Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Non credete che sia meglio una società in cui...?

si fuma erba, si sta da Dio, si fa sesso libero, nessuno ha da ridire su nessuno e ci si vuole tutti bene piuttosto che una società in cui i piaceri sono TUTTI banditi, sei continuamente colpevolizzato, trattato come fossi un assassino, una merd@, vieni represso delle tue pulsioni naturali e ci si interessa in modo morboso su quel che fai a letto e con chi lo fai e quando lo fai, pronti a metterti al rogo se non hai le tendenze definite "giuste", e sono sempre tutti incaxxati, vendicativi e gelosi?

Aggiornamento:

@blood: può essere, ma forse filosofiggerei(si dice così)? su un tipo di società ancora migliore, mica rincorrerei, come un tafazzi una società più oscurantista e barbara, come oggi non rincorro certo, in alternativa a quella che abbiamo, le società medievali e pre-illuministiche.

Aggiornamento 2:

@stefano giannini: altrochè. Se vieni pizzicato che fumi incorri in sanzioni amministrative. Non puoi coltivarti da solo le piantine che ti servono (per te stesso, mica per altri). Sesso libero puoi farlo, ma NON sei libero di formarti una famiglia con CHI vuoi tu, manco se paghi le tasse come gli altri e più degli altri. Non sei libero di lasciare delle direttive per un giorno che non fossi in grado di decidere, non sei libero di rifiutare una terapìa una volta iniziata (respiratori, nutrizioni assistite ecc.), non sei libero di accedere al suicidio sicuro ed indolore per quando decidi che è giunto il momento eccetera.

Aggiornamento 3:

@campari@hai scritto un misto di inesattezze e bestialità: primo: chi ha scritto che bisognerebbe legalizzare i reati? Non ci vuole da studiare per distinguiere tra libertà personali che non interferiscono con le libertà degli altri (come quelle che ho scritto) ed altri tipi di libertà, evidentemente non ammissibili, come i reati contro la persona. (e per favore NOn tiriamo fuori argomenti patetici come se ti fai le canne poi sei pericoloso alla guida e roba simile, perchè alla guida sei pericoloso PURE se prendi un legalissimo antidepressivo xanax, per cui semmai il problema è sui controlli stradali, NON sulle libertà personali). Poi parli di società monogame, come evoluzione perfetta della società. E quando mai la società è stata monogama? La "famiglia cristiana" è roba recente, di pochi secoli fa, perchè nel tempo e nello spazio si è dato adito a TUTTI i tipi di raggruppamenti possibili, che non sto a riassumere, ma quello che mi preme far notare, che la "famigliola del mulino bia

Aggiornamento 4:

"famigliola del mulino bianco" è un'astrazione e la monogamìa è SOLO di nome in quanto si sa che l'infedeltà raggiunge punte altissime, facendo si che la regola semmai è la poligamìa, poliandrìa di fatto, se NON di nome. Senza contare la dubbia utilità che rappresenterebbe cmq la "miglior soluzione per la procreazione", ove esistesse ma che che cmq NON ESISTE, ma che sarebbe oltremodo DANNOSA nel nostro mondo iperpopolato e su cui la pressione antropica fa rischiare il collasso per inquinamento, effetto serra e depauperamento delle risorse, almeno fino a quando NONsaremo in grado di sciamare verso lo spazio esterno. Ultimo, ma NON ultimo, mi dovresti dire nei Paesi come l'Olanda dove le droghe leggere sono legali, se si sia assistito al crollo della civiltà, oppure se sia uno dei paesi che è una punta della Civiltà occidentale e che oltretutto manco è stato investito più di tanto dalla Crisi Universale del Modello occidentale..

Aggiornamento 5:

Quanto alla crescita economica della civiltà, direi che essa si concretizza maggiormente DOVE gli uomini solo lasciati liberi di esprimersi, e NON ingabbiati in dogmi, divieti e lavaggi del cervello.

Aggiornamento 6:

@lyly:ma io ho chiesto un parere, mica ho preteso che tutti siano d'accordo, d'altronde gli essere umani ci sono di tutti i tipi, pure quelli cui piace ad essere servi ed inquadrati e si arruolano come militari, si fanno suore di clausura ecc. A chi si sente perso nelle libertà le libertà NON possono piacere.

Aggiornamento 7:

@è inevitabile che verso l'olanda si sviluppasse un turismo "dello spinello", il proibizionismo porta a ricercare i porti franchi, mi pare normale, del resto gli svedesi, dove la prostituzione è vietata, si organizzano dei bei weekend in danimarca attraverso il famoso Ponte dell'Oresund tra Malmoe e Copenagen

http://arteesalute.blogosfere.it/2008/06/il-ponte-...

