promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoCasa e giardino - Altro · 9 anni fa

2 Domande su Fuoco Stufa a Legna...?

Scusate, ma coi falò non ho mai avuto dimestichezza.

Voi come riuscite ad aggiungere ciocchi nuovi nel fuoco che va spegnendosi senza che questi vadano a soffocarne le fiamme? I ciocchi che compro io non prendono subito e, non appena cominciano, i tizzoni sotto si spengono!

Inoltre, che tipo di legna mi consigliate (tipo e dimensione) per avere un buon fuoco duraturo (in modo che non mi debba alzare ogni 10 minuti per ravvivare il fuoco)? Per capirci meglio, avreste qualche immagine da Google da propormi, per favore?

Grazie mille.

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Carissima Barbara, sono convinto che il tuo problema non sia tanto i metodi di collocazione dei ceppi oppure il tipo di legna, ma che sia più legato alla stagionatura, solo per informazione il legno da ardere deve avere una bassa percentuale di umidità altrimenti si verifica la situazione che hai cosi ben descritto, altro problema è la pezzatura che dovrebbe avere misure dai 35 ai 50 cm e un diametro 15-20 cm.

    La legna da ardere si divide in due tipologie legni duri e dolci (quelli dolci comprendono le conifere, meglio evitare il loro utilizzo, per due motivi i fumi di combustione "sporcano " le canne fumarie inoltre i fumi sono leggermente tossici.

    Ora veniamo alla mia ipotesi, la legna verde verde può contenere sino al 75% di umidità rispetto alla sua massa. ho qualche esperienza quando recupero i legni per i miei lavori di tornitura e scolpitura, Il legno perde umidità circa 2 cm ogni anno, per camino è considerato secco quando contiene il 15/20% di umidità, per raggiungere questo valore i pezzi spaccati la acquistano dopo circa due anni di stagionatura .

    La percentuale di umidità incide notevolmente sul potere calorico del legno, immagina di bruciare un legno verde , significa bruciare il 75 % di acqua e il restante legno, i tuoi ciocchi se non sono adeguatamente stagionati si spegneranno con estrema facilità, inoltre avranno un potere calorifero molto ridotto e probabilmente faranno anche del fumo iniziale, poiché una parte del calore sprigionato serve a far evaporare l’acqua in esso contenuta e viene disperso in canna fumaria insieme al vapore prodotto.

    Sotto riporto una valutazione

    Un legno duro acacia, faggio, quercia etc.. secco con una percentuale di umidità 15% di umidità ,rispetto allo stesso legno con il 50%. sviluppa una quantità di calore doppio! Tu hai probabilmente pagato come legno acqua !

    Come ultima ipotesi potrebbe esserci un problema ti tiraggio della canna fumaria (non hai elencato problemi di fumo quindi escludo questa ipotesi.

    Ultimo suggerimento, quando il camino è acceso poni i ceppi pronti per essere bruciati vicino al camino cosi che il calore possa in qualche modo accelerare l' evaporazione.

    Come test (fatti dare da qualche amico dei ceppi secchi e verifica la mia ipotesi).

    Ciao Spero di esserti stato d' aiuto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    il legno di quercia dura molto a lungo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.