Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Franci. ha chiesto in SaluteSalute della donna · 1 decennio fa

Leggera cistite, qualche rimedio efficace?

Ho una leggera cistite da circa 3 mesi, va e viene, ogni tanto di più e ogni tanto di meno. Ho provato alcune medicine, ma non sono servite a molto. Consigli? Grazie a tutti in anticipo.

MERAViGLiA_MiA

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Innanzi tutto prova con il MONURIL sono 2 bustine di antibiotico...poi prova a bere molte spremute d'arancia..la vitamina C fa molto bene in questi casi...e poi fatti prescrivere degli integratori alimentari diuredici..fanno bene..fidati..ne soffrivo anche io..so come ti puoi sentire..a volte c'è da sbattere la testa contro il muro.!!!!!

  • 1 decennio fa

    Ho sofferto di cistite per lungo tempo, ho avuto recidive ogni 40 giorni, la mia vita era un inferno, vivevo con il terrore del prossimo episodio! Mi sono rivolta a ginecologi ed urologi e ho provato le più svariate cure, dalla omeopatia ad antiobiotici endovena! Il monuril all'inizio era una manna dal cielo ma poi è risultato inefficace come tantissimi altri antibiotici a cui sono diventata resistente e che hanno fatto razzia della mia flora batterica! Poi un giorno, all'ennesimo episodio di cistite (dopo aver fatto una cura ininterrotta di tre di antibiotici) disperata ho iniziato a girovagare per siti fino ad arrivare a questo http://cistite.info/joomla/ . Qui viene proposto un rimedio alternativo e naturale il D-Mannosio che è uno zucchero le cui molecole riescono ad attaccarsi alle lectine (tipo zampe) dei batteri evitando cosi che quest'ultimi si attacchino alle pareti della vescica provocando la cistite. All'inizio ero molto scettica, ma ormai disperata ho provato quest'ultimo rimedio ed ora con soddisfazione posso dire che sono passati più di 6 mesi dall'ultima cistite. In bocca al lupo

    Fonte/i: esperienza personale
  • 1 decennio fa

    Concordo a pieno con Elisa.

    devi assolutamente provare l'AUSILIUM.

    Intanto perchè hai provato di tutto senza avere alcun effetto. E poi perchè decide di donne con cistite cronica sono definitivamente guarite grazie al D-Mannosio.

    Perciò, ti invito anche io sul sito e forum a questo link..

    http://cistite.info/forum/index.php

  • Anna
    Lv 4
    1 decennio fa

    ciao

    3 mesi ed ancora nn trovi la soluzione adatta a tee?? mmm prova a prlarne per bene con un medico mego un uroginecologo!!! cmq per ora ti dico di bere moltissima acqua, aiuta moltissimooooo!!! e poi via dal medico..ciaoo

    Fonte/i: raagzza19enne
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Allora prima cosa non devi mangiare pesante (latticini, banane...) evita i succhi di frutta, la pasta possibilmente con poco suco, senza olio e senza formaggio.Bere tanto e non stare sempre seduti sulla sedia ma muoversi hahahahah

  • 1 decennio fa

    CHIEDI AL MEDICO, MAI SOTTOVALUTARE NIENTE

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Tra le misure generali da adottare in caso di cistite sono importanti il riposo e la buona idratazione (più di 2 litri di acqua nelle 24 ore) per diluire la carica batterica presente in vescica.

    La terapia appropriata per un primo episodio di cistite o per una reinfezione prevede un ciclo di 7-10 giorni con antibiotici(ciprofloxacina) possibilmente con il conforto di una urinocoltura con antibiogramma per meglio identificare il farmaco più appropriato per il batterio responsabile dell'infezione. Recenti statistiche affermano che circa il 25 per cento delle donne che hanno un'infezione delle vie urinarie ne avrà successivamente tre all'anno.

    Per tale motivo è indispensabile adottare misure di profilassi atte a ridurre il rischio di reinfezione:

    •Terapia con gli stessi farmaci utilizzati per l'episodio acuto ai minimi dosaggi per 6-12 mesi

    •Abituarsi a bere molta acqua nella'arco delle 24 ore (almeno 1,5-2 litri)

    •Regolarizzazione dell'alvo (norme alimentari e farmacologiche per combattere la stitichezza)

    •Porre particolare attenzione all'igiene dei genitali esterni per evitare contaminazioni da parte di materiale fecale

    •Svuotare la vescica dopo un rapporto sessuale

    spero di esserti stata utile

    buon 2011

    ciauuu

  • Anonimo
    1 decennio fa

    bevi tanta acqua

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.