Ma nella fattispecie, non si penserà che nell'unico o quasi paese al mondo dove fumare marijuana è legale, gli unici che non la fumano sono rigorosamente i residenti. E, ribadisco, crolli della civiltà, nel Paese dei tulipani, non se ne vedono proprio. Semmai butterei un occhio qui, nella patria del bigottismo e delle controriforme.

9 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Purtroppo il benessere non vende. Una diffusione di benessere sarebbe tragica per la domanda di mercato, per la richiesta di servizi.

    Per fortuna, oltre al benessere firmware, esiste il benessere shareware. Il benessere shareware è reso illegale dal benessere firmware. Ma a noi cosa importa? :-)

    Non siamo tutti uguali, tutti svegli, tutti intelligenti. Il popolino, i cani di Pavlov, l'utenza non brillante preferisce il palliativo, la dose di morfina assegnata col contagocce per non farti lamentare troppo, piuttosto che coltivare la propria armonia individuale e far sì che il proprio benessere diverga senza eguali. Credo che la compassione e l'empatia che porta a volere il meglio per tutti debba lasciare il posto alla libertà di ciascuno di scegliersi la propria sofferenza e i propri limiti. In altre parole, lasciamo il firmware a chi ne ha bisogno. Perchè toglierglielo?

    _______________

    Aggiungo riflessione postuma: l'illegalità del benessere shareware, a parte l'evidente disagio che provoca a chi rifiuta il firmware, ha però anche un lato positivo. Rappresenta una sfida. Ti rende più acuto, più scaltro. Fatta la legge, fatto il dogma, fatto il divieto, si trova il modo per aggirarli. Più la legge si inasprisce, più quel modo si affina. Un esercizio di stile.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    l'erba oramai è provato è dannosa alla salute

    il sesso libero alla fine annoia

    alcuni piaceri devono essere banditi per forza (es pulsioni sessuali verso i minori)

    la repressione delle pulsioni naturali deve essere normale in un essere umano sano

    decolores

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ma quella è la tua società ideale!! Voglio dire che se esistesse una società del genere ci sarebbe chi è d'accordo e chi no. Non si può creare la società perfetta per tutti. E poi gli uomini non sono in grado di gestire una società così senza regole. guarda cosa succede già con la nostra di società che di regole ne ha. Sarebbe bella la società libera da regole, ma questo imporrebbe un livello minimo di maturità ed intelligenza da parte di tutti....cosa che non ci si può aspettare.... E poi non darebbe nessun tipo di sicurezza, a tutti i livelli.

    Non intendevi dire che TU personalmente potresti o vorresti imporre qualcosa.....intendevo dire che non ci potrà mai e poi mai essere una società che va bene a tutti...tutto qui insomma...=)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    A nessuno frega se tu fumi erba e fai sesso libero.

    A patto che non scopi con mia figlia e non compri l'erba dagli spacciatori che stazionano sotto casa mia.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    specifica che parli di erbagatta o rischi che qualche repubblicano fondamentalista ti faccia bannare per contenuti illegali.

    A me è successo perchè ho scritto ad un tizio: "datti una calmata, fumati 'na _____ che è meglio"

    Questo a dimostrazione che stiamo andando nella direzione sbagliata....

    @Campari:

    Spiegami quanto sarebbe allo sbando l' Olanda visto che è fra i paesi più ricchi d' Europa.

    Fonte/i: ateo
  • Mia
    Lv 5
    1 decennio fa

    Disprezziamo la nostra società perché vi siamo abituati. Se tu fossi abituato a una società in cui, come dici tu, si fuma erba, si sta da dio e così via, vorresti una società come la nostra, perché ti saresti annoiato anche di quella. Risposta un po' troppo ingarbugliata.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Vai ad Antigua, il paese dei balocchi, insieme a Berlusconi, servilo e lui ti farà divertire.

  • 1 decennio fa

    Benvenuto nel paese di Utopia

  • 1 decennio fa

    Ti informo che la nostra società attuale non è nata dal caso, ma si è evoluta e ha risposto a dei problemi che mano a mano si creavano. La tua proposizione di società è utopica e irrealistica. La produzione di beni e materiali sarebbe quasi nulla (la competizione è parte comunque integrante dell'uomo) e sarebbe in balia della natura, ancora una volta. Si sentirebbe fragile e insignificante -a meno che la dose di droga basti a rincitrullire del tutto la testa- in quanto non avrebbe un motivo reale di miglioramento (basta vedere i problemi sociali del Comunismo) e a quel punto l'umanità sarebbe persa, senza cibo, in preda a malattie sessualmente trasmissibili e le donne sarebbero vittime continue di abusi sessuali. Visto che lo Stato previene che il più forte prevalga sul più debole -visto che la morale cristiana è stata ritenuta "inutile"-. In pratica sarebbe come liberalizzare lo stupri, i reati e gli abusi. L'antropologia è una cosa sconosciuta a noi uomini moderni?

