Quale Sezione conduttore?

Come si fa a sapere ( in modo semplice e aprossimato ) la sezione esatta di un condiuttore?

Anni fà avevo collegato una stufa da 1200Watt nella stessa presa della lavatrice .

Dopo 5 anni mi son ritrovato i cavi da 2,5mmq un po ustionati....

Ora questa stufa si trova in un'altra stanza ma visto che le prese sono collegate in serie... non vorrei sovraccaricare il conduttore ( sempre da 2,5mmq).

In altre prese collegate in serie con la stufa c'è un climatizzaroe 7000btu, un computer con schermo lcd e un televisore.

Tutte queste prese vanno a finire in una cassetta di derivazione con sezione del conduttore da 2,5mmq.

Questa cassetta di derivazione si colega alle altre con conduttori da 2,5mmq.

Tutte le cassette di derivaizone hanno conduttori ( solo prese ) da 2,5mmq e infine dalll'ultima cassetta di derivazione( l'ultima visto che sono partito al contrario, quindi sarebbe la prima dopo del contatore) viene colegata al magnetotermico ,differenziale e contatore con dei conduttori da 4mmq.

Vista anche la piccola distanza di 20cm... dal magnetotermico e dal differenziale per collegarli al contatore sono necessari conduttori da 4mmq o vista la breve distanza anche da 2,5mmq?

Grazie.

3 risposte

Classificazione
  • tullio
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    molto semplicemente guarda http://fabrizio.zellini.org/sezione-dei-cavi-elett... hai una tabella e delle spiegazioni per il dimensionamento ;)

  • 1 decennio fa

    1 mm2 per 6 Ampere? Mi sembra eccessivo. Per anni ho contribuito al progetto di linee di utenza e mai ho usato questo valore. Nel "Manuale dell'Ingegnere" della Hoepli si trova come massimo valore accettabile 3A per mm2. Se si vuole avere conferma che questo è il valore da usare, basta andare a fare un calcolo semplice: la resistività del rame (il metallo con cui sono ottenuti i conduttori domestici) è 0,0175 ohm × mm² / m perciò un filo di rame di lunghezza 1 metro e sezione 1 mm² ha una resistenza elettrica di 0,0175 ohm e quando in esso circolasse una corrente di 6 A si avrebbe una caduta di tensione di V = 0,0175 * 6 = 0,105 V ed una potenza P = 0,105*6 = 0,63 W che produce calore per 9480 cal/h, ben al di sopra della norma di sicurezza che ne prevede meno del terzo (3000 cal*m*h).

  • 1 decennio fa

    una regola empirica dice 1mm^2=6A

    quindi sui 16A che presumibilmente ai a casa 2.5mm^2 è la sua misura ideale!!

    Prese collegate in serie??? spero sia solo un banale errore di battitura, perchè altrimenti la cosa è molto grave!!!!

    se on parliamo di centinaia di metri il 2.5mm^2 è più che sufficiente.

    MAndi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.