Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 1 decennio fa

Medicine controindicate durante la gravidanza.. che vuol dire?

Sto prendendo il Bactrim e mi sono imbattuta nel foglietto illustrativo dove alla voce Gravidanza e allattamento ho trovato scritto: è controindicato durante la gravidanza e durante l'allattamento. Che vuol dire? Quali danni può provocare al feto?

Rispondete in tante,

PS: NON sono incinta, NON sto cercando un bambino, SI ho rapporti protetti, SI è solo curiosità.

Aggiornamento:

potrebbe addirittura causare la perdita del feto?

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Significa che assumere quel medicinale in gravidanza potrebbe comportare sul bambino:

    1) possibili malformazioni fetali (soprattutto nei primi 4 mesi)

    2) Possibili sindromi di varia gravità (soprattutto se assunti nel 3° trimestre).

    3) Perdita del feto

    4) rottura delle acque o induzione del parto, o ritardo nel parto (per esempio l'aspirina inibisce le contrazioni uterine e ritarda il parto).

    Sulla mamma, invece, potrebbe dare degli effetti collaterali che mettono a rischio la gravidanza, come emorragie, collassi ipotensivi, ecc.

    Nell'allattamento vengono sconsigliati i farmaci che passano nel latte, perché in pratica si fa prendere il medicinale anche al bambino.

    Colgo l'occasione per dire che tra le sostanze da evitare ci sono anche (e soprattutto!!) i prodotti da erboristeria, perché le piante hanno dei potentissimi effetti sul feto. Sono assolutamente vietati i prodotti a base di propoli, che ha delle sostanze che si intercalano nel DNA fetale creando mutazioni. Sono da limitare sedano e camomilla, che stimolano le contrazioni..ecc.

    Naturale non significa sicuro! Meglio affidarsi al medico per un farmaco quando è necessario che buttarsi in questi negozi che vendono prodotti che, per essere commercializzati, non hanno bisogno di autorizzazioni.

    Fonte/i: Sono farmacista
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao

    Tutte le sostanze che una donna incinta ingerisce/inala/beve passano al feto attraverso la placenta da cui si nutre.

    Alcuni farmaci hanno principi attivi molto pericolosi (come il cortisone ad esempio, che inibisce la crescita) e il feto li assorbe allo stesso modo della madre! I danni possono essere di varia entità, malformazioni, ritardo psico-motorio, espulsione del feto, emorragie, danni cerebrali, cecità....

    Ci sono farmaci che i ginecologi prescrivono in gravidanza nonostante il foglietto illustrativo dica che è controindicato, è ovvio che le cause farmaceutiche si proteggano legalmente con questi avvisi nel remoto caso che succeda qualcosa.

    Sarebbe meglio non dover prendere mai niente durante la gravidanza, nel caso opposto alla fine bisogna fidarsi del dottore!

    PS CHE SCHIFO il Bactrim è da piccola che ho l'incubo!!!

  • 1 decennio fa

    “Il bugiardino”, che non è l’altro nome di Pierino, ma il termine con cui viene anche chiamato il foglietto illustrativo dei farmaci in gergo medico, di quasi tutti i farmaci dice che sono controindicati e pericolosi in gravidanza, mettendosi pure contro il Ministero della Salute che nell’Opuscolo “Pensiamo alla Salute” del 2004 a pag. 45, parlando dei farmaci in gravidanza, dice: “I farmaci realmente pericolosi sono pochi. Quelli che potrebbero esserlo non è detto che provochino danni al bambino…”

    Se vuoi conoscere i rela effeti del bqctrim sul feto devi chiamare i Teratology Information Services, collegati tra di loro a livello europeo nell'ENTIS e a livello mondiale nell'OTIS.

    Sono servizi altamente specialisti di consulenza medica su eventuali rischi di malformazioni del feto (per assunzione di farmaci in gravidanza, per esposizione a radiazioni ionizzanti ed agenti chimici, per infezioni, malattie materne, età, droghe e per tutti gli altri problemi della gravidanza) e danno informazioni precise e corrette in grado di chiarire dubbi e paure.

    Il più gettonato di questi servizi è il Telefono Rosso del Policlinico Gemelli di Roma, n. 06 3050077 (dal lun. al ven. dalle 9 alle 13), ma ci vuole molta costanza per riuscire a prendere la linea.

    Filo Rosso, con postazioni all’Ospedale San Paolo di Milano, tel. 02 8910207 (lun. merc. ven. : 10,30 – 13,30 . Giov.: 14 – 17),

    all’Ospedale “Fatebenefratelli” di Roma tel. 06 6872688 (lun. mar. ven. : 13 – 16. Mercoledì 14 – 17. Giovedì: 10 – 13),

    al Policlinico Universitario Federico II di Napoli tel. 081 5463881 (dal lun. al ven.: ore 15 – 18)

    Centro di tossicologia perinatale dell'ospedale Careggi (Firenze), per gli utenti tel. 055-7946731 (lun. ore 14-17. mar. merc. giov. ven. ore 10-14)

    tel. 055.794.6859 per gli operatori sanitari

    Tossicologia Clinica Ospedali Riuniti di Bergamo, che ha un numero verde 800 883300 (24 ore su 24)

    Centro per l’Informazione genetica e teratologica (CEPIG) dell’Università di Padova

    Consulenza via fax 049/8211425. Il servizio è gratuito, ma c’è bisogno della ricetta. E per la risposta bisogna aspettare 1 o 2 giorni. Verrà inviata una relazione scritta.

    via E-mail: genetica@pediatria.unipd.it

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao vuol dire che questo medicinale fa male al bambino e che non lo dovresti prendere

    hai fatto bene ha leggere il foglio illustrativo leggilo sempre quando copri queste medicine specialmente adesso che sei in gravidanza

    Fonte/i: non sono mamma ma mia sorella e diventata mamma ed ho dovuto subire per 9 mesi le sue paranoie che si faceva e si e fatta anche questo problema Ziao da 1 mese
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ciao Martina beh semplicemente quel medicinale se tu fossi incinta non lo potresti prendere perchè potrebbe dare problemi al bimbo a meno che non sia il tuo medico o ginecologo a prescrivertelo perchè alcuni medicinali (solo se necessario) anche se nel foglietto c'è scritto così il ginecologo te lo può prescrivere ovviamente li prenderai per periodi di tempo molto brevi!

    Ciao.

    Si purtroppo potrebbe anche causare la morte del feto se preso così a caso!

    Grazie per i pollici in giù da gente ignorante!

    Fonte/i: Mamma di Filippo da 15 mesi
  • vuol dire semplicemente che ci sono sostanze che possono fare male al bambino... dipende da medicinale a medicinale, sono tanti i danni che possono provocare i farmaci al feto... per qst secondo me,in generale, è sempre meglio evitate qualunque medicinale in gravidanza...

    Irene 13+5

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.