Il creme caramel è francese o inglese?

So che si tratta di una domanda abbastanza bizzarra.

Ho sempre saputo che il Creme Caramel è francese, finché una ragazza frequentante l'alberghiero mi ha spiegato che nelle statistiche la cucina francese è all'ultimo posto. E a me è sembrato un po' strano, perché nonostante odi la Francia, so che la sua cucina è abbastanza buona, soprattutto nel campo dei dolci. Per cui le ho chiesto come mai occupasse l'ultimo posto se aveva dei dolci come appunto il Creme Caramel, e lei mi ha detto che non era francese, ma inglese. Tra l'altro mi ha detto che la Tarte Tatin è italiana, dato che la torta di mele è originaria del nostro Paese.

Sono io che sono ignorante o è lei? O.O

Aggiornamento:

Risposta a Dario_Veganarchist: Oh Dio, ero sicura di aver messo la domanda nel "Mangiare e Bere- Altro!!!" O.O Perdonate la mia distrazione!!! Grazie per avermelo fatto notare, quasi quasi ti do un voto xD

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Secondo fonti storiche, la creme caramel veniva preparato addirittura dagli antichi Romani ben duemila anni fa quando iniziarono ad essere allevate le galline e, di conseguenza, utilizzate le uova.

    Venuti a contatto con la cultura Greca, i Romani iniziarono a prendere spunto da questa anche in campo gastronomico e culinario ideando tante nuove ricette e tra queste, pare, anche l’antenato del creme caramel.

    Il risultato di questo esperimento gastronomico fu talmente positivo che in poco tempo i Romani fecero conoscere questa loro creazione in tutta Europa: inizialmente fu un crema non dolce ma piacevolmente aromatica che in seguito venne addolcita con il miele.

    Superato il medioevo senza subire grandi stravolgimenti arrivò fino a Cristoforo Colombo che portò questo dolce con se nella conquista del nuovo mondo.

    Forse per questo motivo il crème caramel, e tutte le sue varianti, è molto conosciuto nei paesi latini specialmente in Messico dove è superbamente preparato sia nelle cucine dei ricchi che in quelle più povere.

    Più recentemente è possibile trovare radicate tradizioni nella preparazione del Crème caramel nelle regioni meridionali della Francia e in quelle a nord della Spagna dove due città Vitoria per la Spagna e Toulouse per la Francia sono famose per questo preparato.

    Ai giorni nostri la crème caramel è conosciuto in tutto il mondo e se ne trovano svariate versioni a seconda delle nazione dove viene preparato.

    In Spagna è diventato una crema dolce in genere accompagnata da zucchero caramellato anche negli altri paesi latini è molto conosciuto specialmente in Messico dove il flan è superbamente preparato sia nelle cucine dei ricchi che in quelle più povere.

    In Inghilterra il crème caramel ha avuto uno sviluppo leggermente diverso, gli inglesi infatti lo servono all’interno di una frolla a forma di conchiglia accompagnato da noci o frutta.

    In Giappone si trova ovunque nei supermarket sotto il nome “purin”, in Argentina e Uruguay e alcuni paesi confinanti è usualmente conosciuto con il nome di “dulce de leche” ed è apprezzatissimo persino in Vietnam.

    Siamo a cavallo fra il XIX e XX secolo a Lamotte- Beuvron (Sologne) dove le sorelle Tatin conducono l'omonimo albergo noto per la sua buona cucina.

    La più giovane Carolina si occupava di ricevere la clientela mentre la maggiore Stephanie, cuoca provetta, si dedicava alla cucina. La sua specialità era una torta di mele, apprezzatissima da tutti gli ospiti per la sua bontà.

    La storia narra che un un giorno in cui l'albergo era pieno di cacciatori in attesa di mangiare, nella confusione del momento, Stephanie, si rese conto di essersi dimenticata di preparare la torta. Corse in cucina imburrò e cosparse di zucchero una tortiera, ci mise sopra le mele e infornò il tutto.

    Solo a metà cottura della torta si ricordò di non avere foderato lo stampo con la pasta briseé...

    Cosa fare? Non ci pensò un attimo, ricoprì le mele con un solo strato di pasta e rimise il tutto nel forno.

    Intanto nella sala da pranzo arrivava un buon profumo di mele e caramello che stuzzicava sempre di più l'appetito degli avventori... e Stephanie in cucina non sapeva come presentarla. Non ci pensò troppo, la rovesciò sul piatto di portata e rimase piacevolmente sorpresa nel constatare quanto fosse apprezzata da tutti.

