Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Evoluzionismo..NULLA PIU' CHE UNA IPOTESI ACCADEMICA.Chi crede ancora a quella favola?

<<Nulla più che un’ipotesi accademica. A un secolo e mezzo esatto dalla pubblicazione dell’Origine della specie di Charles Darwin, l’evoluzionismo risulta una teoria scientifica ampiamente confutata e carica di gravissime conseguenze etiche, quali la giustificazione dell’aborto, dell’eutanasia e dell’eugenetica in generale.

Lo scorso 23 febbraio, fuori dal grande coro di compiaciute celebrazioni dei 150 anni dell’Origine della specie (coincidenti con il bicentenario della nascita di Darwin), un gruppo di scienziati, filosofi ed accademici si è riunito a porte chiuse presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Dagli atti del convegno è scaturito il volume Evoluzionismo: il tramonto di un’ipotesi (Cantagalli, 2009), antologia curata e introdotta dal Vice-presidente del CNR, Roberto de Mattei e comprendente testi di Josef Seifert, Alma von Stockhausen, Guy Berthault, Jean de Pontcharra, Joseph Holtzschuh, Hugh Miller, Thomas Seiler, Pierre Rabischong, Maciej Giertych, Hugh Owen e Dominique Tassot. Il saggio è stato presentato lo scorso 6 novembre all’Hotel Columbus, nei pressi del Vaticano.

La tavola rotonda è stata aperta dal giornalista Marco Respinti, collaboratore di “Libero” e già caporedattore de “Il Domenicale”. Respinti ha sottolineato che, per la sua evidente inconsistenza scientifica, l’evoluzionismo è da considerarsi «meno che un’ipotesi: esso è una semplice affermazione». Il serio problema costituito dalla teoria di Darwin è che essa «sfugge al metodo scientifico nel senso galileiano del termine. Ciò che manca, in primo luogo, è l’oggetto della teoria». «Inoltre – ha proseguito Respinti – l’evoluzionismo afferma che talune specie sono apparse sulla terra casualmente e che determinate specie sono discese da altre: tutte queste asserzioni non sono vagliabili scientificamente, né tantomeno sono sperimentabili in laboratorio».

Il biologo Pierre Rabischong, professore emerito alla facoltà di Medicina dell’Università di Montpellier, dopo aver fornito una sintesi storica della teoria evoluzionista, ha citato i suoi principali critici. A partire dal sedimentologo Guy Berthault, il quale ha dimostrato che i tempi di stratificazione delle rocce e dei fossili sono molto più rapidi di quelli indicati dagli evoluzionisti. Inoltre una componente fondamentale del pensiero di Darwin era il teorema della “mutazione”, tuttavia il genetista Maciej Giertych sostiene che «è impossibile trovare un solo esempio di mutazione positiva in tutta la storia dei sistemi viventi». Argomentazioni come queste dimostrano che «l’evoluzione del vivente non è scientificamente provata e l’evoluzionismo rimane un’ipotesi» ormai destinata ad essere «inclusa nella storia delle scienze naturali», ha aggiunto il professor Rabischong. >>

Aggiornamento:

<<Robert Shapiro, professore di chimica preso l'Università di New York e esperto di DNA, ha calcolato la probabilità di formazione accidentale dei 2000 tipi di proteine trovati in un singolo batterio (Vi sono 20000 differenti tipi di proteine in una cellula umana). Il numero che si ottenne fu 1 su 1040000,97.7 (Questo è un numero incredibile, che si ottiene aggiungendo 40000 zeri all'1.) Un professore di matematica applicata e astronomia presso la University College (Cardiff, Galles), Chandra Wickramasinghe, commenta:

La probabilità di una formazione spontanea della vita dalla materia inanimata è pari a 1 seguito da 40000 zeri... È abbastanza grande da seppellire Darwin e l'intera teoria dell'evoluzione. Non vi è stato alcun brodo ancestrale, né su questo pianeta né su qualsiasi altro, e se gli inizi della vita non furono accidentali, allora devono essere stati prodotti da un'intelligenza risoluta.8

Sir Fred Hoyle scrive a proposito di questi numeri non plausibili:

In verità

Aggiornamento 2:

, tale teoria (che la vita sia stata creata da un'intelligenza) è così ovvia che ci si stupisce che non sia ampiamente accettata come evidente. Le ragioni sono psicologiche piuttosto che scientifiche.>>

Aggiornamento 3:

xDr.Ateus:

si perchè pensare che tutto l'ordine e la perfezione presenti nell'universo si siano autogenerate per un colpo di fortuna invece è molto razionale..ma fammi il piacere!

