io
Lv 5
io ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 10 anni fa

come e quando si pota un ficus benjamina?

5 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    In linea di massima, soprattutto nel caso del taglio di grossi rami, i Ficus non sopportano la potatura drastica. Questo non significa che se venisse applicata, si perderebbe la pianta, ma la cicatrice risultante dalla potatura di un ramo più grosso di 1/3 rispetto allo spessore del tronco, nella maggioranza dei casi rimargina con difficoltà. La causa di questa scarsa capacità di chiusura delle ferite è da ricercare nel tipo di legno del Ficus. Quando si tratta invece di rami medi o sottili (inferiori ad 1/3 del diametro del tronco), tutti i Ficus rispondono emettendo nuove ed abbondanti gemme in prossimità della zona del taglio. La vigoria della specie e la pinzatura renderanno necessario lo sfoltimento periodico dei rami secondari e terziari. Se il Ficus cresce sano, due volte all’anno si eliminano i rami che si sviluppano verso il basso, verso l’interno del tronco e che si incrociano con altri. Accorciare la lunghezza di un ramo significa sostituirne l’apice con un germoglio posteriore.

    essendo un bonsai da esterno non c'è un periodo preciso per quando potarlo, comunque sia io ti consiglio fine primavera!

  • Anonimo
    10 anni fa

    Ciao,

    in primavera inoltrata.

    Buon anno !

  • 10 anni fa

    puoi TROVARE TUTTO QUI sui bonsai in generale http://www.bonsai-italia.it/ e la potatura del bonsai eccola qui

    La potatura è un termine che comprende tutte le operazioni di rimozione di rami di piccole e grandi dimensioni. Tipicamente distinta per il bonsai in potatura di mantenimento e potatura di formazione. La prima più leggera e meticolosa si occupa delle formazione dei palchi, e può essere eseguita tutto l' anno.La seconda mira a formare i rami principali e la forma generale della pianta, e deve concentrarsi nella stagione del riposo vegetativo, soprattutto per le potature di rami importanti. La potatura viene effettuata con forbici specifiche sempre affilate. Il taglio netto e preciso favorisce la cicatrizzazione della ferita e limita i danni all'albero. La potatura deve essere sempre operata vicino al nodo perpendicolarmente alla direzione del ramo. Per la potatura delle radici invece la potatura deve essere sempre diretta perpendicolarmente rispetto al terreno. E' buona norma cominciare a potare la chioma del bonsai dalla parte alta della pianta al fine di poter avere accesso a tutti i rametti senza dover ritornare sulla stessa branca. Al termine della potatura, al fine di evitare il contagio di malattie fungine o batteriche, è sempre bene sterilizzare la lama delle forbici con la fiamma di un accendino

  • Anonimo
    10 anni fa

    in tarda primavera inizio estate!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Potatura

    Il ficus è un’essenza che mal si presta alla legatura col filo, per cui bisogna educarlo quasi esclusivamente con la potatura. Indicativamente si pota quando i nuovi ricacci hanno 7-8- foglie, riducendole a 2-3. Non lasciate i rami troppo lunghi con troppe foglie altrimenti vi ritroverete una branca in breve tempo spoglia con le foglie terminali e basta. Per una buona ramificazione bisogna mantenere pochi internodi e ravvicinati!!! Attenzione particolare va rivolta alla direzione dell’ultima gemma prima del taglio: ricordate che la direzione del nuovo germoglio dipendarà da quello!!!! Il Ficus emette lattice dai tagli, quindi procuratevi un kleenex inumidito per ”tamponare” la ferita: vedrete che il taglio non “sanguinerà” più.

    CiaooxD

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.