esiste un depuratore per eliminare il calcare dall'acqua?

Ciao io vivo a roma e l'acqua del rubinetto si può bere senza problemi, ma ho notato che è veramente piena di calcare e ho pensato di mettere un depuratore per il rubinetto, ma non saprei che strada prendere se qualcuno sa consigliarmi mi sarebbe utile

10 punti garantiti a chi mi da la risposta migliore ;)

ciao salvatore

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il mio idraulico mi ha installato al rubinetto centrale un piccolo apparecchio collegato ad una presa (consuma come una di quelle piccole lucette notturne che si usano per i bambini) che manda degli impulsi nelle tubature che rendono piccolissime le particelle di calcio presnti nell'acqua. In questo modo il calcare non rovina gli elettrodomestici, non si deposita su lavelli, pentole e panni, ma non si elimina il calcio indispensabile per la nostra dieta

  • 1 decennio fa

    Il calcare (magnesio e calcio) dell'acqua si elimina con due tipi di apparati, A osmosi inversa, o a scambio ionico.

    I quali sfruttano alcune tecnologie catturano questi due elementi.

    Quelli a osmosi inversa sono degli apparati attraverso un filtro lasciando passare solamente le molecole dell'acqua trattenendo molti elementi indesiderati in essa presenti (immagina la funzione dei nostri reni).

    Sono mediamente costosi e l' acqua filtrata viene utilizzata per l' alimentazione umana, il loro processo è molto lento quindi non riescono a filtrare grosse quantità di acqua. ( al termine del ciclo vi è una procedura di lavaggio dei filtri..)

    Quelli a scambio ionico (addolcitori) sfruttano una caratteristica delle resine, le quali se vengono attraversato da un flusso d' acqua attraggono il calcare , quando si saturano vengono rigenerati, lavandoli con sale da cucina.

    Possono filtrare grosse quantità di acqua, attraggono principalmente il calcare, mentre quelli a osmosi inversa filtrano molti inquinanti, tra i quali un tipo di arsenico ( solo per informazione, gli apparati a osmosi inversa non sono in grado di rimuovere tutto l' arsenico presente nelle acque inquinate di alcuni comuni Italiani.

    (L'acqua demineralizzata che trovi nei supermercati sfrutta questa tecnologia >osmosi inversa<

    Sul mercato trovi dei filtri molto piccoli da applicare ai rubinetti, la loro funzione è abbastanza limitata, si saturano molto facilmente, sei costretto a rigenerarli con una certa frequenza, sono non molto dissimili dalle caraffe in voga in questo momento, le quali hanno due tipi di filtri: resine associati ai carboni attivi, con costi relativamente altri, rispetto il servizio dato..con una riserva i carboni attivi riescono a catturare molti elementi indesiderati, quando si saturano diventano molto pericolosi, diversamente dalle resine che una volta sature smettono di catturare il calcare , i carboni attivi una volta saturi si comportano come sugne, rimetto in circolo gli elementi indesiderati con gli interessi, devi sempre anticipare la loro saturazione (quasi impossibile, oppure devi sostituire filtri ancora funzionanti ).

    Poi esistono dei metodi che limitano il deposito (non eliminano il calcare !) sono apparati con dei magneti, altri sono con dosatori di sali (polifosfati) questi ultimi evitano che i composti si depositino sulle condotte o sugli scambiatori di calore , ma rilasciano altri minerali...

    Ora spetta te decidere quale apparato utilizzare ...

    Utilizzo da molti anni un grosso addolcitore a scambio ionico..

    ciao

  • 6 anni fa

    Ciao mi chiamo Monica è vivo vicino a Torino dove c'è un acqua pietosamente calcarea....e credimi l'unico apparecchio che mi a risolto il problema si chiama Espring.Funzioni a osmosi inversa ..pratico e economico elimina cloro, piombo,calcare...con raggi uv e osmosi inversa ....grazie hai miei amici finalmente usiamo per cucinare e beviamo acqua buona..😜

  • Anonimo
    6 anni fa

    Per chiarire i tuoi dubbi ti consiglio di andare su Amazon.it a questo link http://amzn.to/1t8B1GL dove trovi una ampia scelta di caraffe filtranti.

    Li potrai leggere tutte le caratteristiche dei vari modelli e i commenti di chi li ha gia' acquistati. In questo modo potrai farti una idea piu' precisa su questi prodotti e scegliere eventualmente quello che fa al caso tuo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ari
    Lv 6
    1 decennio fa

    Esistono in commercio dei filtri chiamati dolcificatori che però depotabilizzano l'acqua.

    In aggiunta a questi ve ne sono altri che apportano i sali necessari e rendono l'acqua davvero eccellente.

    Anche se poi il problema non lo avrai più per tutta la vita, sostituendo i sali una volta al mese, l'impianto costicchia un pò.

    E' venuto qualche rappresentante a casa mia e l'impianto più economico veniva a costare 3000 euro.

    Una soluzione più economica è quello della caraffa depuratrice, con 20 euro te la cavi ed i filtri (che durano un mese o 150 litri) non costano molto.

    Ciao!

  • 1 decennio fa

    il decalcificatore va bene per gli elettrodomestici mentre per bere puoi usare caraffe con filtri, filtri da posizionare prima del rubinetto o delle macchine per l'osmosi quest'ultime mooooolto care

  • 1 decennio fa

    Ci sono in commercio molti decalcificatori, ma non ti consiglio di usarli come acqua da bere. Vanno bene per le lavatrici lavastoviglie e scaldaacqua. Tolgono il calcare ma immettono sostanze ugualmente dannose.

    Se vuoi usare il metodo più economico compra una caraffa BRITA

    e lascia l'acqua in frigo qualche ora. Berrai un acqua filtrata. Il calcare, per la maggior parte si deposita sul fondo e il cloro presente nell'acqua potabile (contro i batteri) evapora naturalmente.

    Quest'acqua è ottima dopo aver riposato a temperatura ambiente, anche per annaffiare le piante.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.