promotion image of download ymail app
Promoted
Jack ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 9 anni fa

X esperti di medicina/chimica :Ci si può fidare di ciò che contengono i cosmetici?

Salve a tutti e grazie x l'attenzione! vorrei conoscere il parere di qualche esperto in medicina o chimica..

Ultimamente noto spesso discussioni in internet riguardanti i famosi INCI (ovvero gli elenchi di ingredienti riportati sulle confezioni di creme e cremine x l igene e la cura del proprio corpo) dove in molti sostengono la dannosità di alcuni ingredienti basandosi su un collettivo"sentito dire".. spesso chi ne parla non è un medico o un chimico ma un semplice navigatore della rete che attinge le proprie informazioni dal celeberrimo "Biodizionario"..una sorta di dizionario chimico che arbitrariamente da l'okay o no ad alcune sostanze senza spiegare perchè o quale sia la provenienza di tali ingredienti..

mi sorge naturale la domanda: come è possibile che le case cosmetiche, che pagano fior di quattrini i propri medici e chimici per studiare composti che non facciano fallire le loro imprese, permettono la messa in commercio di belletti pieni di porcherie? e come mai nessuno gli dice niente.. se davvero queste creme sono dannose perchè non vengono tolte dai mercati..

con una piccola ricerca personale ho scoperto che le creme più costose delle marche più invidiate (quelle che producono anche capi d alta sartoria x esempio..) contengono per la maggior parte ingredienti che, a detta della rete, sono nocivi o inutili.. creme che costano anche più di 50 euriii!!

allora chiedo a voi, possibilmente a chi si intende di chimica e medicina, questi ingredienti sono davvero nocivi( i famosi derivati del petrolio e siliconi ecc)?

non potrebbe essere che in certe forme o combinate con tutti gli altri ingredienti delle creme facciano bene(che ne so: che un silicone mischiato ad altre sostanze contenute nelle creme faccia bene)? voglio dire a volte si pensa che "naturale" sia sinonimo di "fa bene" ma esistono moltissime piante che sono velenose.. e allora non potrebbe essere che come certi minerali utilizzati in medicina anche certe sostanze chimiche "non naturali" spaventino tanto ma poi non facciano male?

in poche parole se dovessimo fidarci del biodizionario non dovremmo comprare più niente poichè sembra che tutto sia dannoso..

e in fine in internet esiste un sito certificato che aiuti noi consumatori a riconoscere i buoni prodotti a quelli nocivi o inutili con una "valutazione fai da te" degli INCI dei cosmetici?

2 risposte

Classificazione
  • Matteo
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Partiamo dal principio ma devo farla il più breve possibile...speriamo ti sia comunque utile... =)

    Il BIODIZIONARIO è un elenco di elementi (creato da una persona) esclusivamente per distinguere gli elementi ecobio (di origine vegetale) da quelli NON ecobio (di origine chimica e inquinante o animale e quindi non cruelty-free).

    Il BIODIZIONARIO, quindi fa esplodere alla vista tutto quello che non è eco-compatibile e biodegradabile, catalogandolo come rosso, dannosissimo per il mondo intero...Ma la verità però è tutta un altra storia...difatti ciò che è inquinante e chimico per l'ambiente è stato fatto in laboratorio accuratamente per la nostra pelle ed è indiscutibile il fatto che un elemento chimico sia più tollerato dalla pelle di uno naturale, perchè quello chimico viene fatto, appunto, apposta. una crema Naturale può rovinare molte pelli, certo anche una chimica ma è molto più raro per quanto riguarda le allergie.

    La verità è anche che non puoi cercare un elemento singolo di un INCI intero sul biodizionario perchè così questo non ti dirà mai la verità in merito poichè quell'elemento è solo una centesima parte del resto.

    Qualsiasi elemento di un inci non è mai il solo della miscela percui catalogare elementi in maniera singola come il biodizionario porta a fare (con ossessione poi) è per me un assurdità...bisogna sempre vedere il prodotto nel suo insieme e mai fermarsi a leggere un ingrediente in particolare.

