? ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 9 anni fa

Li avete letti? Che ne pensate?

Così inauguro la mia iscrizione ad Answers. Aaaallora, che ne pensate dei seguenti libri? Li avete letti, vi sono piaciuti?

(Sono quelli che ho intenzione di leggere nell'immediato - o forse non tanto xD - futuro)

• 1984 - George Orwell

• Acciaio - Silvia Avallone

• Alice e i giorni della droga - Alice

• Amabili Resti - Alice Sebold

• Angeli e demoni, Crypto, Il simbolo perduto - Dan Brown

• Antichrista - Amelie Nothomb

• Battle Royale - Koushun Takami

• Bianca come il latte, rossa come il sangue - Alessandro d’Avenia

• Casa desolata - Charles Dickens

• Cecità - Josè Saramago

• Cent’anni di solitudine - Gabriel Garcia Marquez

• Che tu sia per me il coltello, Qualcuno con cui correre, A un cerbiatto somiglia il mio Amore - David Grossman

• Cime tempestose - Emily Bronte

• Coraline - Neil Gaiman

• Fahrenheit 451 - Ray Bradbury

• Gli Indifferenti - Alberto Moravia

• I dolori del giovane Walter - Luciana Littizzetto

• I Fiori del Male - Charles Baudelaire

• I pilastri della terra - Ken Follett

• Il Giardino delle favorite - Katie Hickman

• Il libro dell'inquietudine - Fernando Pessoa

• Il nome della rosa - Umberto Eco

• Il signore delle mosche - William Golding

• Il vecchio e il mare - Ernest Hemingway

• Io non ho paura - Niccolò Ammaniti

• I passi dell’amore, l’ultima canzone, un cuore in silenzio - Nicholas Sparks

• Jack Frusciante è uscito dal gruppo - Enrico Brizzi

• Jane Eyre - Charlotte Bronte

• La bambinaia francese - Bianca Pitzorno

• La coscienza di Zeno - Italo Svevo

• La solitudine dei numeri primi - Paolo Giordano

• La versione di Barney - Mordecai Richler

• L'alchimista - Paulo Coelho

• L'amore ai tempi del colera - Gabriel García Márquez

• L'eleganza del riccio - Muriel Burbery

• Ma le stelle quante sono - Giulia Carcasi

• Nicholas Sparks

• Invisible Monsters - Chuck Palahniuk

• Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino - Christiane F.

• Opinioni di un clown - Heinrich Boll

• Orgoglio e Pregiudizio - Jane Austen

• Se questo è un uomo - Primo Levi

• Seta, Castelli di rabbia, Oceano Mare, Emmaus, Questa storia - Alessandro Baricco

• Siddharta - Herman Hesse

• Trilogia Millennium - Stieg Larsson

• Un albero cresce a Brooklyn - Betty Smith

• Un uomo, Lettera a un bambino mai nato - Oriana Fallaci

• Una barca nel bosco - Simona Mastrocola

• Venuto al mondo, Non ti muovere - Margaret Mazzantini

• Un giorno questo dolore ti sarà utile - Peter Cameron

• Memorie di una geisha - Arthur Golden

• La grammatica di Dio - Stefano Benni

• Quando avevo la tua età

• Mio figlio mi ha aggiunto su Facebook - Alessandro Schwed

• La storia infinita - Michael Ende

Aggiornamento:

Come avrete notato, la lista è molto varia. Ho intenzione di leggerli tutti, anche solo per curiosità. :)

Ho già letto Alice nel Paese delle Meraviglie e Il bar sotto il mare (l'ho adorato); mentre di Notre-Dame de Paris, Vita di Pi e Veronica decide di morire mi leggerò qualche recensione!

Dostoevskij l'ho inserito, mi sto dando ai classici. ;D

16 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    Allora, ricopio la tua lista e ti scrivo a fianco di quelli che ho letto, o iniziato, ciò che ne penso.

    • 1984 - George Orwell

    L'ho iniziato, ma decisamente non mi ci son ritrovata. Orwell per me è un mattone e purtroppo non riesco davvero a leggerlo. È anche vero che ci ho provato in tenera età, magari adesso potrebbe piacermi... probabilmente ritenterò.

    • Acciaio - Silvia Avallone

    Finito proprio l'altra sera. Davvero stupendo! Mi è piaciuto moltissimo, è intrigante fin dalle prime pagine e davvero ben scritto. Io l'ho finito in due giorni anche perchè come lettura è molto scorrevole e gradevole.

    • Alice e i giorni della droga - Alice e • Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino - Christiane F.

    Molto più facile da leggere rispetto a "Noi. I ragazzi dello zoo di Berlino" di Christiane F. Personalmente però non mi ha lasciato molto dentro, forse proprio per questa sua brevità... sembra quasi un'istantanea mentre l'altro libro è un preciso e tremendo reportage di tutto ciò che Christiane ha affrontato a causa della sua dipendenza.

