inseparabile allevato allo stecco. help!!!!?

salve a tutti io ho 4 coppie di inseparabili. tutte hanno fatto già almeno due cove e tutte perfettamente riuscite. essendo molto affezionato a una coppia di personata gialli volevo allevarne per prova uno allo stecco ma essendo abbastanza inesperto in quest'attività volevo dei consigli per esempio dove devo tenere il pullo, a quanti giorni devo prelevarlo, quanti pasti deve fare e in che ore e tutto quello che può essermi utile!!1 grazie mille in anticipo

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Salve, la prima cosa che ti devo dire è che allevare allo stecco un pappagallo è molto difficile e richiede molta esperienza e quindi ti consiglio di farti affiancare da una persona esperta.

    Detto questo mai allevare allo stecco un unico esemplare ma almeno due così da tenergli compagnia e non fargli perdere l' imprinting verso i suoi simili.

    Ora ti posto l' articolo scritto da me per l' allevamento allo stecco:

    Prima di iniziare l'allevamento a mano bisogna procurarsi i seguenti oggetti:

    - un set di nuove siringhe sterili monouso io vi consiglierei quelle da 5 ml;

    - un contenitore di plastica per contenere il pullo

    - un contenitore in cui porre la pappa d' imbecco

    - un termometro per alimenti

    - carta assorbente da cucina

    - disinfettante per biberon tettarelle (amuchina)

    - acqua naturale ad uso alimentare umano

    - uno scalda biberon per bambini, o un forno a microonde

    - La pappa d'imbecco: io personalmente uso il nutribird A 19

    - una camera calda che si può acquistare nei negozi d'anmali o per l' amante del fai da te nulla toglie che possa costruirsela da se.

    Procurati tutti gli oggetti sopra indicati si potrà iniziare questa bella avventura ponendo il pullo dentro il contenitore che a sua volta sarà posto nella camera calda già precedentemente accesa ad una temperatura di 35° quando il pullo avrà più o meno 12/15 giorni per poi farla decrescere fino ad una temperatura di 20° gradi intorno al 30/15 giorni ovvero quando il pullo sarà impiumato, fino ad una temperatura di 15° gradi quando il pullo sarà autosufficiente.

    Ora passiamo alla somministrazione delle imbeccate che naturalmente cambiano a seconda dell' età del piccolo;

    Età del soggetto Numero dei pasti quotidiani

    dai 5 ai 20 giorni 5 imbeccate

    dai 20 ai 30 giorni 4 imbeccate

    dai 30 ai 40 giorni 3 imbeccate

    dai 40 ai 45 giorni 2 imbeccate

    dai 45 ai 50 giorni 1 imbeccata

    Le imbeccate inizieranno la mattina alle 7 e poi ogni 3 ore e mezza fino ad arrivare a 5 imbeccate nei primi 20 giorni, intervallo di tempo che andrà via via aumentendo con il crescere del soggetto fino ad arrivare ad una singola imbeccata intorno ai 45/50 giorni, tenendo presente che ogni soggetto ha i suoi tempi e che quindi i dati da me proposti potrebbero variare.

    Per preparare la pappa dobbiamo versare la pappa in polvere in un contenitore in cui gia precedentemente avremo versato dell' acqua calda e mescolare sino a far amalgamare bene il prodotto senza far creare grumi, (la consistenza della pappa combia a seconda dell' età del soggetto infatti nei primi giorni di vita deve essere più liquida sino ad arrivare ad una consistenza tipo yogurt quando diventa più grande), fatto questo bisogna prendere il termometro per alimenti e misurare la tempera che deve essere tra i 38°/40° gradi, una temperatura più bassa o più alta della pappa potrebbe causare problemi al pullo (natruramente dopo ogni imbeccata bisogna pulire accuratamente tutti gli oggetti utilizzati con amuchina, e pulire il pullo e l'ambiente in cui vive ricambiando la carta posta nel contenitore). Intorno al 35° giorno dovremmo lasciare a disposizione del pullo acqua, del pastone e delle spighe di panico per farlo abituare a mangiare da solo.

    Se ti occorrono altre informazioni non esitare a contattarmi.

    Visita il mio sito http://www.pagallimania.it/

  • Anonimo
    10 anni fa

    ASCOLTA NON ASCOLTARE CONSIGLI SU INTERNET E' DAVVERO MOLTO DIFFICIEL IO CI HO MESSO ANNI PRIMA DI IMPARERA DEFINITAVAMENTE SAI QUANTI ME NE SONO MORTI? NON LO FARE SE SEI INESPERTI O SE LO FIA FATTI SEGUIRE DA UN ALLEVATORE DELLE TUE PARTI

  • Anonimo
    10 anni fa

    Ciao, allora io ho allevato molti piccoli di inseparabile (sopratutto roseicollis) e lo puoi prelevare dai 10/15 giorni. Allora, prima di prelevare il piccolo preparati una scatola delle scarpe con un miliardo di pezzi di scottex messi uniformemente e un'altro po' di pezzi rannicchiati in un angolo come fortezza così che si senta riparato, e magari, se ogni tanto non ci 6 mettigli un piccolo pupazzetto, così che che la notte non si senta solo.Devi dargli da mangiare ogni 3 ore dalle 7:00 di mattina per 5 volte al giorno fino alle 19:00 poi la notte (non deve mangiare di notte) non chiudere la scatola, mettici o una retina oppure il coperchio con tanti ma tanti ma tanti ma tanti ma tanti ma tanti (hai capito il concetto...) fori sopra.Quando inizia con i primi voletti la notte mettilo in una gabbietta da solo così potrà svolicchiare un po'... ma sempre con lo scottex (magari mettigli il pupazzetto anche qui). Adesso, la preparazione del mangiare: Compra l'alimento per allevamento allo stecco, ecco un esempio:http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.pets... ricordati però di chiedere quello per uccelli di piccola/media taglia. Preso l'alimento devi procurarti almeno 2/3 siringhe sterilizzate, distilli un pochina d'acqua in un pentolino, poi la metti in una tazzina del caffè e in mezzo ci metti un cucchiaino di NutriBird ( o qualsiasi altro nutrimento tu compri ) e lo versi, poi aggiungi una goccia d'acqua normale (una goccia massimo 2 non di più) per renderlo più cremoso, poi aspiri 5 mm dell'ottenuto,( ATTENZIONE: il miscuglio deve essere tiepido!! Non troppo caldo ne troppo freddo e deve essere anche abbastanza cremoso altrimenti potrebbe strozzarsi se troppo compatto!!). Il piccolo vedendo la siringa farà qualche capriccio all'inizio, non forzarlo, aspetta che si avvicini lui, e quando apre il becco somministragliene pochissimo, MI RACCOMANDO, POCHISSIMO, alla volta fino a quando non è finito... in caso dopo poco non ne volesse più è naturale, prova qualche altra volta altrimenti lascialo fare, ritenterai alla prossima "imbeccata". Ricordati che quando avrà messo buona parte delle piumette è ora di provare a mettere qualche semino o spiga di panico... quando avrà finito di mettere le piume sarà ora di dire basta alla pappina molla ed incominciare con quella solida. Ah un'ultima cosa, ricordati che man mano che diventa grande dovrai diminuire il numero delle "imbeccate".

    Spero di esserti stata d'aiuto, ti ho detto tutte le mie esperienze!!

    By Kikka

    Fonte/i: Esperienze personali
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.