Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

ALIMENTAZIONE IN INDIA ?

Mi potete dare delle informazione sull'alimentazione in india? oppure in cina!

per una ricerca di geografia!

Grazie!

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    ’India dai mille stati: una geografia che si impara a tavola e che muta i sapori con il passaggio da un luogo a un altro. A ogni parte del subcontinente si addicono oltre che una lingua, una letteratura, una musica diversa, anche sapori diversi e diversi modi di dosare nei piatti gli aromi e le spezie. Così se la cucina del nord è più parsimoniosa di accenti forti e privilegia gli odori, quella del sud non si risparmia e offre ai suoi commensali i toni forti del peperoncino e delle spezie più vivaci.

    La tavola indiana (nei suoi mille dettagli geografici) è presentata con il suo piatto fondamentale che è il riso, che varia ed è pilaf, buriani, con curcuma o zafferano o ancora profumato agli agrumi e via dicendo. Il pane, proprio come in Italia, non ha una parte secondaria, sia che si chiami nan, più morbido e da mangiare caldo, o chapati simile alla piadina romagnola, pappardam che ricorda la carta da musica sarda. Ogni piatto è inscindibile da una serie di curry o corma di agnello, di manzo, vegetariano, di pomodoro e di formaggio (il paneer) che servono a condire il riso e ad accompagnare il pane. Il re per i secondi piatti è il tandoor, il forno di terracotta rotondo riscaldato con la brace.

    Qui si cucina una serie di carni e pesci (nonché il pane) tutti coloratissimi per le spezie con cui sono cucinati. Formaggi, verdure e carni si cucinano anche sulle piastre roventi. Le verdure, dagli spinaci ai broccoli, alla bieta, sono affogate nello yogurt poi ristretto.

    Da non dimenticare i legumi coloratissimi e resi più leggeri dalla mancanza di bucce.

    Il riso fa da padrone anche nei dessert: quando è tutto colorato (il numero dei colori è rigorosamente il sette) indica prosperità e augurio. Anche la carota in India diventa dolcissima con il latte e ghi, la panna d’Oriente, e coperta di fogli sottilissimi di puro argento e oro. E da bere? Mango e lassi per gli astemi e non, oppure birra indiana e per finire liquori aromatici oppure una tazza di tè profumato con cannella, chiodi di garofano e semi di cardamomo.

    In India la cucina è diversa a seconda della religione, della ricchezza e del clima.

    Sono famosi i "curries" piccanti del sud.

    Spesso gli indiani mangiano senza posate o usano solo cucchiaio e forchetta.

    I pasti sono solitamente accompagnati da acqua o succo di frutta, quasi mai da vivo e qualche volta dalla birra.

    Alla fine del pasto si offre del the o del caffè.

    SPERO TI SIA D'AIUTO :D

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.