Karitè ha chiesto in Arte e culturaStoria · 9 anni fa

qual'è la differenza tra ascia, scure e accetta?

la treccani non mi ha aiutato molto

so solo che l'accetta è più piccola della scure

penso sia qualcosa riguardante le impugnature!

4 risposte

Classificazione
  • Gianni
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Secondo la visione corrente, un'ascia ha il manico lungo e serve tipicamente per spaccare la legna ma, nella definizione classica, è invece lo strumento con il taglio perpendicolare usato per sagomare il legno (maestri d'ascia navali...). Una scure ha il manico lungo, la lama più larga, leggermente stondata e longitudinale e serve primariamente per abbattere gli alberi e spaccare la legna tagliata. L'accetta è una piccola scure, ha il manico corto, si usa con una mano e ha il taglio longitudinale; serve per i piccoli lavori come, ad esempio, tagliare o spaccare un ramo.

    Ascia:

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thum...

    Scure:

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thum...

    Accetta:

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thum...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    ASCIA:L'ascia è uno strumento da taglio utilizzato per la lavorazione del legno, entrato nell'immaginario collettivo anche come arma.

    Questo attrezzo è costituito da:

    una lama in ferro, ricurva e con il taglio perpendicolare al manico

    un manico, un'estremità del quale viene infilato nell'alloggiamento di forma tronco-conica presente nell'occhio del ferro. Il manico può essere lungo, nella versione da usare a due mani, o corto nella versione da usare con una mano sola.

    un cuneo, che allarga il manico nell'occhio del ferro, in modo da rendere il tutto solidale.

    SCURE:La scure è un attrezzo utilizzato per l'abbattimento degli alberi o per la spaccatura del legname. È la versione più grande dell'accetta.

    La scure è costituita da:

    La lama, che può avere varie forme, con un peso totale di circa 1.400-1.500 g, ed è parallela al manico. L'attrezzo simile ma con la lama disposta perpendicolarmente al manico è detto ascia.

    Il manico, che può essere di legno, plastica o vetroresina, lineare oppure sagomato (in questo caso è noto come canadese), con una dimensione tipica di circa 80 cm.

    Il cuneo, che serve a fissare il manico alla testa della lama.

    ACCETTA:L'accetta è un attrezzo manuale utilizzato nella sbozzatura e nel taglio della legna.

    È anche utilizzata per l'attività di estrazione del sughero.

    La parola deriva dal francese hachette, diminutivo di hache (= ascia); questo strumento è infatti la versione compatta della scure.

    L'accetta viene utilizzata con una sola mano, impugnandola all'estremità del manico, e colpendo il tronco con un angolo di circa 60°.

    Il modello canadese viene spesso utilizzato nello scautismo.

    Attrezzo simile ma più grande e da usare con due mani è la scure.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    leggi la risposta di " campari III..... io trovo la sua risposta ottima e gli do una stella

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    La differenza sostanziale è che l'ascia serve per un taglio verticale (parallela al manico), come quando si spaccano i pezzi di legna, mentre la scure serve per i tagli orizzontali, ovvero quando bisogna abbattare l'albero. L'accetta è la versione ad una mano della scure.

    dell'ascia esistono due varianti: la "bipenne" di origine italico-francese, ovvero con due lati taglienti e quella danese di origine germanico nordica con un solo lato tagliente.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.