Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Credere incondizionatamente porta a credere in tutto?

Per questo i superstiziosi sono tutti credenti ? Credere contro ogni prova indebolisce la mente e la rende aperta a qualsiasi forma di cialtroneria eterea.

Non è che quando toccate il crocefisso è come quando si strofina il cornetto rosso ?

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Se pensi che il calciatore di serie a (l' epitome del credenteignorante) si fa il segno della croce prima di entrare in campo o prima di battere un calcio di rigore....

    E non provate a dire che è devozione, perchè quando sbagliano un rigore si legge poca devozione su quelle stesse labbra che 5 secondi prima baciavano la catenina porta fortuna, ooops scusate, il crocefisso....

  • parti da un presupposto sbagliato, cioè che i superstiziosi siano necessariamente credenti. per quanto possa apparire verosimile, non è così e sono sicuro che se ci pensi bene anche tu conosci atei superstiziosi. l'ateismo (o la fede) e l'intelligenza non hanno una correlazione diretta, lo dimostra il fatto che ci sono esponenti di entrambi gli schieramenti che sono intelligenti oppure idioti. detto questo, credere incondizionatamente può portare a credere in tutto, ma non è un passaggio obbligatorio. io credo in cose che appaiono ridicole agli occhi di alcuni, eppure per me l'astrologia è ridicola. dipende tutto dall'educazione culturale che abbiamo ricevuto e che ci siamo fatti.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Nessuno crede incondizionatamente.

    La mente umana crede in base a quanto si fida della fonte di informazione, e questa è una condizione sempre presente.

    Ma se si fida della fonte, crede senza verificare; questo lo fanno tutti, non solo i credenti, e su tutti gli argomenti, non solo sulla religione. Se così non fosse la mente umana dovrebbe rifiutare il 99% delle informazioni che riceve.

  • Anonimo
    10 anni fa

    In realtà non è così, io per esempio sono Cattolico Tradizionalista perché ho voluto informarmi e studiare le varie religioni, studi privati, certo, ma che mi hanno fatto conoscere ciò in cui credo.

    E in genere tutti i tradizionalisti cattolici hanno studiato il Cattolicesimo stesso, la sua storia e la sua teologia altrimenti non potrebbero nemmeno esserlo.

    Fonte/i: Credente.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    ASSOLUTAMENTE NO. MOLTI CREDENTI SONO TEOLOGI, SIGNIFICA CHE SI BASANO SU STUDI FONTI STORICHE CON RAGIONAMENTI CONCRETI.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Per questo i superstiziosi sono tutti credenti ?

    questa è una cretinata!

    nella mia classe c'è uno che dice di non credere in Dio,bestemmia di continuo ed è super-superstizioso e te ne potrei presentare altri 50 mila così....

    "Credere contro ogni prova indebolisce la mente e la rende aperta a qualsiasi forma di cialtroneria eterea."

    questa è la tipica cretinata da regime nazista: prima ti mettono paura, poi terrore, poi ti fanno odiare chi è diverso da te, raccontandoti quattro balle.

    Non è che quando toccate il crocefisso è come quando si strofina il cornetto rosso ?

    toccare il Crocefisso è segno di devozione, Amore, Fede in Dio, toccare il corno è segno di ignoranza e ,oltretutto, il Cristianesimo proprio proibisce oroscopi, cartomanzia e superstizioni varie ecc...

  • 10 anni fa

    no anzi , credere è anche avere fede se essa si prova con le azioni .

    angelo28trinity

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.