    Quindi, sarebbe un passo molto indietro, come se tornassimo a quando le popolazioni erano semi-nomade. Non mi sembra poi questa gran evoluzione!

    Tanto per far un esempio: perché esiste la monogamia? perché è lo schema migliore per una crescita demografica. Non a caso, i popoli indigeni e tribali adottano una poligamia e le società evolute sono monogame [e l'hanno pure studiato antropoligicamente!]. Legalizzare la droga sarebbe un passo avanti? scusa ma quanti anni hai? 15? non serve un Einstein a capire che è meglio avere una società purista, strutturata su delle regole ferrere in stile militare (schema che è perdurato per secoli), che degli sfattoni dipendenti da droga, alcool e sesso! (dopo 40 anni ci stiamo auto-distruggendo).

    ♦ Approfondimento:

    "chi ha scritto che bisognerebbe legalizzare i reati?" si andrebbe a farlo con un comportamento lascivo come è il tuo. Chi rispetta delle regole, se non si educa una popolazione nel farlo? Non ci sono punti saldi nella società che proponi: nemmeno il sacro vincolo del matrimonio, che dovrebbe essere inviolabile, diventa solo un passatempo divertente. Chi rispetta delle regole in un mondo che tende a distruggerle? Per questo le società si sono sempre organizzate sotto una forma gerarchica dove ogni persona aveva il suo ruolo e il suo compito, e chi non rispettave le regole veniva esternato dal sistema. Per questo, estrapolare le persone dai propri compiti, privarli di "giusto" ed "errato", privarli di correttivi come le punizioni, privarli di una strada, non farà altro che incentivare i crimini e mettegli nella testa "puoi far tutto quello che vuoi!". E ti ricordo che fino al secolo scorso, le condizioni umane erano molto rigide. Così, nel tuo "sogno" i più forti prevalicano sui più deboli. Chi può aver più donne se le prenderà con la forza, chi avrà più droga per rendere schiave le persone le avrà in pugno come mosche, etc. E' per questo che si è generato uno Stato sociale unico. Basta vedere come è crollato l'Impero romano, quando i vizi presero il sopravvento al dovere.

    La "famiglia cristiana" è nata con i Greci (ma penso anche con gli Egizi), non mi sembra poi molto recente. Se poi tu vuoi parlare dei vizietti delle classi domaninti di avere oltre alla moglie ufficiale, o di un compagno, di certo non si parla di "regola", ma di eccezioni che la confermano. Così come oggi non sono tutti donnaioli come Berlusconi. E non tutti ne hanno le possibilità economico-sociali [quindi lui si prende quelle che molti si sognano la notte...].

    "facendo si che la regola semmai è la poligamìa". Il professor Lèvis-Strauss [ http://it.wikipedia.org/wiki/Claude_L%C3%A9vi-Stra... ] ci ricorda che la poligamia ha ragione di esistere in contesti di "cultura della zappa", ovvero dove sono le donne a coltivare il terreno -più terreno, più donne da sposare- a differenza di quelle con "cultura dell'aratro", dove è l'uomo ad occuparsi della produzione e ha sottolineato una cosa: dove vi era quest'ultima (Europa e Asia) l'uomo si è sviluppato meglio e più velocemente rispetto ad una struttura poligarchica. Ci saranno motivi, no?

    La promisquità, oggi è solo un vezzo sociale slegato dalla produzione agricola, è infatti vista come una decadenza della nostra società e del nostro sistema di regole sociale ed educative: ti servono altri esempi per capire che stiamo andando a rotoli e che se continuiamo così insorge il caos sociale? e di certo non bisogna esserne contenti, visto che torneremmo ad una situazione arretrata rispetto a questa.

    Fonte/i: Ultimo, ma non ultimo, l'Olanda. Il fenomeno olandese per quanto riguarda la legalizzazione della droga non è mistero: è da tempo andato a scemare il fenomeno, visto che non erano gli olandesi di far uso di sostanze stupefacenti (o meglio non erano i primi) ma si era sviluppato un turismo ad hoc. Quelli sono il vero gigantesco problema. Senza parlare del traffico illecito di droga genetarosi...andiamo avanti? http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/esteri/co... ♦ Baal Beck: te lo spiego meglio cosi capisci anche te: i consumatori dei coffe shop sono i turisti e non gli abitanti del posto. Per questo non ci sono dirette conseguenze in Olanda. E' dal 1700 che l'Olanda è famosa per vendere droghe e la ricchezza non è un parametro sociale adatto per misurare la felicità. Anche il nord Italia è ricco, ma non gode certo di una famosa carica empatica. I paesi del nord con i tassi più alti di suicidi, Finlandia e Svezia, non sono poveri.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.