Shinichi ha chiesto in Arte e culturaStoria · 9 anni fa

storia!!!!babilonesi..aiutoo?

allora la prof di storia x le vacanze ci ha detto dei esercizi sulla mesopotamia babilonesi booo e solo che io nn cero quel giorno quando hanno parlato di questo e lei mi ha detto arrangiati mi aiutate a fare questo esercizio perfavore....

COMPONI UN BREVE TESTO SULLE ARTI DEI POPOLO DELLA MESOPOTAMIA CHE RISPONDA ALLE SEGUENTI DOMANDE:

1.Qual era il materiale scrittorio e quali i caratteri della scrittura?sono giunti fino a noi testi letterari appartenenti alle antiche civiltà mesopotamiche?

2. Nel campo dell'architettura e della scultura, quali tipi di reperti archeologici sono stati trovati?quali sono le espressione artistiche più importanti?

3.Di quali fonti si sa che i popoli della mesopotamia coltivavano la musica?

che cosa rappresentano queste fonti

x chi ha voglia di rispondere a questo grazie mille ma migliaia a chi spara cazzate puo anche andare via..grazie...1000 puntiii

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    1)

    popoli della Mesopotamia scrivevano fin dal 3000 a.C. con i cosiddetti "caratteri cuneiformi", ed usavano in genere, come materiale scrittorio, delle tavolette di argilla: mentre erano ancora tenere, vi si imprimevano segni per mezzo di uno stiletto di legno, e poi venivano essiccate al sole, o addirittura cotte come mattoni.

    Centinaia di migliaia di queste tavolette sono venute alla luce durante gli scavi archeologici degli ultimi cento anni, a Ninive, Mari, Babilonia, Ur, ed in molte altre località. E' possibile che il libro della Genesi contenga elementi che risalgono ai tempi primitivi, scritti in origine su tavolette d'argilla in caratteri cuneiformi.

    PS. NEL FRATTEMPO CERCO QUALCOSA PER QUANTO RIGUARDALA SECONDA E LA TERZA DOMANDA

    2)Per quanto riguarda l'arte antico-babilonese, purtroppo questa è poco visibile a causa delle acque sotterranee che rendono difficili gli scavi nello strato specifico, quindi è documentata grazie a qualche scultura recuperata e agli elementi architettonici-scultorei-pittorici presenti nella città di Mari sull'Eufrate, in stile babilonese dell'epoca. Nell'architettura la tecnica usata è ancora quella mesopotamica dei mattoni crudi, con la cottura solo per la pavimentazione e le fondamenta. La struttura del tempio è quella priva di un basamento artificiale, quindi bassa in altezza, mentre il modello del palazzo segue lo schema del tempio che presenta un numero grande di sale attorno ad un nucleo centrale costituito da due cortili.

    Le sculture babilonesi mostrano variazioni nello stile, tendendo dai gusti tardo-sumeri a manifestazioni plastiche più rotonde, piene e realistiche.

    Tra i reperti archeologici che sono stati trovati in mesopotamia ricordiamo:la stele in diorite nera di i Hammurabi,oggi al Luvre, coronata da un bassorilievo che rappresenta il re in adorazione del dio Shamashe la stele in arenaria rossa di Naramsin, quarto sovrano della dinastia sargonica

    3)ANCHE PRESSO I POPOLI DELLA MESOPOTAMIA, FIN DALLA PREISTORIA, LA MUSICA FU LEGATA ALLE CERIMONIE RELIGIOSE. DELLA MUSICA E DELLE USANZE DEI SUMERI DEGLI ASSIRI E DEI BABILONESI CONOSCIAMO SOPRATTUTTO GLI STRUMENTI. GLI STRUMENTI PIU' DIFFUSI E IMPIEGATI ATTRAVERSO OLTRE 2 MILLENNI DI STORIA FURONO L' ARPA, E LA CETRA , VENGONO POI I FLAUTI IN LEGNO , CASTAGNETTE SISTRI E PIATTI . AL BRITISH MUSEUMM DI LONDRA SONO CONSERVATI DEI BASSORILIEVI ASSIRI DEI SECOLI VIII E VII A.C. CHE RIPRODUCONO SCHIERE DI SUONATORI D' ARPA , DI FLAUTO E DI TAMBURO , SEGUITI DA CORI DI DONNE E FANCIULLI .

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.