<<Trovi sorprendente che io pensi alla comprensibilità del mondo come a un miracolo o a un eterno mistero? A priori, tutto sommato, ci si potrebbe aspettare un mondo caotico del tutto inafferrabile da parte del pensiero. Ci si potrebbe attendere che il mondo si manifesti come soggetto alle leggi solo a condizione che noi operiamo un intervento ordinatore. Questo tipo di ordinamento sarebbe simile all’ordine alfabetico delle parole di una lingua. Al contrario, il tipo d’ordine che, per esempio, è stato creato dalla teoria della gravitazione di Newton è di carattere completamente diverso: anche se gli assiomi della teoria sono posti dall’uomo, il successo di una tale impresa presuppone un alto grado d’ordine nel mondo oggettivo, che non era affatto giustificato prevedere a priori. È qui che compare il sentimen

Aggiornamento 4:

sentimento del “miracoloso”, che cresce sempre più con lo sviluppo della nostra conoscenza. E qui sta il punto debole dei positivisti e degli atei di professione>>

(A. Einstein, Lettera a Maurice Solovine, GauthierVillars, Parigi 1956 p.102)

18 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    chi ci crede? tutte le le università del mondo... fatti un giro in un posto che non hai mai conosciuto se non ci credi tu... alcuni corsi potrebbero essere ancora aperti...

    ------------------------

    CHE GRAN PORCATA CHE HAI DETTO :D il calcolo fatto da Shapiro è contenuto nel libro, "Origins: A Skeptics Guide to the Creation of Life on Earth" (1986)

    ovviamente non spero affatto che tu lo abbia letto, però ti informo che è un libro contro la CREAZIONE, ed elenca le svariate possibilità che ci furono per generare la vita da un mondo prebiotico. Shapiro mette a confronto le varie teorie e ne trova i punti di forza e deboli in modo da chiarire meglio il panorama che c'è nel mondo scientifico, ma ovviamente, trattandosi di un libro degli anni 80 (in una teoria come quella dell'abiogenesi che va veloce come una locomotiva), la maggior parte dei calcoli da lui espressi in questo libro ormai non hanno più significato... oggi infatti, si sà benissimo che le proteine non si sono formate CASUALMENTE, come certe PSEUDO-IPOTESI, vogliono far credere perchè oggi abbiamo la teoria del mondo a RNA che spiega che: La polimerizzazione di nucleotidi in molecole casuali di RNA potrebbe aver originato i ribozimi autoreplicantisi. Perciò, il primo "mondo" non è stato di PROTEINE ma di ribozimi, ovvero di RNA dotati di attività catalitica, le PROTEINE sono NATE essenzialmente COME PONTEGGIO per permettere la formazione di un ribosoma, SOLO IN SEGUITO sono diventate i principali catalizzatori delle reazioni biochimiche. Tant'è che i ribosomi moderni hanno al loro interno ancora 3 rRNA essenziali, e nel nostro dna sono ancora conservati alcuni di questi "fossili molecolari viventi"...

    "Sir Fred Hoyle":

    http://it.wikipedia.org/wiki/Fred_Hoyle

    non sostiene il creazionismo, ma la pan spermia.

    "si perchè pensare che tutto l'ordine e la perfezione presenti nell'universo si siano autogenerate per un colpo di fortuna invece è molto razionale..ma fammi il piacere!"

    non esiste alcuna perfezione, solo disordine, e se provassi ad aprire gli occhietti un tantino di più di quanto ti sforzi di fare, te ne accorgeresti... solo un idiota potrebbe mettere il tubo per la respirazione sovrapposto a quello del mangiare, o una cometa sull'orbita terrestre...

    ---------------

    tu che critichi tanto i tdg, non lo sai che facendo così gli assomigli molto.... che ipocrita sfigato...