    la torta di mele (Apple Pie) era in origine un dolce tipicamente inglese. Con lo sbarco nel nuovo mondo, l'Apple Pie divenne un piatti tipico della zona Nord-Orientale degli Stati Uniti (il cosiddetto New England, appunto). Con il passare del tempo, tuttavia, questo dolce ebbe un tale successo in tutti gli States, da essere oggi considerato un vero e proprio dolce nazionale, tanto da essere spesso denominato semplicemente "American Pie". E' nato addirittura un detto che si usa per definire qualcuno dalle profonde radici americane, un americano "doc": "American as an apple pie" (cioè "Americano come la torta di mele"). Solitamente, la torta di mele era in origine consumata, nella tradizione del New England, alla fine della cena e quello che avanzava, essendo molto difficile conservarlo senza i moderni frigoriferi, veniva tenuto per la colazione del mattino seguente. La torta di mele era spesso preparata dalle cuoche del tempo soprattutto per ovviare a problemi di conservazione delle mele e, più in generale, di tutta la frutta. In questo modo, si cuoceva la frutta nel forno, mettendola direttamente sopra l'impasto. Col tempo si prese l'abitudine di sovrapporre sopra la frutta un ulteriore strato di impasto. In questo modo nacque la torta di mele, composta da due strati di pasta ed in mezzo un preparato a base di mele. Anche se oggi la torta di mele può essere preparata in tutto l'anno, fino a qualche decennio fa, ciò non era possibile perché non esistevano i frigoriferi. Il periodo migliore per preparare la torta di mele resterà comunque l'autunno, in quanto si potranno usare le mele naturali di stagione.

  • 1 decennio fa

    io credo sia francese ma devo sgooglare un po' xkè mi hai fatto venire il dubbio..... per la tarte tatin sono sicura che è francese infatti la storia narra che la cuoca (ora non ricordo il nome ma dovrebbe avere a che fare con tatin) infornò le mele senza impasto... per rimediare all'errore le ricoprì con la pasta e poi la rovesciò!

  • 1 decennio fa

    Che io sappia il creme caramel è francese precisamente regioni meridionali della Francia, specialmente nella città di Tolouse.

    è una antica ricetta risalente addirittura all’antica Roma, dove veniva preparato come una crema non dolce ma piacevolmente aromatica, che in seguito venne addolcita con il miele; superato il Medioevo, questo dolce arrivò fino a Cristoforo Colombo che lo portò con se nella conquista del nuovo mondo. Probabilmente proprio per questo motivo la Crème Caramel (e tutte le sue varianti) è molto conosciuta nei paesi latini specialmente in Messico dove è largamente e superbamente preparata.

  • 1 decennio fa

    e'lei ignorante ><

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ma come mai in questa sezione?

  • 1 decennio fa

    leggi qsto e poi dimmi:Il creme caramel, detto anche fior di latte o budino, è una delle tante preparazioni dolci a base di latte e uova di cui fanno parte anche le creme, le bavaresi e i flan. Le origini di queste ricette sono molto antiche, sicuramente già i romani e i greci consumavano abitualmente preparazioni a base di latte addensato con uova, sia dolci che salate.

    Creme caramel

    Il creme caramel è addensato solamente con uova, non con farina o amido, né con gelatine alimentari. A differenza della crema inglese, il creme caramel è addensato tramite la cottura a bagnomaria, senza quindi un continuo mescolamento del composto. In questo modo si ottiene un dolce compatto, non fluido, della consistenza classica del budino. Un buon creme caramel deve essere sodo e compatto, privo di fessurazioni, deve avere una consistenza soda e deve essere cremoso. Queste caratteristiche vengono ottenute con un latte sufficientemente grasso, con una cottura adeguata a bassa temperatura, con la giusta quantità di uova di buona qualità e di zucchero.

    Sì o No?

    Il creme caramel è una preparazione simile alla crema e alla crema pasticcera (diciamo che è un ibrido tra le due) e quindi è un ottimo candidato a diventare una ricetta Sì, con 150 kcal per 100 g. Rispetto alle ricette tradizionali è bastato utilizzare meno tuorli e un meno zucchero, per ottenere un creme caramel con sole 150 kcal per 100 g. A causa dell’uso di soli tuorli o di panna al posto del latte o di una parte di latte, alcune ricette tradizionali possono arrivare a 200 kcal per 100 g e oltre.

    La ricetta del creme caramel

    Come abbiamo visto il creme caramel può essere preparato in mille modi variando la quantità di tuorli, di uova intere e di zucchero. È fondamentale utilizzare latte intero, poiché con quello parzialmente scremato la consistenza diventa troppo morbida e poco consistente. Si può invece ridurre la quantità di tuorli senza esagerare con gli albumi che tendono a far perdere consistenza al dolce. La quantità di zucchero è arbitraria, a seconda dei gusti (e delle necessità dietetiche).

    Di seguito propongo una ricetta tradizionale del creme caramel, con 200 kcal per 100 g.

    Ingredienti per 12 porzioni di creme caramel

    1 litro di latte intero

    4 uova e 4 tuorli

    400 g di zucchero

    una stecca di vaniglia

    Preparazione del creme caramel: bollire il latte con la stecca di vaniglia, non appena bolle spegnere e far riposare. Mescolare le uova insieme a 300 g di zucchero. Preparare il caramello con 100 g di zucchero e versarlo sul fondo dello stampo. Unire le uova al latte dopo aver rimosso la stecca di vaniglia, mescolare bene e versare il tutto dentro allo stampo, quindi cuocere a bagnomaria a 120 gradi per due ore, controllando la cottura con uno spaghetto infilato nel creme caramel, che deve fuoriuscire asciutto.

    Calorie per porzione di creme caramel: 300

    Calorie per 100 g di creme caramel: 200

    SE 6 SODDISFATTA MI DAI UN PO' DI PUNTI (se vuoi)

    Fonte/i: ...........................................
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.