    • Amabili Resti - Alice Sebold

    Bellissimo, altro libro che mi ha sinceramente colpita. La prospettiva di narrazione è secondo me un'ottima scelta poichè da una visione a 360° della vita di Susie Salmon, della sua famiglia e di chi ha conosciuto e per lei è stato importante, assassino compreso.

    • Angeli e demoni, Crypto, Il simbolo perduto - Dan Brown

    Di Brown ho letto soltanto "Angeli e demoni" e "Il codice Da Vinci" tutti e due molto belli, ma quello che ho apprezzato di più è senza dubbio "Angeli e Demoni" che mette in chiara luce gli aspetti negativi e spesso eccessivi delle sette segrete.

    • Coraline - Neil Gaiman

    Letto a 12 anni. Sinceramente? Ancora devo esprimere un giudizio in merito. A me inquietò molto al tempo, ma al contempo è una piccola perla della narrativa di genere. Fossi in te lo leggerei, alla fine non è neanche lungo.

    • Fahrenheit 451 - Ray Bradbury

    Stesso discorso di Orwell. Sto iniziando a pensare che le società controllate non facciano proprio per me neppure nella letteratura.

    • I Fiori del Male - Charles Baudelaire

    Baudelaire è semplicemente meraviglioso. Ogni poesia di questa raccoltà è fantastica e arriva dritta al cuore, perfino la prefazione "Al lettore" suscita emozioni ed un sottile senso di decadenza in fondo all'attimo. Non per niente è considerato il romanzo di origine del Decadentismo francese.

    • La solitudine dei numeri primi - Paolo Giordano

    Altro libro che fondamentalmente non mi è dispiaciuto. La lettura è veloce e scorre fluida e i tormenti dei due protagonisti sono perfettamente descritti ed è fenomenale come riesca a far capire che è nell'infanzia che si forma il carattere e la personalità dell'individuo. I traumi infantili ed adolescenziali hanno un impatto tale da condizionare per sempre ogni scelta e, in senso generale, il destino dei due protagonisti.

    • Un giorno questo dolore ti sarà utile - Peter Cameron

    Guarda l'ho preso proprio oggi in biblioteca e fin dalle prime pagine si dimostra una lettura interessante e ricca di sorprese, semmai ti saprò dire.

    • Memorie di una geisha - Arthur Golden

    Semplicemente splendido. Non penso ci siano altre parole per descrivere questo romanzo che mette in nuova luce il mondo delle geishe, spesso paragonate a delle prostitute. Sebbene questo libro abbia suscitato lo scandalo nel mondo delle geishe e abbia specialmente indignato la donna che viene ringraziata dallo stesso Golden a fine romanzo (tali polemiche sono nate dal desiderio della geisha di restare anonima, desiderio non esaudito che ha appunto causato molto sdegno in Giappone. Tutto questo ha portato ad un altissimo risarcimento da parte di Golden alla geisha, risarcimento di cui non è noto l'ammontare), per me resta un intimo e accurato spaccato su questo mondo affascinante e misterioso.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Dei libri della lista ho letto:

    • 1984 - George Orwell - molto bello! uno dei miei preferiti

    • Cime tempestose - Emily Bronte - stupendo

    • Il nome della rosa - Umberto Eco - uno di primi libri "seri" che ho letto xD

    • Il vecchio e il mare - Ernest Hemingway - una palla assurda

    • I passi dell’amore, l’ultima canzone, un cuore in silenzio - Nicholas Sparks - belli se ti piace il genere mooooooolto romantico

    • La coscienza di Zeno - Italo Svevo - una palla assurda 2

    • La solitudine dei numeri primi - Paolo Giordano - a me è piaciuto!

    • Orgoglio e Pregiudizio - Jane Austen - letto in ita, inglese e visto il film....un classico!

    • Se questo è un uomo - Primo Levi - molto profondo, lo lessi quando feci il 26° canto dell'Inferno

    • Seta, Castelli di rabbia, Oceano Mare, Emmaus, Questa storia - Alessandro Baricco - Baricco è il mio mito!

    • Siddharta - Herman Hesse - purtroppo non mi piaciuto ma perchè ero troppo piccola per quel libro... forse lo rileggerò!

    • La storia infinita - Michael Ende - bello, bello, bello!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Solo la bambinaia francese (non mi è piaciuto) e siddharta (mi è piaciuto tantissimo).

