promotion image of download ymail app
Promoted

E' una questione di decoro.. riferito a chi/cosa?

Il Ministro delle Attività produttive Paolo Romani, che ha scritto al presidente dell'Agcom, Corrado Calabrò, ha dichiarato:"...è accaduto che nel corso della trasmissione del programma 'Annozero' del 20 e del 27 gennaio si sia dato ampio rilievo ad affermazioni di carattere gratuito, denigratorio e gravemente lesive della dignità e del decoro di eminenti personalità politiche, che sarebbero state proferite da soggetti coinvolti nell'attività di indagine da parte della magistratura requirente".

1. Non dovrebbero essere le "personalità politiche" in questione a querelare? Sulla base di quale ruolo il Ministro è intervenuto?

2. E' necessario tutelare il decoro e la dignità delle Istituzioni che le "eminenti personalità politiche" rappresentano in modo opinabile oppure gli individui vengono prima delle loro funzioni?

3. Il concetto di decoro è così suscettibile ad interpretazioni?

Aggiornamento:

@Eudorio, se inizi a leggere le domande anzichè fare copia&incolla, forse riesci a cogliere pure il senso di quanto richiesto. Il decoro non è nè di destra nè di sinistra, dovrebbe essere cultura condivisa.

6 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ascoltando Paolo Romani a Ballarò, ho scoperto un ennesimo difensore d'ufficio che, per bravura nella mistificazione ruberà anche il posto a mavalà Ghedini.

    L'etica a rovescio sta trovando la sua sublimazione in queste ore: è il decoro di personaggi indecorosi, che andrebbe preservato, non quello degli italiani, sp.u.ttànati in tutto il mondo da rappresentanti indicibilmente indecorosi.

    Masi non ha voluto essere da meno e così si è unito al pool dei difensori d'ufficio per ricordarci che lui è un bravo servitore dell'imperatore libertino, anche se prende un lauto e immeritato stipendio dagli azionisti che siamo NOI che paghiamo il canone.

    questi servili figuri si aggrappano ad ogni sofismo nel tentativo di rivoltare pateticamente la frittata; fino a negare in coro fatti resi di evidenza inconfutabile da dichiarazioni intercettate della pornocombriccola che gravita intorno al pornopremier.

    E osano parlare di dignità, queste donne vergognose che si sperticano a difendere l'anfitrione della donna oggetto, del meretricio più squallido e subdolo, colui che ha fatto scempio della loro dignità. Ravetto, Santanchè, Brambilla, la velina, l'igienista ... roba che i film di Pierino erano petrarcheschi.

    Alla fine, ciò che più mi sconforta, nel generale sconforto, è constatare quanto vergognoso serrvilismo si radichi in quella parte politica, contro ogni sia pur minima decenza ... e lascia pur grattar dov'è la rogna ... che di rogna ce ne è oltre ogni più fervida immaginazione

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Che Paolo Romani sia ministro delle attività produttive non se ne accorto nessuno, dato che al Ministero si incancreniscono le vertenze delle aziende in crisi. Ecco che allora entra in campi non di sua competenza per affermare la sua esistenza in vita.

    Il decoro se uno non ce l'ha non se lo può dare.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    1 . Ho notato che Berlusconi evita ogni contatto diretto con Santoro. Prima manda Masi, ora Romani. Diciamo che deve ancora superare il trauma del telefono sbattuto in faccia, Santoro peccò di lesa maestà!

    2. Il principio portante di uno stato di diritto è che nessuno è al di sopra della legge, e in base a questo principio Silvio Berlusconi accusato di abuso di potere e di prostituzione minorile VIENE PRIMA di Silvio Berlusconi presidente del consiglio. Chiariamo una volta per tutte che essere eletti da popolo non significa avere il permesso di delinquere allegramente.

    3. Il decoro ormai in Italia è diventato sinonimo di ipocrisia. Vale solo in pubblica piazza. Non so più che significhi questa parola, so solo che non ne vedo.

    Ps: Ho notato solo adesso l'eleganza di chi mi ha preceduto nei commenti. Non posso che complimentarmi, con un linguaggio così forbito sei quotato per sostituire Larussa ( non dico Di Pietro perchè non gradiresti).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Cribbio Eudorio, se deve sparare càzzate le spari giuste la prego! Forse intendeva dire PALMIRO TOGLIATTI.

    Fonte/i: Achille Togliatti -.-
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Il premier è in fase di attacco sull' attacco subìto, ormai spara all' impazzata e fa sparare là dove gli viene male... ricordiamoci che, in qualità di presidente del consiglio ovvero seconda carica dello stato e difensore della nazione, ha appena indetto una manifestazione contro la magistratura, ovvero contro chi ci dovrebbe tutelare in base al nostro diritto.

    E occorre notare che, come un disco rotto o per tattica consigliatagli, è uso rigettare ogni capo d' accusa che gli viene rivolto verso chi l' ha inviata... un sistema che evidentemente dovrebbe ( è solo una mia ipotesi) indurre ad attribuire a quelli che chiama " persecutori" le sue stesse mancanze, in una partita di rilancio tipo ping pong.

    E sentendosi ancora protetto e garantito dalla maggioranza degli elettori (!?) una percentuale di essi pare abboccare, non uscendo neanche dall' anestetico sonno per capire che nessun cittadino può decidere chi deve giudicarlo, in tal modo si giudica da solo... o aspetta per continuare la campagna acquisti ( mi riferisco alle risorse umane).

    Personalmente di indecoroso ( ma anche vigliacco) trovo il comportamento di altre persone, tutte così sollecite a parare la situazione per non perdere potere e soldi... veramente un gran mare di persone che sarebbero buone braccia per la terra.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Già! Trattandosi della RAI, una realtà assolutamente improduttiva, quel ministro non si capisce perchè debba intervenire.

    E se vuole davvero intervenire a proposito lo faccia, mettendo in vendita la RAI al miglio acquirente.

    E ci liberi dal canone. Amen.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.