvi il mio infinito dolore. Secondo voi perchè non ha mai palesato la sua presenza? Secondo voi è perchè non può per qualche motivo? Conosco alcune persone che sono in grado di percepire e comunicare con le "presenze" ma vorrei anche un vostro parere. Io ero moooolto scettica su ste cose, ma poi ho iniziato a crederci (per fortuna!! ammetto sia un buon antidepressivo ma spesso non basta). Per favore, astenersi chi deve solo commentare per dirmi che sono una pazzoide o per dirmi "parla pure con tua madre ma tanto non ti risponderà" o "ormai è solo un cumulo di vermi". Grazie

Aggiornamento:

Sai cos'è brutto? Sentirsi la disperazione addosso e arrivare a cercare dei chiarimenti veri o fasulli che siano su answers. Sinceramente mi sento molto offesa e non penso che scrivendo quello che ho scritto abbia mancato il rispetto a mia madre. Il commento potevi risparmiartelo mi pare che in giro ci siano domande ben più assurde e questo mi pare un argomento già trattato. Capisco che se non si credono a queste cose la domanda possa suonare parecchio da manicomio, ma io a queste cose ci credo e come ho scritto chiedo solo possibili chiarimenti a chi ha più esperienze di me in quest'ambito.

Aggiornamento 2:

I dettagli "macabri", se si possono definire così, riguardanti il luogo preciso e il modo in cui è morta li ho citati perché so che possono essere importanti ai fini della domanda che ho fatto. Per di più è tutto nell'anonimato, nessuno sa che faccia ho io ne chi era mia madre. E comunque dettagli molto più precisi vengono raccontati a parenti, amici, colleghi, vicini di casa che sconvolti dalla notizia e non sazi del senso del macabro ti lacerano con mille domande e spiegazioni. Proprio non capisco cosa tu abbia trovato "brutto", il mio non è uno sfogo, gli amici per questo ce li ho, la mia se leggi bene che manco hai detto di aver letto tutto, è una domanda, strana sotto molti punti di vista, ma è una domanda.

14 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    Mi dispiace per la perdita di tua madre,io ho perso mio padre quando ero bambina,quindi capisco cosa provi. Non cercare di contattarla. Se è andata in un posto migliore (cosa di cui non ho dubbi) non puoi comunicare con lei. Potresti farlo solo se il suo spirito è rimasto diciamo, nel mondo dei vivi, in poche parole se è un fantasma. Le persone che conosci tu forse sono medium, cioè comunicano con gli spiriti che per un qualche motivo non sono riusciti a passare oltre. Inoltre cercando di fare così, ti fai solo del male. Cerca di andare avanti, di vivere la tua vita e di fartene una ragione. Lo so che è difficile, ci sono passata anche io, ma è l'unica cosa da fare.Fatti forza e stai vicino alla tua famiglia.Tua madre da lassù ti guarda e veglia su di te e, sa che le vorrai sempre bene. Un bacio.

    Ps Per quanto riguarda l'orologio, sappi che a volte capita che le persone a noi care ci facciano capire in che qualche modo pensano a noi. A me è successo dopo la morte di mia nonna. Lo sportello di un mobile si spalancava in continuazione nonostante io lo chiudessi a chiave! Capita, ma sono fenomeni che si manifestano poco tempo dopo la morte e basta.

    Fonte/i: Purtroppo, esperienza personale.
  • Beorn
    Lv 5
    9 anni fa

    Capisco il tuo dolore, mia madre mori quando avevo otto anni e ti dirò una cosa che non ti piacerà non bastano quattro mesi per rimarginare la ferita. A me ce ne sono voluti almeno altri 12 anni, però ero piccolo spero che tu in un paio di anni riesca ad elaborare il lutto e ad accettare con serenità la dipartita.

    Posso dirti però, se vuoi credermi o no sta a te decidere, cosa succede dopo la morte secondo le mie esperienze frutto di viaggi astrali e lo studio dei testi di esoterismo.

    Dopo che si muore ci sono tre giorni in cui si rimane ancorati alla terra, è in questi tre giorni che possono esserci manifestazioni fisiche come quelle che forse vorresti vedere. Dopo questi tre giorni la coscienza del defunto passa nel mondo astrale e vi rimane per un periodo di tempo variabile, di solito questo tempo si suppone essere un terzo della vita terrena, ma tale tempo viene accorciato di molto se la persona era buona e dedita ad emozioni elevate come l'amore, la generosità, l'altruismo.

