Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 10 anni fa

methotrexate e gravidanza?

è una curiosità mia..

allora, io so che è indispensabile sospendere la cura di Methotrexate almeno 3 mesi prima di un eventuale inizio di gravidanza perchè si tratta di uno dei farmaci teratogeni..

ma se una gravidanza dovesse iniziare, mentre una persona è ancora sotto cura, e dovesse interromperla immediatamente non appena si accerti della gravidanza in corso..

è sicuro al 100% che il bimbo nascerebbe con malformazioni o ci sarebbero un minimo di probabilità che il bimbo sia completamente sano?

io ho cercato qualcosa in internet, ma trovo solo che si parli di gravidanze post cura..

qualcuno sa dirmi di più?

grazie! :)

Aggiornamento:

è un farmaco per l'artrite reumatoide :)

Aggiornamento 2:

già... vediamo se qualcuno è in grado di aiutarmi..

grazie in ogni caso! :)

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Cara ti stellino perchè non so cosa sia questo farmaco!

    La tua bimba è stupenda!

    Un abbraccio!

    Ricciola 29+1

    ______________________

    Ho cercato su internet per aiutarti, ma non ho trovato nulla, i siti parlano di aborti, niente fa sperare in qualcosa di positivo. Mi spiace non poterti aiutare di più!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Il Telefono Rosso, se riesci a prendere la linea o un altro servizio analogo

    In Italia come nel resto d'Europa e in altre parti del mondo ci sono i Teratology Information Services, collegati tra di loro a livello europeo nell'ENTIS e a livello mondiale nell'OTIS.

    Sono servizi altamente specialisti di consulenza medica su eventuali rischi di malformazioni del feto (per assunzione di farmaci in gravidanza, per esposizione a radiazioni ionizzanti ed agenti chimici, per infezioni, malattie materne, età, droghe e per tutti gli altri problemi della gravidanza) e danno informazioni precise e corrette in grado di chiarire dubbi e paure.

    Il più gettonato di questi servizi è il Telefono Rosso del Policlinico Gemelli di Roma, n. 06 3050077 (dal lun. al ven. dalle 9 alle 13), ma ci vuole molta costanza per riuscire a prendere la linea.

    Ci sono ancora i servizi di consulenza medica dell'ASM (Associazione Italiana Studi Malformazione di Milano), denominati Filo Rosso, con postazioni all’Ospedale San Paolo di Milano, tel. 02 8910207 (lun. merc. ven. : 10,30 – 13,30 . Giov.: 14 – 17), all’Ospedale “Fatebenefratelli” di Roma tel. 06 6872688 (lun. mar. ven. : 13 – 16. Mercoledì 14 – 17. Giovedì: 10 – 13), al Policlinico Universitario Federico II di Napoli tel. 081 5463881 (dal lun. al ven.: ore 15 – 18) e Filo Rosso Genetico presso la “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo, n. 0882 416291 (dal lun. al ven. dalle ore 9 alle ore 12 e 30 e dalle ore 16 alle ore 19) per consulenza genetica-

    Ci sono ancora altri Teratology Information Services, quali

    il Centro di tossicologia perinatale dell'ospedale Careggi (Firenze), tel. 055-7946731 (lun. ore 14-17. mar. merc. giov. ven. ore 10-14), tel. 055.794.6859 per gli operatori sanitari

    gli Ospedali Riuniti di Bergamo che ha un numero verde 800 883300 (24 ore su 24) o come

    Il Centro per l’Informazione genetica e teratologica (CEPIG) dell’Università di Padova

    Consulenza via fax 049/8211425. Il servizio è gratuito, ma c’è bisogno della ricetta. E per la risposta bisogna aspettare 1 o 2 giorni. Verrà inviata una relazione scritta.

    via E-mail: genetica@pediatria.unipd.it

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.