J3eChrιѕ ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

Vi prego aiutatemi o è la fine per me!?

Ragazzi il mio professore molto B******O :@ mi ha detto che devo portare 3 temi entro domani se nò finisco in presidenza e rischio la sospensione!

I 3 temi da fare sarebbero questi:

- Un tema "Report" (Notizia dal giornale)

- Un tema Soggettivo/Oggettivo (Inventato)

- Un tema su quali parole sono importanti e perchè (Se non volete fare questo fa niente ;))

VI PREGO AIUTATEMI T-T .. VORREI DARVI 100000 ANZI PIU' PUNTI MA PURTROPPO IL MASSIMO E' 10! ... Darò 10 pnt. al primo che mi scriverà tutti e 3 i temi qui!!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    il giornale nn so....

    il secondo....

    Immagina di essere un personaggio del alto medioevo ,descrivi una tua giornata.

    La luce penetrava dalle finestre chiara e limpida, la rugiada splendeva ancora sulle foglie e gli usignoli cantavano una dolce e squillante melodia.

    Mi stropicciai gli occhi e arricciai il naso al pungente tocco dell' aria mattutina, mi stiracchiai e mi diressi verso l'armadio per scegliere quale vestito avrei potuto mettere.

    La scelta non fu complicata poiché le dame di corte avevano già programmato che io quella mattina avrei dovuto indossare un abito bianco con il corpetto stretto, attillato fino ai fianchi che si allargava poi in un ampia gonna. I ricami oro e lo scialle candido rendevano quell'abito, così semplice, bellissimo.

    Tra i miei lunghi e lisci capelli castani furono intrecciate perle bianche congiunte da una rete d'oro.

    Dissi la mia preghiera quotidiana, uscii in giardino e passeggiai lungo un vialetto fiorito e profumato per poi dirigermi verso la bianca fontana posta al centro esatto del giardino.

    Mi sedetti lì e come ogni mattina restai a contemplare il cielo fino a mezzo dì; ero la Duchessa Vanessa me lo potevo permettere.

    Mentre volgevo il viso alle nuvole che veloci sfrecciavano via, pensai alla città, lì tutti lavoravano, sudavano, si sporcavano, gridavano, parlavano con gergo semplice e a volte maleducato.

    Non ho mai voluto essere come loro perchè come si usa dire: "labor oleo" cioè il lavoro puzza.

    I miei avi hanno pensato bene di lasciarmi molti averi e per giunta tutti di buon gusto.

    Le dame di corte mi chiamarono per la coena ossia il pasto principale.

    Prima di iniziare pregai e dopo finalmente mangiai.

    Al termine del pasto vagai per i saloni della mia dimora in cerca di un passatempo, mi sedetti accanto ad una finestra e iniziai a ricamare su un velo alcune Vanesse, le farfalle più belle.

    Passarono delle ore e mi stancai di ricamare perciò uscii di nuovo in giardino assieme alle mie damigelle le quali checché io facessi mi portavano devozione.

    Era così bello essere serviti e riveriti e non avere nessun obbligo fuorché obbedire a Dio che ,come tutti sanno, vuole solo il nostro bene.

    Così mi diressi verso la cappella dove pregai finché il sole non cominciò a salutare la terra per discendere al di là dei confini del mondo e risalire per volontà divina il dì successivo.

    Quando rientrai il tavolo era già stato apparecchiato e la cena, servita in ciotole e calici in coccio con posate di solo legno, era a base di: bruschetta speziata con polenta piccante, ravioli, salsiccia e verza, zuppa di ceci, anatra speziata, misticanza con fagioli, biscotti , pan nero, vino e acqua.

    C'era inoltre il cantastorie affiancato dai menestrelli i quali accompagnavano i suoi racconti d'amore ed eroi con il suono della viella e della cetra che puntualmente facevano abbandonare ad un pianto sconsolato tutte le mie madamigelle.

    Sazia, al termine di tutto, mi diressi nuovamente alla cappella per recitare l'ultima preghiera prima di coricarmi ed infine mi ritirai nelle mie stanze: sul letto a baldacchino, ornato da tessuti damascati di color rosso, era adagiata la mia immacolata tunica da notte che prontamente le ancelle mi fecero indossare. Sciolsero dunque l' acconciatura e iniziarono a spazzolare , con grande cura, i miei capelli per poi raccoglierli in una lunga treccia. Mi sciacquai il viso nel catino ed infine congedate le fanciulle mi sdraiata nel letto, volsi lo sguardo alla grande finestra per rimirare la volta celeste tinta di blu, cosparsa da luminose e splendenti stelle, chiusi gli occhi e mi assopii.

    con questo ho preso 9

    PER GLI ALTRI DUE...SCS MA NN LI HO GIà PRONTI E NN MI METTO A FARLI...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Simone
    Lv 6
    9 anni fa

    cosa??? secondo te io mi metto qui a scrivere 3 temi?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Spooky
    Lv 5
    9 anni fa

    invece di stare qui, vai su un giornale online e leggi qualche notizia recente (Yara, Sarah o altro) e inizia a scrivere! un paio di pagine le fai in un niente, e poi penso che tu abbia della fantasia! inventati una storia!Non so un amore tra banchi di scuola Toh!! e per il terzo ecchenneso!!! VAI A SCRIVERE E TOGLITI DAL PC, NESSUNO LI FARA' PER TE!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.