Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoForze dell'ordine · 10 anni fa

che differenza c'è tra un calibro 9mm e un 40. SW?

sinceramente penso che il .40 sw non sia un calibro tanto utile se non la sua rumorosità ed energia

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Le tipologie dei calibri "9mm" è una categoria molto vasta:

    - 9x17 o 9 corto

    - 9x18 o 9 police

    - 9x19 o 9 luger o 9 parabellum

    - 9x21

    e tanti altri. Immagino tu ti riferisca al 9x21. A parte la differenza di calibro, ovvevo 0.356" del 9x21 contro i 0.400" del 0.40S&W, differiscono come lunghezza, capacità del bossolo, peso palla, energia e soprattutto FATTORE DI POTENZA.

    Il fattore di potenza è una caratteristica del proiettile ed è calcolata nel seguente modo:

    PF=peso palla (grani)*velocità (fps)/1000

    Questa grandezza fisica è importantissima ai fini delle gare di Tiro Dinamico. Se ad esempio volessimo gareggiare in "standard division", il calibro minimo ammesso è il 9x19 ma per le italiche leggi diventa all'atto pratico il 9x21 ed il power factor minor è 125 ma per regolamento è applicato anche un PF major = 170 che se superato assegna un maggior punteggio alle zone CHARLIE e DELTA dei bersagli cartacei, precisamente se la munizione è a PF minor:

    C=2 punti

    D=1 punto

    mentre se la munizione è a PF major:

    C=3 punti

    D=2 punti

    Per regolamento il minimo calibro ammesso per il pofer factor major è appunto il 10mm, non sono ammesse armi in 9mm a power factor major ad eccezione del 357SIG (fino al 31/12/2011). Quindi se volessimo gareggiare in standard division il cal. 10mm è una scelta quasi obbligata.

    Escludiamo il 10mm AUTO in quanto è un calibro estremamente esuberante, gestibile con molta difficoltà ed alcuanto deleterio per la meccanica dell'arma .... vedere i grossi problemi che ha avuto in passato la "Bren Ten", camerata appunto in 10Auto. Concordo per quanto riguarda il 10auto e della sua scarsa utilità, la cui nascita è legata (ma guarda il caso!!!) al compianto Colonnello Jeff Cooper, pioniere del tiro dinamico. Il 0.40S&W è tutta un'altra cosa ed a differenza del 10auto, dal quale deriva, è facilmente gestibile e permette ancora l'adozione di caricatori bifilari ad elevata capacità. Questo calibro è la miglior scelta per quanto riguarda le divisioni STANDARD e MODIFIED del tiro dinamico ..... in altri contesti come quello difensivo è appunto una scelta opinabile.

    Ciao

  • 10 anni fa

    Quando si parla di calibro 9 si intende un'arma con canna da 9 millimetri.

    Quando si parla di calibro .40, si intende un arma con canna da .40 pollici. Facendo la dovuta equivalenza, 0.40 pollici corrispondono a 10 millimetri.

    Per la cronaca la nostra 9mm è esattamente, come calibro, la .38 SW.

    La vera differenza non la fa il calibro ma la carica e il peso del proiettile.

    Il calibro .40 S&W è una sorta di via intermedia tra i calibri 38 più pesanti e i calibri 44 più leggeri.

    Quale sia l'utilità è tutta da capire........ è una questione molto soggettiva.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.