Test di paternità DNA?

Vorrei sapere se è possibile (e se si dopo quanto tempo dalla fecondazione) effettuare un test del DNA per verificare chi effettivamente sia il padre del futuro nascituro.

Grazie in anticipo

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Puoi farlo anche quando non è ancora nato.. ma i rischi sono molti e ti spiego perche..

    devono prelevare delle cellule dal feto..solo che se il feto è formato, ed è di tipo di sangue diverso dal tuo (esempio tu zero negativo, lui A positivo) c'è rischio di una MEN, malattia emolitica del neonato, dove i tuoi globuli rossi e i suoi entrano in contatto sviluppando degli anticorpi per l antigene mancante ( immagina che sullo zero del tuo gruppo sanguigno non ci sia nulla, mentre su quello della A ci sia un piccolo esserino.... XD ).. questo può far si che se la madre crea anticorpi contro l esserino sulla A, questi anticorpi distruggono i globuli rossi del bimbo portandolo a rimanere senza sangue e a morire..

    se il bimbo è ancora feto, quindi parliamo delle prime settimane di concepimento, nemmeno loro sanno che cellule riescono a rilevare, come per la villocentesi e c'è il rischio (raro ma c'è) che il pupo possa nascere senza un piedino, una manina, un orecchio o comunque una parte del corpo in meno....

    io ti direi di aspettare ;)

    e magari farti bene due conti..magari ci arrivi a logica :D

    Fonte/i: scienze infermieristiche - infermieristica neonatale e patologie neonatali
  • 1 decennio fa

    é possibile effettuare il test di paternita solo dopo ke il bimbo è nato infatti Il test di paternità può essere eseguito su qualunque campione biologico nel quale sia possibile ritrovare cellule somatiche. Le cellule somatiche, infatti, contengono il DNA completo (cioè il profilo genetico) dell'individuo.

    Le cellule somatiche possono essere raccolte molto semplicemente prelevando uno dei seguenti campioni biologici: saliva, bava, capelli, peli, sangue ecc e poi portati in un laboratorio ciao spero di esserti stata utile e buona fortuna!

  • 1 decennio fa

    Da che ne so io è possibile con l' amniocentesi chiedere anche lo studio del DNA per verificare la paternità del bambino

    Con l' amniocentesi non tocchi il feto ma prelevi campione di liquido amniotico che contiene l' urina del bambino e da cui si fa poi il test del DNA. Il test solitamente serve per verificare se ci possono essere delle malformazioni ma tanto che ci si è si può chiedere preventivamente anche la verifica della paternità.

    L' amniocentesi si fa a 16 settimane (circa dopo 4 mesi dall' ultimo ciclo riscontrato)

  • Riky
    Lv 4
    1 decennio fa

    Durante la gravidanza l'unico sistema penso sia durante l'amniocentesi o la villocentesi gli unici test invasivi che prelevano "pezzi" da poter analizzare, oppure dopo la gravidanza basta un esame del sangue (specifico per il DNA)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    guarda puoi anche prendere un capello e farlo analizzare e li' capisci chi e' il padre

    ????? dimmi tutto

    che cosa?????

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Quoto cucciola tesoro.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.