    Per quanto poi riguarda le case cosmetiche e i prodotti, c'è da fare di nuovo un altro discorso...come fanno a guadagnare? Molto spesso giocando con l'incolumità del cliente!...hai presente la labello? ecco usano l'octyldodecanolo (un emoliente sintetico) in alte percentuali, non è dannoso assolutamente ma idrata e distende le labbra istantaneamente...dopo però le screpola, le dissecca, le squama e così devi riapplicare il burro di cacao e loro guadagnano (creano così nel cliente quella che si chiama dipendenza dal cosmetico...)...altro esempio di furbizie delle case cosmetiche magari anche di alta classe? Basta che creino una crema antirughe ai soli siliconi (a prezzi stracciati per poi rivenderla ad altissimo costo) ed ecco tutte le persone accontentate...perchè? perchè i siliconi fanno nella nostra pelle come la cera sulle mattonelle, la rendono perfetta....poi però li togli e il problema è raddoppiato.

    Ora però l'ho detto velocemente e detto così sembra che siamo circondati da ladri e delinquenti, la verità è che raramente trovi cose che davvero ti possono fare del male effettivo, anche i labello non hanno solo quell'ingrediente e comunque io li uso perchè contro il freddo sono fenomenali (azione istantanea + emolienti e grassi per protezione delle labbra) basta non esagerare mai nelle cose!

    Per quanto riguarda velocemente i petrolati e i siliconi sono sostanze quasi sempre tollerate dalla pelle e non tossiche, inoltre aiutano a mantenere intatta l'idratazione interna (li definisco "idratanti passivi" xD). A differenza di quello che si crede, i siliconi e i petrolati lasciano respirare la pelle

    , tuttavia ne intrappolano le impurità causando spesso punti neri, brufoli ecc...

    Sono comunque una schermatura efficiente e di basso costo contro i fattori esterni per le pelli secche ad esempio, nel senso che il freddo anche intenso nonriuscirà a screpolare mai una pelle che indossa una crema con qualche silicone o petrolato.

    Non dico di uscire con creme siliconiche al 100% non fraintendetemi, cerco solo di farvi togliere dalla testa (ad alcuni) l'ossessione verso questi elementi...non sono i migliori in assoluto ma non è nemmeno la morte.

    @viola...si ma il rischio è infinitamente piccolo, non provoca morte istantanea, tumore fulminante, arresto cardiaco o roba del genere...chi fra i bambini ora in italia non ha avuto la chicco?! io credo nessuno...

    stesso discorso vale per le creme e i prodotti a base di elementi dei quali si sopravvaluta la loro pericolosità

    Non è giusto secondo me ossessionarsi da queste cose perche infondo ci circondano...circondano il mondo e la vita nostra di tutti i giorni anche se diciamo che fanno male.

    Mia nonna per assurdo usa la cera di cupra che è paraffina liquida quasi pura praticamente da oramai 60 anni (fin da bambina)...ha una pelle molto curata, ora ne ha 70 di anni qausi per nulla rughe...cosa faccio le dico di smettere eprchè la paraffina fa male?!...vediamo la questione anche da altri punti di vista.

    Fonte/i: Sono una persona abbastanza esperta in merito che non si basa nè ciecamente sul biodizionario e nè sul sentito dire! Mi intendo abbastanza di inci dei cosmetici se vuoi anche da me uno dei tanti pareri che avrai non esitare a chiedere.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    E' la prima volta che sento parlare di una cosa del genere ma non faticherei certo a credere che si vendano sostanze nocive dannose o inutili sotto forma di creme di bellezza magari con stampato il bel marchio accattivante di qualche nota casa di moda . Non mi stupisco ormai piu' di nulla perche' so che l' unica meta prefissa dall' uomo e' l ' agiatezza economica anche se devono passare sopra la salute di neonati . Basti pensare ad esempio una nota marca per bambini ( la CHICCO , lo dico e chi sse ne frega ) riconosciuta come un buon prodotto italiano ed e' pure caro ... non e' affatto italiano , e' prodotto quasi interamente in cina e basta che qui in italia ci mettano una piccola rifinitura e .............. tataaaaaaaaaa per legge possono scrivere che il prodotto e' made in italy mettendo a serio rischio la salute di bambini visto che i prodotti cinesi sono ad alto rischio per via del petrolio . Fatta la legge trovato lò ' inganno . Ecco la mia risposta di non esperta

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.