    Può essere anche allungato se viceversa era un tipo dedito a passioni basse, come l'odio e l'egoismo.

    Durante questa fase nel mondo astrale, la coscienza del defunto non può interagire con il piano fisico perchè non ha un corpo per farlo ( l'unico corpo disponibile sarebbe quello eterico che si è staccato e vaga attaccato a quello fisico che si sta decomponendo ).

    L'unico luogo in cui può manifestarsi è il piano astrale, il piano astrale è il luogo ove le coscienze dei viventi vanno quando sognano la notte. Per cui è possibile per un defunto morto da più di tre giorni apparire in sogno ad un vivente, solitamente per chi non è veggente questo è l'unico modo certo di avere un contatto con un defunto. Spesso però i defunti non si presentano in sogno, perchè sono impegnati a procedere oltre, i defunti devono durante la fase di passaggio nel piano astrale che è come una seconda vita ricapitolare la vita terrena capire i loro errori e sublimare le emozioni in modo da alleggerirsi e salire verso l'altro, verso un mondo chiamato piano spirituale che è assimilabile al concetto di paradiso. Dal paradiso, o piano spirituale, le coscienze possono ancora manifestarsi tramite sogni, poi qua le cose si fanno complesse perchè avviene la successiva reincarnazione ma di solito per via di una assenza di tempo nel piano spirituale le cose non succedono in un ordine. Quindi in un modo abbastanza incomprensibile per chi percepisce il tempo linearmente come l'essere umano incarnato, vi è sempre l'unione in paradiso con tutti i propri cari defunti in modo indipendente dal tempo in cui sono morti.

    Questo è quello che so, la vita dopo la morte esiste e un giorno rivedrai tua madre dopo che avrai vissuto compiutamente la tua vita. Però adesso considera che è partita per un lungo viaggio, e che la tua vita deve continuare senza di lei perche devi crescere ed imparare tante cose nuove.

    Se i defunti non ci appaioni in sogno spesso è perchè non vogliono che noi guardiamo alla vita dopo la morte invece che alla nostra vita sprecando opportunità, è sempre un modo che hanno di proteggerci loro vogliono che noi viviamo a fondo la vita tanto nell'eterno un anno o un secolo non hanno alcun significato.

    Un ultima cosa se vuoi mandare un messaggio a tua madre, prima di addormentarti pensa a cosa vuoi dirle, si formerà una sorta forma-pensiero che, attraverso te che andrai nel mondo astrale per sognare, giungerà al defunto. Ma ricordati sempre di mandar messaggi di amore e luce perchè richiamare un defunto verso la terra con il nostro dolore, che è giustissimo da provare ma che non deve essere "spedito" come un richiamo , rallenta la sua ascesa verso il paradiso perchè si volta verso il mondo fisico appesantendosi.

  • Anonimo
    9 anni fa

    ho perso mio padre quando avevo neanche 7 anni,poi dopo anni,in un momento particolare della mia vita mi ha fatto sentire la sua presenza in vari modi,quello più bello è stato sentirmi abbracciare mentre guardavo la tv!! non credere a chi ti dice di andare a farti curare o cazzate varie,e trovo ridicolo nascondere la testa nella sabbia per non accettare che "loro"sono tra noi.. spero tu abbia altri contatti con tua madre,io purtroppo da un pò non lo sento più..

  • 9 anni fa

    Allora..a leggere queste cose mi sembra (logicamente) che eri affezionata moltissimo a tua madre... ma se credi ad una vita dopo la morte...dovrai credere in una religione..no..???

    Bhè se sei cristiana... ti consiglio di essere felice...perché tua madre sta molto meglio e vorrebbe vederti felice...poi si che c'è il dispiacere e il dolore ...ma lei ha fatto la sua vita..adesso tu fai la tua...Non devi pensare di avere dei contatti con lei...queste sono solo delle fobie per il vuoto che è dentro di te...cioè tua madre..adesso la vita potrà sembrare pesante,ma non demoralizzarti ..rialzati,fai qualcosa,non cedere al dolore...organizzati con le amiche ed esci un po'...

