? ha chiesto in Casa e giardinoManutenzione e riparazione · 1 decennio fa

Ci paga i danni per infiltrazione acqua il proprietario o il locatario?

Abito al piano terra, di un piccolo condominio e sono stato vittima di una infiltrazione d'acqua causata dall'inquilina del piano di sopra, premesso che é un mese che le suono al campanello e non mi apre la porta per parlarle nonostante sia in casa. L'infiltrazione com ha comunicato all'amministratrice é dovuta ad un termosifone che perde (a vista) e sotto il quale ha sistemato uno straccio e che l'inquilina per un mese non ha provveduto a riparare.

Ora innanzitutto voglio sapere chi risponde dei danni lei o il prorpietario.

Se lei dovesse risponderne posso far intervenire i carabinieri visto che non mi apre nemmeno la porta e la perdita proggredisce a vista d'occhio ora sta sgocciolando sui cavi elettrici della cucina (che tra l'altro ha un mese di vita).

Vi prego aiutatemi o datemi dei consigli su come intervenire.

Aggiornamento:

Il fatto tragico è il seguente, l'amministratrice è una proprietaria come me e si occupa solo delle bollette condominiali, quindi non è una vera amministratrice e tantomeno è stipendiata, quindi tutto quello che ha fatto lo ha fatto come favore. Oltretutto non riesco a rintracciare il proprietario dell'appartamento in quanto conosco solo nome e cognome e nessuno sa o vuole dire altri recapiti.

La mia situazione è gravissima, non riesco nemmeno a mandargli la raccomandata.... l'unica che potrebbe contattarlo è l'inquilina....che non apre.... a lei la raccomandata la ho già mandata...

Cosa mi consigliate di fare?

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao,

    la riparazione del danno deve essere imputata al proprietario dell'appartamento in quanto si tratta di sua incuria (penserà poi lui a rivalersi sull'inquilina se il danno al calorifero è stato causato da lei), se ha l'assicurazione vi farà denuncia, altrimenti se il calorifero perde in posizione di competenza condominiale devi informarne l'amministratore che provvederà ad informare la globale fabbricati ed a far riparare il danno, comunque ti consiglio di fare delle fotografie e di inviare raccomandata con ricevuta di ritorno al proprietario dell'appartamento ed all'amministratore condominiale, facendo anche presente che la cucina è nuova e quanto è costata.

    Egr. Sigg. nomeProprietario e nomeAmministratore,

    con la presente desidero portare a Vostra conoscenza che nell'appartamento di mia proprietà, sito al piano... dello stabile situato in..., nel locale adibito a cucina, subisco perdite di acqua provenienti dall'appartamento sovrastante di proprietà del Sig...., nonostante io sia andato dall'inquilina per avvisarla dell'accaduto, la situazione persiste e peggiora al punto che l'acqua ora colpisce i cavi elettrici con conseguente pericolo di corto circuito e cola sul mobile della cucina che è nuovo ed appena stato installato (costo euro ...come da fattura che potro' presentare), pertanto Vi chiedo di provvedere a fare le opportune valutazioni del caso e ad intervenire subitaneamente in modo da evitare ulteriori danni e porre rimedio a quelli arrecati.

    Vogliate gradire i miei migliori saluti,

    ...firma

    Mandando una raccomandata del genere obblighi l'amministratore al controllo e se il danno è imputabile al proprietario dell'appartamento lo solleciterà per la riparazione.

    Ciao!!

    Fonte/i: Amm condominiale
  • 1 decennio fa

    io farei una bella raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata all'affittuario, al proprietario ed all'amministratore di condominio, mettendoli in mora nel senso intimando entro 10 giorni a provvedere sia alla riparazione del termosifone che perde sia dei danni provocati al tuo appartamento, minacciandoli in caso contrario di adire alle vie legali. nella fattispecie si configura sia una negligenza dell'inquilina in quanto, data la palese visibilità della perdita, non ha provveduto ad effettuare la riparazione , sia eventualmente del proprietario e dell'amministratore previa verifica del fatto se l'affittuario ha dato comunicazione al proprietario dell'immobile, se l'amministratore del condominio, una volta a conoscenza del problema, ha provveduto ad avvertire il proprietario. c'è anche considerare se il riscaldamento è di tipo autonomo o centralizzato, nel secondo caso, anche l'amministratore ha responsabilità diretta, in quanto non ha provveduto, a disattivare l'intero impianto di riscaldamento data l'impossibilità di intervenire direttamente a casa del vicino che non apre.

    io farei così! a proposito, fai anche delle foto dettagliate di tutti i danni che stai ricevendo e allegale alla raccomandata.

    ciao!!

  • 1 decennio fa

    il proprietario...

    Certo che sta inquilina sarebbe da aspettare quando esce e riempirla di schiaffoni eh...Che gente che c'e' in giro...Cafoni e ignoranti a nastro...

    Non apre a te poi magari apre ai Testimoni di Geova...Non mi stupirei se fosse cosi...

  • 1 decennio fa

    HO VENDUTO PER NON AVERE PIU' PROBLEMI

    e adesso sto respirando

    basta appartamenti in affitto..neanche se me li regalano....!!!!!!!

    solo tasse da pagare

    amministratore che trova sempre lavori inutili x me, ma utili per proprio tornaconto

    BASTA..! (scusate lo sfogo)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Lavoro nelle assicurazioni e penso di poterti aiutare... i danni li paga il propietario a meno che al momento del contratto di locazione sia stata stipulata una polizza casa comprensiva di danni da acqua e ricerca guasto a carico del locatario.. Basta semplicemente fare causa. ovviamente la vincerai tu senza problemi. Il danno ti è stato fatto senza colpa a tuo carico. come dire...sei solo una vittima. spero di essere stato d'aiuto.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.