  • Anonimo
    10 anni fa

    Che pena leggere di persone così,e quale sarebbe la verità Ike:la favoletta di Adamo ed Eva,l'uomo che coglie la mela maledetta?Ti invito come già fatto da un altro utente prima di me a studiare e non a copiancollare senza riflettere

    Ike l'evoluzionismo implica la parola evoluzione e l'evoluzione è un processo molto lungo e non come dici tu "il gettare dei colori su un muro non darebbe mai origine alle decorazioni della cappella sistina",l'evoluzione non è durata un minuto ma miliardi di anni

    Piccola e doverosa correzione:l'evoluzione è ancora in atto inoltre l'universo non è perfetto,l'essere perfetto implica essere immutabile e non corruttibile come la divinità che veneri e invece la red shift ci mostra che l'universo è in espansione e come può essere perfetto qualcosa di incompleto?

  • Anonimo
    10 anni fa

    ahahah non sapevo che esistessero ancora persone come te

  • 10 anni fa

    hahahaha e il bello è che ci credi seriamente :)

    altro che Zelig...10 min con te e muoio dalle risate XD

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Ancora... ma basta... studia biologia, poi magari, quando parlerai di evoluzionismo, lo farai senza copia-incollare parole da articoli di persone che non sanno assolutamente nulla sull'evoluzionismo.

    ______________________

    E continua a copia-incollare da altri articoli :D

    ______________________

    HAHAHAHAHAHAHA, CONTINUA! Pazzesca 'sta cosa! :D

  • 10 anni fa

    Vedo che continui con il tuo solito, triste spettacolo di ingiurie e menzogne...del resto, essendo tu un patetico mentecatto, non hai altro...

    Mi spiace tanto tanto per te, iketto, ma - come al solito - hai appena scritto quello che scrivi sempre: una marea di vaccate.

    Tra l'altro, fai sempre finta di dimenticare che sei già stato ampiamente sputtana....come qui, per esempio:

    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=201...

    Torna all'asilo, Ike.

    Ah..dimenticavo: tra le tantissime schifezze che sei solito scrivere, tu ti ostini a far apparire Einstein come un credente, e come un sostenitore delle tue vaccate.

    Spiacente, carino...non è così...ma ovviamente tu ti dimentichi di dirlo, vero?

    Rinfreschiamo la tua memoria:

    “Non posso immaginarmi un Dio che ricompensa e che punisce l’oggetto della sua creazione... Non voglio e non posso figurarmi un individuo che sopravviva alla sua morte corporale” (dal suo libro ‘Come io vedo il mondo’, 1930).

    “Non credo nell’immortalità dell’individuo e credo che l’etica sia un interesse esclusivamente umano che non deriva da alcuna autorità sovrannaturale” (in risposta ad una lettera del 1953).

    "Io non credo in un Dio personale e non l'ho mai negato, anzi, ho sempre espresso le mie convinzioni chiaramente."

    (Albert Einstein, Pensieri di un uomo curioso)

    Fai pena, Ike.

    _____________________

    C'era qui un tale che tuonava sempre contro l'evoluzione...

    Questa è una compilation delle sue figure barbine.

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ak...

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Au...

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ai...

    E potrei continuare...

    dai, Ike, su...elimina anche questa risposta, come del resto hai fatto tantissime altre volte.

    E' il metodo dei creazionisti: quando vi rendete conto di dire stupidaggini (ossia sempre), mettete sempre a tacere il prossimo.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Ma proprio tu che ignori qualsiasi cosa che sia scientifica, che sei un concentrato di superstizione - sei convinto che la nascita di un figlio maschio derivi da un "miracolo" della Madonna, quando è dimostrabile matematicamente che maggiori sono le volte che si concepisce, maggiore è la possibilità di raggiungere un numero di figli maschi e femmine identico, e questo significa che se tu e tua moglie continuate a generare figli, alla fine vi troverete con una prole composta di maschi e femmine in numero pari - ti permetti di portare prove scientifiche a dimostrazione delle tue superstizioni? Ma smettila di scrivere sciocchezze e trasferisciti nella sezione folklore e mitologia, più adatta alle tue credenze.

    Collapsing: forse è proprio per questo, ossia che Adamo ed Eva hanno solo avuto figli maschi, che i preti vanno solo con i bambini ... Per sperimentare che è possibile avere una progenie che deriva generi sessuali identici ...

    IKE: sei tu che sei un vero miracolo ... sopravvivi malgrado ti manchino i mezzi intellettuali per farlo ...

