Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 9 anni fa

ragazzi ma come si fa se io voglio aprire un canile?

quanti soldi ci vogliono ma il comune aiuta in qualkosa

vi prego informatemi bene

Aggiornamento:

i cani ke anno bisogno ce ne sono e tantiiiiiiiiiiii

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    Sarò drastica ma purtroppo è la verità: se hai un paio di milioni di euro comincia pure il tuo progetto con l' aiuto di un bravo commercialista. Se non hai le possibilità o almeno possiedi già il terreno, lascia stare i sogni ed aiuta un canile già esistente vicino a te!

    Fonti:

    Hanno costruito un canile municipale per 50 cani dalle mie parti ed è costato 1.850.000 euro escluso il terreno. Vedi un pò tu se è fattibile !!!!

    devi avere un terreno dove sia possibile costruire un buon numero di box, il comune ti dirà quanti altrimenti se le fai abusive c'è il rischio che ti multino e peggio ancora che ti sequestrino il terreno, purtroppo è successo nel mio canile che gli hanno sequestrato 100 box.

    Devi presentare il progetto al canile, quindi alla fine vuoi costruire una pensione/hoasi canina??

    l'idea mi piace sai, è molto utile per chi deve partire, e poi potresti fare un giardino dove far fare fisioterapia ai cani che hanno subito un intervento e anche una piscina per far praticare il nuoto ai cani sovrappeso, sai il nuoto fa molto bene e fa dimagrire più velocemente rispetto alle corse.

    Concordo l'idea del paese di ***** !!!

    Fonti:

    comunque prima cerchi un terreno gli dai un occhiata provi a portare il proggetto al comune se il terreno va bene e puoi costruire una buona struttura e ti accettano il progetto il primo passo è fatto.

    Qui ci sono informazioni:

    http://www.inseparabileforum.com/forum/t…

    Aprire un canile

    Quali adempimenti sono necessari per aprire un canile?

    L’apertura di un canile è regolamentata dal Dpr 320 del 08/02/1954 e dalle rispettive leggi regionali. La legge nazionale prevede che l’apertura di un canile sia subordinata a preventivo nullaosta del veterinario provinciale presso la Asl a cui bisogna presentare domanda. La struttura deve soddisfare le esigenze igieniche previste, essere facilmente disinfettabile e dotata di apposito locale o reparto di isolamento munito di certificato di agibilità. Stando ad un’interpretazione ministeriale del 1990, la custodia di animali in strutture ricettive appositamente attrezzate viene equiparata alle norme gestione di una rimessa di vettura con la conseguente necessità di richiederne l’autorizzazione comunale.

    Per la costituzione dell’attività sono inoltre previsti i seguenti adempimenti:

    • Iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio;

    • Apertura della partita IVA;

    • Conto fiscale;

    • INPS;

    • INAIL;

    • Valutazione del rischio L. 626/1994;

    • Tassa/Tariffa igiene ambientale;

    • Autorizzazione per l’installazione delle insegne e dei cartelli segnaletici stradali;

    • Iscrizione alle associazioni di categoria (facoltativa).

    Per ulteriori informazioni le consigliamo di rivolgersi ad una delle tante associazioni canili presenti sul territorio che spesso svolgono l’attività anche senza scopo di lucro

    di Monica Gadda, Creaimpresa Srl, www.creaimpresa.it

    l'idea di aprire un rifugio è bella, purtroppo già i canili che ricevono (pochi) fondi comunali x mandare avanti la struttura funzionano solo grazie al lavoro dei volontari. Non c'è neanche un dipendente pagato tra quelli che si occupano dei cani....se vuoi aprire un rifugio dovresti avere a disposizione un terreno, e poi fare un raccolta di fondi o trovare qualche sponsor generoso che ti sovvenzioni e ti permetta di pagare il mangiare dei cani, le spese veterinarie, e tutto il resto...ma in ogni caso non ti resterebbe nulla x te (anzi...spesso i volontari oltre a lavorare gratis devono metterci del loro!) non è una cosa che puoi fare se non hai un altro lavoro o un marito che ti mantiene o altre entrate (ad esempio delle proprietà da cui mensilmente ricavi un affitto).

    Purtroppo è così....è uno schifo che lo stato non si prenda cura dei cani, li sfrutta solamente quando gli fa comodo, ad esempio per usarli come cani antidroga o x il soccorso di emergenza! ;(((

    ALLORA:io ogni sabato e domenica vado al canile di colzate.ti do il numero di quella signora e quando la chiami di che è stato Federico Fornito a darti il suo numero.vedrai che ti aiuterà con piacere:il numero è 3484400305

  • Anonimo
    9 anni fa

    il comune purtroppo non aiuta.. e comunque, a quelli che dicono "ci vogliono anche i cani.." o cose simili. Aprire un canile non è come avere un allevamento °_° si prendono i cani dalla strada e si tengono in canile finchè una persona di buon cuore non li adotta, non è che bisogna comprarli, farli accoppiare e tenerli nelle gabbie eh!

  • 9 anni fa

    Dipende dalla struttura,se è privata il comune non passa niente,ne puoi chiedere niente, se invece è una struttura municipale,il discorso cambia. per farlo da soli è un bel casino,magari se invece lo si fa con una associazione risulta un po' piu facile. ma ci sono tanti fattori che influiscono,quello più importante può essere la presenza di un altro canile nella zona (gestito o coogestito dal comune).

  • Anonimo
    9 anni fa

    il comune nn ti si fila per niente, devi chiedere il prestito alla banca forse si... e poi comprare dei cani!!!!!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    devi chiedere il prestito alla banca poi dovrai fare i recinti fare molte cose magari vai in un canile e di come hanno fatto

  • Anonimo
    9 anni fa

    il comune ti dovrebbe dare i contributi per aprirlo, più qualche soldo tuo

  • Anonimo
    9 anni fa

    devi kiedere in prestito i soldi alla banca

  • Anonimo
    9 anni fa

    servono anche i cani però....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.