Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Geek010 ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

Come facevano i nazisti a sapere se una persona era ebrea ?

gli ebrei sono quelli che praticano la religione ebraica no ? Beh come facevano a sapere che una persona è di una certa religione ? mica ce l' avevano scritto in fronte !

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Vedi:

    "Sourcebook for Jewish Genealogies and Family Histories" by David Zubatsky and Irwin Berent

    "Surnames in Dictionary of German-Jewish Surnames"

    "Surnames in Dictionary of Jewish Surnames from Galicia"

    "Jewish Records Indexing - Poland"

    ecc.

    Reinhardt Heydrich (ebreo) scriveva nel 1935, quando era capo dei servizi di sicurezza SS: “Dobbiamo separare gli ebrei in due categorie, i sionisti e i sostenitori dell’assimilazione. I sionisti professano una concezione strettamente razziale e sono favorevoli all’emigrazione in Palestina, essi aiutano a costruire il loro proprio Stato ebraico [...] le nostre buone intenzioni e la nostra buona volontà ufficiale sono dalla loro parte”.

    Fonte: H. Höhne, Order of the Death’s Head, New York, Ballantine, 1971, p. 333

    ADOLF EICHMANN, ebreo nato a Haifa, parlava YDDISH, la sua famiglia si trasferì in Germania a SOLINGEN, poi a LINZ. L’istruttore di EICHMANN era l’ebreo LEOPOLD VON MILDENSTEIN, un ufficiale delle SS, grande ammiratore del sionismo.

    L’ufficio di ADOLF EICHMANN, aveva contatti diretti con BEARSTED, alias il finanziere ebreo MARCUS SAMUEL, CHAIM WEIZMAN, GOLDA MEIR, MENACHEN BEGIN, ISAK SHAMIR, il ministro degli esteri inglese, l’ebreo BALFOUR (amico intimo di ROTHSHILD), ecc. ecc.

    RUDOLF HESS, nato in Egitto da una madre ebrea con passaporto britannico. All’università di MUNICH (scienze) HESS era assistente del professore ebreo HANSHOFER (MARRANO) sposato con una ebrea. HESS e HANSHOFER erano membri della società segreta “THULE”.

    Altri ebrei sono: SHRONERER, VIKTOR ADLER, HINRICH FRIEDJUNG, PORZER, Dr. LUEGER, famoso per il suo detto: “io decido chi è che ebreo!”, KARL WOLFF, tutti nazisti e membri della organizzazione segreta “THULE”, che aveva il quartier generale in MUNICH, nell’HOTEL “QUATTRO STAGIONI” fortemente finanziati dai “LOGEN BROTHERS” e altri.

    I maggiori finanziatori del partito nazista tedesco erano tutti ebrei, alcuni di loro perfino eletti “ARIANI ONORARI”. Questi sono i nomi di alcuni di loro e delle loro banche:

    BANK HOUSE MENDELSON & Co., KUHN - LOEB & Co., J. MORGAN &Co.;

    SAMUEL & SAMUEL, WARBURG, il finanziatore ebreo SCHRODER.

    Il finanziatore ebreo PAUL SILVERBERG, il finanziatore ROTHSCHILD.

    ROTHERMERE, un ebreo di nome STERN, proprietario in Inghilterra di una catena di giornali. ERHARD MILCH, ebreo direttore della LUFTHANSA.

    PHILIP LENARD, ebreo figlio di un mercante ebreo.

    DAVID LENARD, GAUSS, ABRAHAM ESAU, etc.

    La fantasia è una bella cosa ma la storia andrebbe sostenuta dai documenti (...).

    Fonte/i: Questi documenti si trovano presso il Memoriale dell’olocausto (Yad Vashem) a Gerusalemme, classificati con il numero E 234151-8.
  • 1 decennio fa

    C'erano diversi modi..si facevano censimenti, si controllavano i registri delle sinagoghe (dove veniva annotato il numero di circoncisioni effettuate dal rabbino) e gli archivi di cittadinanza, e se uno risultava avere antenati ebrei fin dal 1750 allora era marchiato come "Jude" e in seguito all'emanazione delle Leggi di Norimberga era costretto ad indossare la Stella Gialla cucita sulla giacca, per poter essere facilmente individuato dai gendarmi. Poi spesso i criminali comuni, come i ladri, erano accusati di essere ebrei, senza che vi fossero prove a sostegno (poiché si credeva che il furto, l'evasione delle imposte e altri tipi di devianza sociale fossero un'inclinazione naturale dell'ebreo). Un cognome diffuso tra gli ebrei tedeschi (ad esempio "Meier" era una di quelli piu diffusi) poteva essere un buon indizio da cui partire per stabilire se quella persona era semita o meno.

    Poi c'erano altri metodi istituzionalizzati presso la forze di polizia per il riconoscimento dell'ebreo. Tanto x iniziare gli misuravano il naso usando un calibro (nn sto scherzando), se la base del naso superava una certa lunghezza in centimetri voleva dire che il soggetto poteva avere dei potenziali avi ebrei..i risultati dell'identikit figuravano nei grossi registri della polizia. Su alcuni di questi registri, tra le imputazioni a sostegno della presenza di sangue ebreo nelle vene del soggetto, si può leggere "Forma del teschio non conforme agli standard dolicocefali diffusi nella popolazione germanica". Secondo questa teoria, l'ebreo aveva il cranio leggermente prominente all'indietro. Insomma la polizia veniva istruita a dovere su come individuare gli ebrei, poi in realtà i criteri variavano a seconda della situazione, poiché ciascun agente si basava sui propri stereotipi..anche se propriamente a occuparsi della "caccia all'ebreo" furono la Gestapo o la KRIPO (rispettivamente polizia politica e polizia criminale) o gli uomini dell'ORPO (Ordnungspolizei) nei Paesi occupati, affiancati solo occasionalmente dalle SS o dalle altre forze dell'ordine..