    Poi per quella storia delle lancette dei secondi...mbhà...non so cosa dire... comunque anche a me mi succedono cose del genere...ma ciò che pensiamo non è vero... se ci fai caso quando senti la lancetta dei secondi in quel momento pensi...e sembra che quel secondo è più lungo...ma alla fine il secondo e sempre un secondo... ;) ... Adesso non pensare agli spiriti perché non mi sembra qualcosa di vero... ma più una fantascienza... non perderti nei sogni...perché poi te ne penti quando ritorni alla realtà...sfogati(ovviamente non fare stupidaggini)... e se proprio non ce la fai a resistere ti consiglio di fare qualche visita dallo psicologo...se è troppo dura sopportare questo vuoto e sostituirlo con fantascienza e sogni...Ciao.. :D ...

    Fonte/i: La mia testa...e la mia coscienza...:)
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    ciao.un consiglio.non affidarti di cialtroni a pagamento solo perchè stai male.secondo consiglio:ho avuto delle esperienze,credimi,veramente incredibili...ti posso solo dire che non c'è bisogno di attaccarsi a qualche credenza o fede per sopportare un dolore come il tuo...la vera realtà è molto più profonda di quel che ci aspettiamo...e comunque il rapporto tuo con tua madre sarà speciale per sempre,sia per lei che per te e nulla potrà cancellarlo.in qualunque modo...io non credo che lei voglia saperti triste.

  • 9 anni fa

    CIAOOOO!! :)

    ...innanzi tutto mi dispiace immensamente per la tua perdita, non esistono parole che possono far fronte al tuo dolore, io prego sempre che non debba accadermi mai....

    ...io credo molto nella vita dopo la vita, mia madre ci ha sempre creduto e mi ha educata secondo questa credenza e non credo tu sia pazza affatto...la realtà che ci circonda non è nulla rispetto a ciò che non vediamo...

    ....non so esattamente quello che accade quando si oltrepassa la soglia, posso dirti solo che le persone defunte a volte decidono di rimanerci perennemente accanto anche dopo la morte a volte decidono di occupare il loro tempo altrove ma contemplandoci da lontano....secondo me tua madre è ancora accanto a voi, l'orologio ne è una prova....i defunti cercano di comunicare costantemente con noi, ma noi non ce ne accorgiamo perchè loro sono su un piano astrale diverso rispetto al nostro, molti continuano ad abitare i luoghi in cui sono sempre vissuti e a fare le stesse cose che facevano in vita....questo spiega il perchè di tante case infestate da spiriti....io ti consiglio di fare attenzioni ad ogni piccolo segno che non credei spiegabile razionalmente, non sempre sono coincidenze, potrebbe essere tua madre...

    ....uno dei tanti esempi di cui ho avuto prova e posso citarti è accaduto dopo la morte di mio zio, mia zia di sera sentiva i suoi passi in cucina e i cani hanno iniziato tutti ad abbaiare....non sempre però capitano segnali così inquietanti, io al posto suo mi sarei spaventata....forse non si manifestano a noi per non spaventarci chissà!!! ...ma una cosa è certa loro sono sempre accanto a noi!!!! ;) ne sono sicuraaaaa

    ....spero che tu riesca a superare questo difficile momento!! :)

    in bocca al lupo per il tuo futuro!! :)

  • 9 anni fa

    no non dire stronzate e lascia perdere ki dice che esistono contatti con i morti o cose del genere xk sono cose false......mi dispiace x tua madre ma non puoi illuderti kosì xk staresti peggio poi ormai nn c'è più e nn puoi farci + nulla!!!!ti capisco

  • Anonimo
    9 anni fa

    Allora tua madre stai in paradiso e felice insieme a Dio e ti guarda da li non devi pensare al suo corpo ma devi pensare sempre che lei sta bene non ti cerca perchè ormai sei grande e devi cavartela da sola

  • 9 anni fa

    Ciao Ramsita, ricordati che tutti noi dobbiamo morire.

    Per quanto assurda e inaccettabile questa è la verità.

    La morte fa parte della vita, senza la morte non c'è vita e senza la vita non c'è morte.

