Quale Sezione conduttore?

Come si fa a sapere ( in modo semplice e aprossimato ) la sezione esatta di un condiuttore?

Anni fà avevo collegato una stufa da 1200Watt nella stessa presa della lavatrice .

Dopo 5 anni mi son ritrovato i cavi da 2,5mmq un po ustionati....

Ora questa stufa si trova in un'altra stanza ma visto che le prese sono collegate in serie... non vorrei sovraccaricare il conduttore ( sempre da 2,5mmq).

In altre prese collegate in serie con la stufa c'è un climatizzaroe 7000btu, un computer con schermo lcd e un televisore.

Tutte queste prese vanno a finire in una cassetta di derivazione con sezione del conduttore da 2,5mmq.

Questa cassetta di derivazione si colega alle altre con conduttori da 2,5mmq.

Tutte le cassette di derivaizone hanno conduttori ( solo prese ) da 2,5mmq e infine dalll'ultima cassetta di derivazione( l'ultima visto che sono partito al contrario, quindi sarebbe la prima dopo del contatore) viene colegata al magnetotermico ,differenziale e contatore con dei conduttori da 4mmq.

Vista anche la piccola distanza di 20cm... dal magnetotermico e dal differenziale per collegarli al contatore sono necessari conduttori da 4mmq o vista la breve distanza anche da 2,5mmq?

Grazie.

Aggiornamento:

ERRORE - Le prese sono collegate in PARALLELO e non in SERIE.

3 risposte

Classificazione
  • Dario
    Lv 7
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao.

    Un conduttore da 1,5mmq sopporta una corrente pari a 13,5A calcolata su 30mt di lunghezza, quindi teoricamente andrebbe bene anche quello.

    Un conduttore da 2,5mmq regge benissimo fino a piu' 20A su una lunghezza di 30mt ed è ideale per i collegamenti alle prese, tenendo anche conto della potenza erogabile da una normale fornitura enel che è pari a 3,3Kw.

    Il fatto che tu abbia trovato i conduttori "ustionati" non dipende dalla onerosità del carico, che non può comunque superare i 3,3Kw, ma bensi' dallo scarso o difettoso contatto delle estremità degli stessi con i morsetti della presa servita.

    Bisogna avere l'accortezza, infatti, di provvedere al riserraggio delle viti dei morsetti di collegamento in maniera periodica.

    L'allentamento delle viti infatti comporta un cattivo collegamento del conduttore con conseguente scintillio sotto carico e la conseguente bruciatura o annerimento delle estremità.

  • Anonimo
    10 anni fa

    ti vanno bene i conduttori da 2.5mmq...solo in caso di tratte particolarmente lunghe e che sopportano diverse utenze con grossa potenza si va ad installare i conduttori da 4mmq

  • Anonimo
    10 anni fa

    La sezione dei conduttori (negli impianti domestici dove le lunghezze delle tratte non superano poche decine di metri) dipende dall'interruttore di protezione. Se l'interruttore ha una corrente nominale di 16A è sufficiente una sezione di 2,5 mmq che ha una portata intorno ai 17-18 Ampere.

    Una stufa da 1200W non supera i 5-6 ampere di assorbimento quindi puoi stare tranquillo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.