Barnets ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 decennio fa

è possibile mandare le scorie sul sole?

discutendo sull'essere favoreli o contrari alla creazione di centrali nucreali è venuta fuori l'ipotesi di lanciare i residui delle centrali sul sole(so bene cosa comporterebbe, spese e fattibilità o meno della cosa). Un mio amico sostiene che lanciare queste scorie sul sole provocherebbe un'esplosione distruttiva e pericolosa per la terra, io sono convinto, viste le dimensioni del sole stesso, che non succederebbe nulla. Chi ha ragione e perchè?

Aggiornamento:

forse non è chiara la domanda!

sto chiedendo quali sarebbero le conseguenze di mandare le scorie sul sole(no se sia possibile o se sia conveniente).

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ragioniamo...

    Allora, le centrali nucleari costano, sono molto costose. Già di per sé non converrebbe costruirle... Però saltiamo questo discorso.

    Inviare scorie sul Sole non è conveniente. Le missioni spaziali costano, lanciare un razzo (che deve essere sicuro e costruito con materiale che blocca le radiazioni) è una cosa molto difficile da realizzare, a causa del peso del materiale stesso. Non ci si può permettere che un razzo con un carico del genere precipiti prima di essere uscito dall'orbita terrestre o cose simili...

    Dal punto di vista delle ripercussioni sul Sole, il Sole non ne risentirebbe minimamente, dato che è decisamente più massiccio di un qualsiasi carico che si possa mandare dalla terra. Se ci fosse anche un'esplosione nucleare, la più grande realizzabile da noi esseri umani, questa sarebbe nulla rispetto ai brillamenti solari, che sono decine di milioni di volte più potenti (il brillamento è una violenta eruzione di materia che esplode dalla fotosfera di una stella, con un'energia equivalente a varie decine di milioni di bombe atomiche ).

    Quindi, no, il Sole non ne risentirebbe. Tanto meno la terra.

    Edit: mi pare di averlo già detto. Il Sole è una stella, è abbastanza grande e sprigiona abbastanza energia da poter considerare ininfluente qualsiasi ordigno noi possiamo mandare sulla sua superficie. In più, un'eventuale esplosione del carico sarebbe talmente lontana che neanche riuscirremo a vederla. (Il Sole è distante circa 150 milioni di km, il raggio terrestre è circa 6300 km, cioé 23800 volte più piccolo...). È come far esplodere un petardo, di quelli meno potenti, e pretendere che qualcuno dalla parte opposta della terra se ne accorga.

  • 1 decennio fa

    Hai ragione tu. Il sole non ne risentirebbe per nulla. Neanche se prendessi tutti i razzi e le bombe create dall'uomo fino ad oggi e le lanciassi in contemporanea sulla superficie solare, il sole non ne risentirebbe. Anzi, esploderebbero ancora prima di "toccare" la superficie (che in pratica è formata da plasma)

  • .
    Lv 5
    1 decennio fa

    Perché sul sole ?

    Da dove ti viene questa fantasia ?

    Caso mai domanda se è possibile mandare le scorie sotto la crosta terrestre.

    e questa domanda della crosta terrestre è interessante perché la crosta terrestre è spessa pochi chilometri.

    Al contrario: la distanza Terra sole è 150 milioni di km.

    Poi sotto la crosta terrestre le scorie già esistono da sempre, infatti il centro della Terra è caldo proprio a causa di queste scorie.

    --------------------

    e poi è possibile distruggere le scorie usando un acceleratore di particelle lungo 2 metri avente come target un pezzo di berillio, MA MA MA MA ma questo i generali americani non lo diranno mai.

    Non lo diranno mai perché distruggendo le scorie in quel modo, è anche possibile fabbricare il plutonio che è l'elemento fondamentale della bomba atomica.

    Certo pagando Rubbia per dire scemenze secondo la quale si dovrebbe bombardare il torio con protoni da 1 Gev e quindi serve un acceleratore di particelle lungo 50 metri che solo le multinazionali possono avere....(oppure che solo i governi possono avere)

    Ma se invece il torio fosse irradiato con neutroni i quali sono prodotti dalla collisione particelle di elio e berillio, allora soltanto 2 metri bastano e avanzano..

    Fonte/i: e pensa che distruggendo le scorie mediante un acceleratore di particelle, si produce ANCHE energia, e si produce anche altre scorie di breve durata che a sua volta possono essere fonte illimitata di energia.
  • 1 decennio fa

    Non sarebbe possibile poichè niente potrebbe arrivare fino al Sole per due motivi:

    - Eccessiva distanza

    - Eccessiva temperatura

    RAGIONA!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    per me è meglio lasciarlo in pace il sole visto che è la nostra principale fonte di energia e di vita

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.