Lv 6
ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 1 decennio fa

Cosa ti resterà, quando avrai tutto?

Sulla tua macchina di lusso, al dito un paio di anelli di oro massiccio, i vestiti di alta moda, una borsa intonata con le scarpe (pelle pregiata, lavorata artigianalmente, produzione italiana). Tutti si girano a guardarti e il tuo orologio acceca gli sguardi dei passanti, ti senti bene vero? Finalmente ricco, rispettato, temuto..e le ragazze? Ce ne sono abbastanza per tre volte la tua adolescenza, non puoi chiedere di meglio..a parte gli zingari e i barboni che vengono ancora più numerosi a chiedere elemosina (che fastidio, Hitler doveva finire meglio il suo lavoro, non è così?) va tutto a gonfie vele..

Passi col rosso per farti notare e quasi butti per terra una ragazzina, che per lo spavento lascia cadere i libri che aveva in mano. Non ti fermi ad aiutarla, è brutta e grassoccia, non è alla tua altezza, fosse stata una bella liceale...

Eccoti a casa, alla tua preziosa Reggia con piscina. Nella tua stanza privata c'è un tavolo di legno pregiato dove abbondano lettere di gente che conta, la gente che ha un nome, non quegli sfigàti della periferia con cui giravi da ragazzo (sarà per questo che non parli mai di quando eri giovane?). C'è un invito per due alla Scala, hai solo l'imbarazzo della scelta su chi portare, con tutti quelli che ti circondano ora..

Fermati un momento.

Guardati intorno...

..non trovi anche tu che manchi qualcosa?

Un bacio umido di lacrime.

a presto

Aggiornamento:

@stefano: non sono frustrata xD era un invito a riflettere <.<

@rolex: questa è tutta roba scritta da me, non ho copiato, prendo la tua frase come un complimento :)

Aggiornamento 2:

i pollici versi non sono miei :(

Aggiornamento 3:

@Stefano: ho solamente immaginato la giornata tipo del riccone sfondato che molti vorrebbero essere, un modo per poter riflettere senza accusare esplicitamente, anzi, mettendomi nei suoi panni..

Se poi la cosa va a toccare qualche tasto dolente mi dispiace, non l'ho fatto per ferire :)

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Prendo l'invito alla Scala, lo rileggo. Faccio il conto di chi potrei invitare. Faccio il conto di chi vorrei veramente invitare. Rimetto il biglietto nella busta e lo butto distrattamente sul tavolo. Nella mia grande Reggia regna il sielnzio. Il silenzio della solitudine. La solitudine è sempre amica disinteressata di chi non è potente, ancor più amica di chi potente lo è per davvero.

    Mi dirigo verso il mobile bar in tek. Ne tiro fuori una bottiglia di whisky di marca. 200 euro una bottiglia, che vuoi che siano se tanto c'è gente che poi campa con la minima. Accendo una sigaretta, mi siedo sul fantastico divano in pelle, guardo il mio soggiorno da 70mq desolatamente vuoto. Non una voce, non un gatto, solo il rumore del silenzio, quanto di peggio si possa ascoltare in una fredda sera di gennaio.

    E resto lì. Bicchiere da una parte, sigaretta dall'altra, e il biglietto della Scala che silenziosamente mi chiede: "Non hai qualcuno che ti voglia bene da invitare e che non sia solo di interesse?"

  • 1 decennio fa

    Io vorrei solamente una persona anche pagando il ritorno con la mia stessa vita; il resto non mi interessa...potrei avere tutto ma se non ho mio padre...sto bene come sto.

    Ma mica stai piangendo? Non mi far preoccupare eh!

    Ciao!!!

  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa

    la mia anima ,la mia essenza che conta senz'altro molto di più di qualunque vezzo materiale che non arricchisce la mia persona,la mia natura

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Resterà la solitudine.

    La felicità non è la ricchezza.

    La ricchezza è la solitudine.

    Cosa manca? Tutto. Manca la realtà.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Già, peccato che non avrò mai tutto

  • 1 decennio fa

    tratto da qualche libro di Diego Cugia...almeno credo...lo stile è quello...

  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa

    ....... sei un pò frustrata......?

    Allora, se non hai scritto tutto questo per frustrazione nei confronti di qualcuno (dalla prima lettura questa è l'impressione che se ne ricava.....)

    ....... ricordati che nessuna ricchezza è tale se non hai qualcuno con cui condividerla.......

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.