Bella ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Rivelare tutto o è meglio di no?

Vorrei testimonianze da chi di voi è stata suo malgrado usata come "amante", donna segreta o che dir si voglia, ed ha rivelato tutto alla fidanzata ufficiale. In che modo lo avete fatto? Qual è stata la reazione di lei? E quella di lui nei vostri confronti?

Io scoprii che il mio ex, che continuava a frequentarmi, nel frattempo si vedeva anche con un'altra(che tra l'altro è stata una sua amante), allora la chiamai, le dissi che lui vedeva altre oltre lei, e lei senza chiedermi nè chi fossi nè nient'altro, riattaccò il telefono!

Secondo voi è giusto rivelarlo alla tipa ufficiale? In che modo farlo x essere credibili? Quale sarebbero i vantaggi e gli svantaggi? E la reazione di lui più probabile?

Aggiornamento:

Ma il mio rivelarlo vorrebbe essere uno sfogo x me stessa, xchè non è giusto che io so tutto e soffro mentre lei non sa nulla o non vuole sapere nulla ed è felice!

Aggiornamento 2:

Ma qui non questione diuna "botta e via", qui c'è uno che da mesi chiede ad un'altra di uscire...e sono anche usciti a dire il vero!

Aggiornamento 3:

AKANE: non intendevo dire che lui ama l'altra, ma che esseno che le sta sotto da mesi, signifca che è una cosa che lui fa con premeditazione e consapevolezza, non una cos che lui può dire "non so che mi è preso", oppure "ero ubriaco"...capisci? Inoltre se quella che ora si trova nei panni della terza incomoda, è stata la sua fidazata in passato, è diversa la cosa...Ed è ancor più diversa se quellache ora è la sua fidanzata, in passato li ha fatto da amante x un sacco di tempo!

Aggiornamento 4:

Inoltre ancora, si è già provato a rivelarloa quella "povera" come tu la definisci, ma lei non ha voluto sapere niente!

Aggiornamento 5:

Inoltre ancora, si è già provato a rivelarloa quella "povera" come tu la definisci, ma lei non ha voluto sapere niente!

Aggiornamento 6:

AKAME: scusa se ho confuso il nome, non ho fatto apposta! Comunque non ci credi che ho sofferto come un cane? Non crederci se vuoi, io credo che se mi avessi cnosciuta e mi avessi sentita parlare e vista vivere quei momenti, ti assicuro che ci credersti. Non è neanche inice di gran rispetto dire di non credere alla sofferenza altrui. Perchè non rieco a liberami di lui? Perchè sono innmorata!

Perchè hai tanto astio nei miei confronti? Inoltre, beh, vuoi vedere che se le dovessi mandare una foto o delle stampe di alcuni messaggi con tanto di numero del mittente e data, che lui mi ha mandato, vedi che allora ci crederebbe? Perchè secondo lei una chiama x dire che sei cornuta così tanto per....ma quando mai è successo?!? A me mai!

Aggiornamento 7:

AKAME: è solo che se io troncassi definitivamente,le lascerei il campo libero di coninuare a stare con lui, e magari di essere felice, ignorando tutto, mentre io che invece le cose le so, oltre a rimanere sola, devo beccarmi tutta la sofferenza, rabbia, fustrazione che ne derivano! Soprattutto con una che col mio precedente tentativo forse qcosagià aveva intuito, ma ha voluto fare finta di nulla. Ma come si fa?!? Comunque sono consapevole che devetrattarsi di masochismo, questo non signific che non ho sofferto davvero, ma purtroppo tutto deriva dal mio modo sbagliato di essere amata e amare.

3 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Non sono portatrice di tali testimonianze però ho una mia opinione a riguardo.

    Per me fare la parte dell'amante, della seconda donna è già una cosa insoddisfacente e frustrante e non riesco a capacitarmi del fatto che molte donne accettino una situazione del genere.

    Secondo poi, penso che semmai a rivelarglielo a quella povera donna debba essere il marito/fidanzato o quello che è, visto dovrebbe essere lui il direttissimo interssato, e tu che ti piaccia o no, rappresenti semplicemente la terza incomodo.

    Non credo si possa parlare di vantaggi e svantaggi, ma di puro egoismo.

    Oltre al fatto che rivelarlo non allevierebbe la tua sofferenza, per alleviarla dovresti semplicemente eliminare il male dalla radice, ovvero lui.

    Inutile che si dica che non è mai una storia da una botta e via, una persona che ha 1000 amanti, li vede tutti alla stessa maniera: oggetti di puro e semplice divertimento.

    ------

    Ma scusa, riflettici... Mi sembra una cosa abbastanza ovvia e logica che una non creda a cotante rivelazioni. E sai perchè? Perchè ripeto che non sta a te andare a dirglielo ma a lui. E' la sua parola/confessione che assume credibilità, non la tua. Oh ma non mi sembra un concetto tanto difficile da capire.

    Quando la gente ha le fette di prosciutto sugli occhi... Mah.

    Una cosa è certa, lui non ama nè te nè lei nè nessun'altra che frequenta.

    ----

    Ultima cosa e poi la taglio qui, ma che cosa ci stai ancora a fare con uno che sai che quando stavate insieme ti tradiva? Ma soprattutto, vi rendete conto di che scarso valore date alla sofferenza? Questo è masochismo puro. Voi e la sofferenza, ma fatemi il favore su...

    Poi tutti a venire a dire che se non sei innamorato e se non ti sei trovato in situazioni analoghe non puoi capire. Ma mille volte meglio prevenire che curare.

    P.S: Il mio nome è Akame non Akane, grazie.

    ------

    La mia opinione non vuole essere nè astio tantomeno mancanza di rispetto nei tuoi confronti, ci mancherebbe, non ti conosco. Però è buffo "accusare" qualcun'altro di mancanza di rispetto se poi si è i primi a non aver rispetto per sè stessi, tutto qui, se vuoi una risposta molto sottile e concisa.

    Capisco che quando si è innamorati si ha un atteggiamento se vogliamo nichilistico, però trovo che dopo un pò, amore o non amore, si debba anche dire basta a certe situazioni, senza scaricare le nostre sofferenze sugli altri.

    Io ti ho fatto un discorso molto semplice, anche se duro da accettare: lui è infedele? Sei innamorata? Va bene, comprensibilissimo, ma essere innamorati non significa essere fessi e farsi mettere i piedi in testa e mostrarsi vulnerabili. Anche tu devi avere un pò di rispetto per te stessa e magari trovare il modo di dire basta ad una situazione che ti va stretta e ad una persona che non ti considera parte fondamentale della sua vita. Soprattutto non abbandonarti a simili bambinate.

  • 1 decennio fa

    Molte volte e meglio Farsi I cavoli propri... fregatene e pensa solo a te stessa, sii egoista...

  • 1 decennio fa

    mi è successo l'anno scorso, ho incontrato una in disco e abbiamo ''consumato'' ero ubriaco... il giorno dopo ho mandato un sms alla mia raga con scritto quello ke avevo fatto (io l'amavo troppo e non potevo tenerglielo nascosto) spiegandoli che non ero in ''me''...successivamente ci siamo incontrati per chiarirci meglio, e mi ha lasciato...ma è durato una settimana il distacco: dato che siamo fatti una per l'altra ci siamo pian piano riavvicinati.

    se si ama il propio partner secondo me gli si deve confidare di averla/o tradito anche a rischio della relazione in se...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.