Manvi ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

PER PIACERE RISPONDETE CLICCATE?

Mi servirebbe un tema di tipo giallo. traccia: durante l' intervallo DALL'ATTACCAPANNI è scomparso il cappello firmato di un ragazzo della tua scuola il quale si rivolge a te, voi siete l'investigatore

inventatevi qualsiasi cosa. PICCOLO PARTICOLARE IL TESTO DEVE ESSERE AMBIENTATO A SCUOLA.

grazie in anticipo.

grazie 1000000 in anticipo.

5 stelle assicurate alla migliore risposta.

ciao e grazie ancora.

4 risposte

Classificazione
  • Crissy
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Mistero all'Istituto...PINCO PALLA..: alle ore 10,10 del giorno 5 dicembre 2010 è sparito un cappello firmato dall'attaccapanni. Strano, visto che il cappello in questione ha colori vistosissimi, giallo canarino e arancione, e ha un pon pon gigante sulla punta! Chi mai potrebbe essere stato a rubarlo da lì?

    Mi aggiro per le classi sospettosa...cerco...scruto...ma non vedo nulla e nemmeno riesco a scorgere, nei volti degli alunni, un segnale che mi possa portare al colpevole.

    Carletto, il ragazzo, vittima del furto, mi si avvicina e mi domanda di aiutarlo a risolvere il dilemma. Comincio a domandargli qualcosa per avere indizi e per poter cominciare a lavorare sul caso: "Dove ti trovavi tra le 10 e le 10,10?", mi risponde "Ero in bagno! Mi scappava...", "Va bene...", gli dico, "Non è il caso che mi specifichi quello che facevi alla toilette! Hai notato persone sospette intorno al tuo attaccapanni, oggi o in questi giorni?", gli domando. Mi risponde "No, a parte la bidella...quella cicciona con i capelli rossi e le ciabatte sempre rotte! Gira spesso lì vicino, ma pensavo stesse pulendo il pavimento!". Comincio ad avere sospetti seri sulla bidella, donna un pò strana e dalle abitudini bizzarre. Corre voce, nella scuola, che sia un pò cleptomane, cioè che le piaccia portarsi via gli oggetti degli altri, anche senza una ragione. Raccontano che una volta abbia rubato, dalla tasca una di giacca appesa, un fermaglio per capelli con brillantini e, in un'altra occasione, pare che abbia sfilato addirittura un portafogli dalla tasca dei pantaloni di un professore! Mi avvicino al gabbiotto della bidella, senza dare nell'occhio, ma non vedo nulla di strano, non noto nessun cappello dai colori vivaci lì intorno.

    Mi siedo nel corridoio e aspetto paziente la campanella di fine lezioni, per vedere se la bidella, o qualcun'altro nell'Istituto, esce col il cappello in mano. Con mio grande stupore, al suono della campanella, gli alunni si precipitano all'uscita come missili appena lanciati nello spazio e l'ultima ad uscire è proprio Gilda, la bidella cicciottella. Guarda come corre! Sta letteralmente scappando fuori, con il cappotto che svolazza, la borsa a tracolla mal chiusa, le ciabatte rotte e...il cappello giallo/arancio col pon pon in testa! Incredibile! Che ladra poco astuta, usare l'oggetto del furto proprio nel luogo incriminato! Scatto una fotografia veloce con il mio cellulare, per avere le prove del furto, e l'indomani sarò pronta a risolvere il caso.

  • 1 decennio fa

    impegnatici!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Si chiamava miki. Aveva perso il suo cappello durante l'intervallo e poverino lo è andato a cercare. Ha chiesto un po' a tutti ,ma nessuno lo aveva visto! Il cappello era rosso e nere, tifa milan, e appena lo dice al bidello lui dice a miki di seguirlo. Finisce la ricreazione e miki non si fa ancora vedere e la maestra si preoccupa e vai dai bidelli che dicono di non averlo visto, lo vanno a cercare dappertutto finchè non lo trovano impiccato con biglietto che diceva: "La mamma mi ammazza se mi trova senza il cappellino, quindi mi amazzo io". Tutti sono disperati. Arriva l'investigatore Flamberg che non crede al suicidio, ma pensa che sia un omicidio perchè il bambino non può impiccarsi da solo per due motivi: perchè non sa fare il nodo della corda e perchè la sedia è troppo bassa per farlo arrivare da solo alla corda. L'investigatore dopo aver fatto esaminare tutto trova non trova impronte digitali, ma non poco lontano fuori dalla scuola trova due guanti nel cassonetto della spazzatura. Quindi pensa che sia un delitto premeditato e che è stato uno della scuola. Quella sera va a casa e vede sua moglie a lava re i piatti con dei guanti, la moglie se li toglie e all'investigatore gli viene l'intuizione!! Le impronte digitali non sono fuori, ma dentro i guanti! La sera stessa va a fare esaminare i guanti e trova le impronte del bidello e lo accusa di omicidio.

    ME LA SONO INVENTATA SUL MOMENTO!!!! GIURO!!!!!

    spero di essere stato utile!!!

  • 1 decennio fa

    Studia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.