loreley ha chiesto in Affari e finanzaInvestimenti · 1 decennio fa

Andamento titoli Stefanel?

sto svolgendo un'analisi dei titoli della società Stefanel Spa, il valore delle sue azioni sono aumentate del 500% quando c'è stato l'aumento di capitale, ma come mai così tanto? e perchè subito dopo sono crollate?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Stefanel, alle prese con la necessità di procedere a una profonda ristrutturazione dei suoi debiti e a un forte rilancio produttivo decide di andarsi a cercare risorse fresche sul mercato. Lo fa lanciando un’offerta molto allettante che prevede che per ogni azione Stefanel se ne possano acquistare 25 al valore di 0,615 euro, con uno sconto di oltre il 30% rispetto al prezzo teorico del titolo prima dell’aumento di capitale.

    Le conseguenze dei fatti: poiché i titoli attualmente disponibili sono 3,2 milioni ma al termine dell’aumento di capitale saranno quasi 85 milioni ecco allora che molti, soprattutto improvvisati trader online, si stanno scatenando nell’acquistare titoli con l’auspicio di portarli a valori molto alti prima del 26 luglio.

    Se l’aumento di capitale sarà un successo lo si saprà solo il 26 luglio quando si conosceranno tutte le prenotazioni dei titoli che sono state effettuate. Quindi al momento non si può sapere. La famiglia Stefanel evidentemente ci spera ma già si è detta disposta ad acquistare una grossa parte delle azioni che eventualmente rimarranno invendute.

    Questi aumenti di capitale vengono anche definiti “operazioni monstre” perché pur di portare a casa il risultato (ossia i 50 milioni di aumento di capitale cui ambisce Stefanel) si praticano prezzi bassissimi che finiscono con l’invadere il mercato di titoli, deprimendone il valore. Per cui chi ci guadagna davvero sono (oltre ai titolari dell’azienda se l’aumento di capitale va a buon fine) gli speculatori che comprano e vendono molto rapidamente, che si muovono sulla base di rumors più o meno infondati, che puntano in Borsa così come punterebbero sui cavalli, che si danno da fare adesso che c’è poco flottante (ossia poche azioni in giro) per far salire il titolo e poi magari domani vendere e lucrare.

    Non ci guadagnano invece gli investitori “tradizionali”, di solito piccoli e medi risparmiatori, che acquistano titoli con lo scopo di far fruttare i loro risparmi nel tempo e che, invece, proprio perché i titoli nel tempo invece di aumentare il proprio valore si deprezzano per l’enorme disponibilità che c’è in giro, si ritrovano nel portafoglio azioni ben poco remunerative.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.