    Fonte/i: A proposito di creazionismo: gli ominidi camminano sulla Terra da oltre 5 milioni di anni ... Adamo ed Eva assomigliavano a chi? Al Proconsul? http://it.wikipedia.org/wiki/File:Proconsul_africa... All'Australopithecus? http://it.wikipedia.org/wiki/File:Austrolopithecus... All'uomo di Pechino? http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSPKYM-maM... http://www.pikaia.eu/EasyNe2/Notizie/ThumbJpeg.ash... In altri termini chiedo ai creazionisti, esperti di presenza umana sulla Terra, in quale momento Dio ha creato Adamo ed Eva? E a chi assomigliavano Adamo ed Eva?
  • 10 anni fa

    L'unica favola qui è il creazionismo.

    È un'ipotesi, e nessuno scienziato ha affermato il contrario, ma il creazionismo è ancora meno che un'ipotesi.

    Non vedo perché sia destinata a tramontare, dovresti dimostrarmi tutto ciò che hai copiato e incollato.

    Ad andare contro le leggi scientifiche vedo solo il creazionismo, contro la legge di Lavoisier, e la legge di procreazione per incesto, infatti una generazione nata da due singoli individui - specificando che avendo Adamo ed Eva (Secondo la leggenda) avuto solo figli maschi, i loro figli avrebbero potuto procreare solo per via della loro madre - è destinata a durare solo poche generazioni.

    Se avessero avuto anche figlie femmine sarebbe durata solo poco di più.

    E invece vedo questo mondo mutare a seconda delle necessità.

    So che i Cactus, ad esempio, hanno le spine perché si sono dovuti adattare all'ambiente torrido.

    Infatti la fotosintesi clorofilliana, che difficilmente avviene tramite le foglie aghiformi, avrebbe consumato acqua che sarebbe stata una preziosa risorsa per i cactus.

    L'evoluzionismo è possibilissimo.

    Il creazionismo è da interpretare metaforicamente.

    @Giordano Bruno: Bella risposta. :D

    Fonte/i: Collapsing Gravestone requiscat in odium.
  • 10 anni fa

    Origine DELLE SPECIE!! DELLE SPECIE!! Per favore scrivetelo bene che ha tutto un altro significato se no... Per il resto le solite barzellette ridicole.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Tu pensa che ognuno di noi, per nascere, ha avuto 1 probabilità su 7 per 10 alla diciottesima.

    E mica in 4,3 miliardi di tempo.. In pochi secondi.

    Molti considerano "il caso” o il suo sinonimo, “fortuito”,come equivalente di "accadere senza un deliberato progetto".

    La teoria darwiniana dell’evoluzione per selezione naturale è precisamente l’esatto opposto.

    Non solo spiega tutta la vita, ma ci illustra come la complessità organizzata (odierna) di tutti gli esseri viventi animali e vegetali, emerge da inizi semplici e senza alcun intervento esterno, favorendo attraverso un processo di selezione gradi sempre più elevati di complessità.

    Buona parte dei cambiamenti evolutivi sono documentati da una serie più o meno continua di fossili intermedi che rivelano variazioni graduali e siamo davvero fortunati ad averli trovati perché è una piccola percentuale dei cadaveri che si fossilizza!

    Occhio poi a non confondere l'adattamento locale e ed il successo riproduttivo differenziale con la vecchia idea della scala dell'essere.

    Comprendo però che la disciplina è molto vasta e non di immediata comprensione e con la famiglia e il lavoro non si ha poi molta voglia di mettersi sui libri

    bella fratello : )

    _____

    @ Teo, scusa ti ho letto solo ora. (Mi hanno segnalato risposta innocua, eliminato account etc.)

    Nessuna teleologia hegeliana - lo so che te gusta mucho - che appunto con Darwin e l’origine della specie de-cade totalmente.

    La tendenza ad una grado superiore di organizzazione e complessità è ovviamente riferita a quella determinato specie in quel determinato ambiente, vedi il classico esempio del collo della giraffa - sarebbe inutile per un marsupiale del deserto australiano evolversi in uomo (a meno che non evolvesse in marine), morirebbe in due settimane - davo questa specificazione per scontata (non è provocazione questa)

    Quindi: è quanto affermi tu, è quanto affermo io, è quanto afferma l’attuale neodarwinismo.

    ciao

    Fonte/i: ** mi dispiace comunque per i toni utilizzati da alcuni.. solo io potrei permettermi, ciao
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.