    Non è un gioco di parole, è la semplice verità delle cose.

    Accetta questa situazione, perchè è quello che accade.

    Ne tu, ne io, ci possiamo fare nulla, possiamo solo accettarlo.

    Anzi ti dico di più, anche se avessi la possibilità di fermare la morte

    non so se sfrutterei questa possibilità.

    Morire in un certo senso è un atto di generosità che la natura ci chiede nei confronti

    delle altre creature che dovranno venire al mondo dopo di noi.

    Altre persone che dovranno sperimentare cosa significa vivere.

    Come abbiamo accettato di venire al mondo, così dobbiamo accettare di morire.

    Se tutte le persone che sono esistite prima di noi non fossero morte,

    noi non saremmo mai potuti venire al mondo, non ci sarebbe stato spazio per noi.

    Se tutti gli uomini prima di noi non fossero morti la nostra specie non si sarebbe mai sviluppata.

    L'evoluzione degli esseri viventi richiede una continua successione di morte e di nascita.

    Questa stranissima forza che è l'evoluzione della vita funziona così.

    L'esperienze assimilata da ogni individuo, da ogni essere vivente viene accumulata

    e tramandata di generazione in generazione a tutti gli individui della nostra collettività.

    Forse, e dico forse, in realtà nessuno nasce realmente e muore realmente.

    Qualcosa di noi è sempre esistito e sempre esisterà, anche dopo la nostra morte.

    "Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma"

    I nostri pensieri, le nostre emozioni sono esistite, ed in quanto oggetti esistiti,

    queste entità non possono distruggersi, possono solo trasformarsi.

    Possono mutare la forme e l'aspetto con cui vengono percepiti, ma continueranno sempre ad esistere.

    Quando uscirai di casa, e vedrai gli occhi di qualche piccola bambina appena venuta al mondo, ricordati che se questo è possibile, se questa nuova bambina potrà sorridere, lo potrà fare unicamente perchè tua mamma e tante altre persone prima di lei sono morte.

    Ora tu pensa ad andare avanti, non avere rimorsi,

    perchè questo è il tuo tempo,

    il tempo che ti è dato per vivere.

  • F L
    Lv 5
    9 anni fa

    Il contatto con tua madre lo trovi attraverso i sogni e i ricordi e non è poco. Lei vive attraverso il tuo ricordo. Lasciar credere di poter contattare i morti come fare un telefonata tra due mondi serve agli sciacalli per darte a te un'illusione e a loro i tuoi soldi. Anche se a te in questo momento potrebbero sembrare spesi bene, quando ti risolleverai dal dolore li strozzeresti. Purtroppo non esiste la medicina per il tuo dolore se non il tempo, spero solo che non caschi in certe reti.

    Forza

  • 9 anni fa

    ciao io non ti capisco appieno perchè i miei fortunatamente sono ancora, però mi interessa la questione del paranormale, premettendo che sono cattolico cristiano e credo nell'aldilà, vorrei che capissi alcune cose: quando si verificano eventi inspiegabili, il più delle volte sono dovuti a fenomeni elettrici e campi elettromagnetici; oltre a questo ci sono eventi inspiegabili che non sono riferibili a coloro che ci hanno lasciato, ma la nostra mente si augura che lo siano. Il soprannaturale è una questione delicata, è meglio non approfondirlo, perchè non si può sapere a cosa si va incontro. E' vero che le presenze danno un sollievo, ma su questo occorre darsi un motivo; spesso il "contatto" tra un essere vivente e un defunto è vago e può essere residuale, cioè quando qualcosa ne ripresenta l'immagine o reale, quando il defunto cerca realmente di entrare in contatto.

    Se lo fa concretamente, vuol dire che ha lasciato qualcosa in sospeso oppure che è rimasto in sospeso tra questo mondo e quell'altro, quindi io credo sia meglio che non si presenti e soprattutto non ricorrere a sedute spiritiche perchè richiamare la sua anima potrebbe farle smarrire il proprio cammino spirituale. Spero di non aver ferito i tuoi sentimenti e comunque ti consiglio di confidarti con qualcuno che possa comprenderti, ricorda il nostro tesoro è vicino al nostro cuore.

    Fonte/i: professoressa di religione
  • Mostra altre risposte (3)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.