ciao ragazzi.... ho assolutamente bisogno di un riassunto di un libro...?

il " l' isola in via degli uccelli" qualkuno lo ha letto?

grazie in anticipo =)

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Questo libro racconta la storia di un bambino di nome Alex. Viveva nel ghetto di Varsavia insieme a sua madre suo padre e il suo topolino Neve. A un certo punto sua mamma scompare nel nulla. Suo padre lavorava in un stabilimento che fabbricava corde per l�??esercito tedesco . Nella fabbrica cera anche un vecchio , che era il magazziniere. Si chiamava Bourch. Lui insegnava ad Alex a fare diversi nodi con le corde. E in poco tempo Bourch e diventato l�??amico di Alex. Il padre di Alex aveva sempre con se una pistola in caso che accadeste qualcosa. Alex si nascondeva nel soffitto della casa quando suo papà andava a lavorare e lo lasciava da solo in casa . Avevano anche un bunker che lo usavano insieme ai Gryn che erano dei meschini secondo Bourch.Una mattina quando nessuno se la aspettava arrivarono le SS e catturano tutti. Il vecchio Bourch ha un piano: Lui doveva andare per primo insieme ad Alex e quando arriveranno di fronte alla casa che era stata bombardata nella Prima Guerra Mondiale al numero 78 li darà una spinta ad Alex e lui dovrà correre dentro e nascondersi li fin che suo papà non viene a prenderlo. E cosi fecero. Quando erano arrivati di fronte al nr. 78 Boruch li diede uno zaino con dentro dei viveri e la pistola del padre di Alex e dopo li da una spinta ad Alex e lui corse dentro nascondendosi in un buco dove poteva entrare solo un bambino. I tedeschi Portarono via il papà di Alex e gli altri. Cosi il ragazzo rimane da solo nel suo rifugio e cerca di sopravvivere al più lungo possibile aspettando suo padre. Lui non ha altre risorse che la propria energia e la sua intelligenza per affrontare le notti d�??inverno. Tutti i giorni Alex guardava dalla finestra nel settore polacco . Cerano dei ragazzi che giocavano sempre, cera una ragazzina che tutti i giorni faceva i compiti davanti alla finestra. Cera anche un dottore, e un bullo che sempre picchiava qualcheduno dei ragazzi che giocavano. Cosi Alex passava tuta la giornata guardando nel settore polacco. Una notte Alex senti dei rumori dentro la casa. Erano due uomini e un soldato tedesco. Il tedesco stava sparando i due quando Alex prese la pistola e spara al soldato. I due uomini guardavano da tutele parti e non capivano cosa stava succedendo. Dopo Alex parla con loro e scopre che anche loro erano ebrei come lui. Uno di loro era ferito. Salirono insieme ad Alex nel suo rifugio. Li mangiarono e raccontano la loro storia ad Alex.Uno si chiamava Fredy e l�??altro Henrik . Uno di loro era ferito. I due raccontarono che avevano un contatto che li faceva passare nel settore polacco. Si chiamava Bolek. Fredy decise di andare a lottare anche lui e Henrik rimase con Alex perché era tropo debole per poter andare con Henrik . Alex e andato nel settore polacco e chiamo il dottore. Scendendo le scale del appartamento nel settore polacco incontra anche la ragazzina che faceva i compiti . Il dottore ha curato Henrik e se ne andato via. Dopo Alex e andato qualche volta nel settore polacco per incontrarsi con la ragazzina che faceva i compiti. Si chiamava Stashya . Alla fine e arrivato anche il padre dei Alex. Prese Alex e sono andati insieme ad un altro uomo nei boschi con gli altri partigiani.

    ciaooooo

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Quando decidi di formare una famiglia non sempre è facile come sembra, a volte passi la gioventù cercando di evitare una gravidanza prima del tempo, e quando vuoi che accada ti accorgi che potrebbe tardare più del previsto. Se hai problemi a rimanere incinta ti suggerisco di provare questo metodo http://GravidanzaMiracolosa.netint.info/?TmLR

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Alex, undicenne ragazzino polacco, vive nel ghetto ebraico in compagnia del padre Stefan (Bergin) e del prozio Boruch (Warden). Il ghetto è separato da un muro dalla città “normale” ed è soggetto ai continui rastrellamenti selettivi da parte dei nazisti. Il padre prepara Alex ad ogni eventualità e quando anch’egli e Boruch vengono catturati gli promette che qualunque cosa accada sarebbe tornato a cercarlo. Alex riesce a fuggire ed incomincia la sua avventura per la sopravvivenza nell’”isola” di Via degli Uccelli semidistrutta e ormai quasi deserta. Gli elementi in cui trova forza ed ispirazione sono la lettura di Robinson Crusoe, dal quale prende spunto per crearsi un rifugio sicuro con tutto ciò che gli necessita, la compagnia gioiosa del suo topolino Neve e soprattutto la fiducia incrollabile nella promessa del padre. L’attesa si protrae per alcuni mesi durante i quali Alex sfugge ripetutamente ai soldati comandati da Goehler, nascondendosi nel rifugio ricavato in quel che rimane di un piano alto di un edificio bombardato, raggiungibile solo con una scala di corda che si è costruito. Dal suo punto di osservazione vede di là dal muro scorrere la vita ordinaria della gente non segregata come lui, anche di una sua coetanea, Stasya, e attraverso cunicoli e passaggi segreti diventano frequenti le sue incursioni fuori dal ghetto che gli saranno utili per salvare il partigiano ferito Henryk con l’aiuto del dottor Studjinsky. Fa amicizia con Stasya e viene ben accolto nella sua casa dalla madre, ma rifiuta all’invito di seguirle al sicuro nella loro casa di campagna, fiducioso nella promessa fattagli dal padre, del quale, deportato, non si può avere la certezza del ritorno. Rimane così completamente solo e disperato nel ghetto deserto e demolito, anche il topolino Neve muore e Alex si rifugia rassegnato nell’ultimo nascondiglio segreto. Nel finale il padre arriva in quello che era il ghetto e trova il figlio, e quindi tutti e due hanno mantenuto una promessa. spero di esserti stata di nuovo d'aiuto^^

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.