    I tratti somatici attribuiti agli ebrei (il naso aquilino, gli zigomi bassi, le labbra sporgenti, i capelli grassi, le dita adunche) sn a ben vedere gli stessi che, nell'iconografia medievale, erano attribuiti al demonio.

    Ti linko quest'immagine, così puoi vedere tu stesso quali erano gli stereotipi + diffusi dell'ebreo all'epoca del nazismo: http://depthome.sunysuffolk.edu/Library/HDHU/image...

    Fonte/i: @Gigispina, fammi un favore e fallo all'umanità, impiccati a un lampione. Poi magari mi spieghi da cosa avresti dedotto che io sia nazista (dal tipo nella foto? E' un attore, mi sembrava di avertelo gia detto, si chiama Ralph Fiennes)..Per la cronaca, io nn sono nazista (casomai a qualche altro genio venisse in mente una cosa simile). Mi limito a esporre i fatti, nn mi pare di avere espresso una opinione razzista. E magari leggi per intero la mia risposta prima di sputare sentenze. Ah cmq il nickname è Steopugile91 nn Steopigli..quello che piglia caz.zi sei tu casomai Osterreich di m.erda..
  • bimba
    Lv 6
    1 decennio fa

    Più che per la religione, vennero perseguitati in quanto razza ebrea.

    E per quanto "razza" sia una brutta parola, è un termine che contrddistingue una cultura da un'altra, e i tedeschi lo sapevano

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Anche dai Cognomi...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Ci sono molti modi per scoprire di che religione è una persona...Registri della sinagoga ecc.

  • 1 decennio fa

    Dai registri in municipio, certificati di nascita, di matrimonio. Ogni cosa. E poi ti devo ricordare che sulla carta d' identità di quel tempo era obbligatorio specificare la razza.

    Fonte/i: io
  • gli ebrei sono circoncisi, e peraltro non nascondevano di esserlo, negli appositi documenti anagrafici c'è oggi come allora una voce che dice """religione"" a in quello spazio dovevano indicarne il tipo

  • >zen<
    Lv 7
    1 decennio fa

    però frequentano la sinagoga, hanno cognomi particolari, mangiano cibo casher, ecc

  • 1 decennio fa

    Usvano i dati dell'anagrafe, non certo la religione. Ai nazisti nn interessava la religione, vedo che oggi s'è tornato ad avere troppa attenzione su questa cosa e non mi piace (sa di 1600), a nessuno nel 20° secolo interessavano le superstizioni se nn per vietarle o moderarle ed affermare uno Stato laico (dittatura o democrazia che fosse). Il nazismo considerava certo gli Ebrei come traditori per le loro abitudini diverse, non compatibili con la compattezza di un popolo razzialmente e culturalmente omogeneo: ma la base era che l'ebreo è diverso perkè tale, perkè inferiore geneticamente, nel DNA e "quindi" esprime una cultura e dei fini politici (Sionismo) in antagonismo con la civiltà "Ariana". Moltissimi anzi credo la maggior parte degli Ebrei non erano osservanti e cmq nn in senso stretto: erano biondi tedeschi civili e ligi alle leggi come tutti gli altri. Costituivano parte della buona società tedesca, erano l'ossatura di artigianato, libere professioni, perfino dell'ufficialità della marina. Dai registri anagrafici, da documenti e certo da spiate e chiacchiere raccolte nei quartieri, dalla presenza stessa di defunti imparentati con essi nei numerosi cimiteri ebraici, dai nomi stessi (abbastanza caratteristici degli Ebrei in Germania pur essendo di fatto nomi tedeschi), funzionari ed impiegati addetti esclusivamente a questo facevano in fretta a darti del giudeo. C'erano poi vari "meticciamenti", a seconda di quali e quanti ascendenti fossero ebrei: come i quarti di nobiltà. Al di sotto di una certa % di sangue ebreo non eri proscritto. C'erano poi nelle leggi di Norimberga diversi capitoli di esenzioni dalla definizione per varii motivi anche solo burocratici o di data, cosa copiata anche nelle ns leggi del 1938. Quindi, frequentare la Sinagoga o meno contava poco: certo, se andavi per la via con un certo abbigliamento ed una certa acconciatura, ed andavi e venivi dalla sinagoga non ti facilitavi l'esistenza. Ma sia come sia, con un meticoloso lavoro di indagine arrivavano a scoprire quarti di ebraicità in famiglie insospettabili (le quali spinsero poi per introdurre dei paletti e delle regole nella definizione di "Jude").

  • 1 decennio fa

    Intanto, tutte le comunità ortodosse vestivano in modo particolare o portavano la kippah. Poi c'erano i ruoli militari che specificavano la religione, i registri delle sinagoghe, la conoscenza diretta. E la persecuzione non riguardava chi professava la religione, ma tutti proprio tutti gli ebrei.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.