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    io conosco questi:

    • 1984 - George Orwell

    • Fahrenheit 451 - Ray Bradbury

    • I Fiori del Male - Charles Baudelaire

    • Il signore delle mosche - William Golding

    • Il vecchio e il mare - Ernest Hemingway

    • Io non ho paura - Niccolò Ammaniti

    • La solitudine dei numeri primi - Paolo Giordano

    • Se questo è un uomo - Primo Levi

    • Siddharta - Herman Hesse

    i più beli sono senza dubbio 1984,fahrenheit e siddharta!!!!...buona lettura ;-)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Lascio quelli che ho letto, con commento di gradimento

    • Amabili Resti - Alice Sebold

    carino, lo consiglierei

    • Cecità - Josè Saramago

    bellissimo, ma ha uno stile molto particolare: se non hai mai letto Saramago, non farti scoraggiare all'inizio della lettura

    • Cent’anni di solitudine - Gabriel Garcia Marquez

    bellissimo

    • Che tu sia per me il coltello - David Grossman

    una noia mortale, pesante e intellettualoide

    • Cime tempestose - Emily Bronte

    molto bello

    • Fahrenheit 451 - Ray Bradbury

    bello, molto interessante

    • Gli Indifferenti - Alberto Moravia

    mi è piaciuto così così

    • I Fiori del Male - Charles Baudelaire

    non letto tutto... poesie molto belle, comunque

    • Io non ho paura - Niccolò Ammaniti

    mediocre

    • La coscienza di Zeno - Italo Svevo

    bello, anche divertente, volendo

    • La versione di Barney - Mordecai Richler

    un bellissimo romanzo

    • L'eleganza del riccio - Muriel Burbery

    caruccio, ma un po' noiosetto; evitabile

    • Invisible Monsters - Chuck Palahniuk

    non lo amo molto, ma si fa leggere con piacere

    • Oceano Mare - Alessandro Baricco

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Per la miseria!! Beh, anche io ho una luuunga lista di libri da leggere - alcuni dei quali compaiono nella tua lista xD (Cent'anni di solitudine, La storia infinita, L'amore ai tempi del colera ...)

    Per ora dei tuoi ho letto "Coraline" e mi è piaciuto da morire - io adoro i libri "per bambini" perchè sono i più carini da illustrare, e riletti da grandi fanno riflettere su un mucchio di cose, dovresti leggere anche "Alice nel Paese delle Meraviglie" e "Il meraviglioso mago di Oz"

    Poi, ho letto "I pilastri della Terra" che sì, è bello, ma è una mattonata xDD, ho letto "Oceano Mare" e mi è piaciuta molto la storia, ma ODIO lo stile di Baricco. Ho letto anche "la solitudine dei numeri primi": è molto bello

    Adesso sto leggendo "Cime Tempestose" ed è semplicemente stupendo!! Lo stile è magnifico, e credo di essermi innamorata di Heathcliff *_* ! - oddio, sto diventando una bimbaminchia fangirl T_T?!? SALVATEMI!!

    Dovresti aggiungere alla lista "Notre-Dame de Paris" di Victor Hugo, se non l'hai ancora letto: certo, è un mattone, ma non farti spaventare dalla mole, per metà sono divagazioni filosofico-storico-architettoniche (tradotto SèGE MENTALI xDD - bonjour finesse), che puoi saltare tranquillamente ù_ù per il resto la storia è scorrevolissima e molto appassionante -_^ !

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    "Legge d'Iniziativa Popolare" di Beppe Grillo: a million) "Nessun cittadino italiano potrà candidarsi in Parlamento se condannato in by utilising way of definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale". 2) "Nessun cittadino italiano può essere eletto in Parlamento in line with più di due legislature. l. a. regola è valida retroattivamente". 3) "I candidati al parlamento devono essere votati dai cittadini con l. a. preferenza diretta". Ora le considerazioni: a million) Massimo rispetto in line with i giudici, ma dal momento che essi non sono infallibili, non mi va di privare un cittadino di un diritto politico soltanto perché è stato condannato in primo grado di giudizio. Se si tratta di una condanna in by utilising way of definitiva (detta anche "passata in giudicato"), allora Grillo mi trova completamente d'accordo. E poi questo è un problema morale nazionale ancor più che politico: è mai possibile che certa gente non si vergogni e decida di non candidarsi? 2) Così facendo Grillo crea un "vuoto di potere". E' proprio questo quello che vuole? l. a. storia non gli ha insegnato niente? C'è gente che con l'antipolitica ha instaurato in questo Paese una dittatura ventennale e che vorrebbe ritornare al governo in line with compiere ancora una volta le nefandezze che Grillo stesso denuncia. E poi se un soggetto viene scelto dal Popolo in line with sedere in Parlamento anche in line with più di due volte (sempre che siano soddisfatti altri requisiti, tra i quali il non essere stato condannato in by utilising way of definitiva), significa che il Popolo lo vuole. 3) L'unica proposta che pare decente. In conclusione, non capisco cosa c'entri il tuo discorso populista sui presunti onesti... Dico presunti perché, come ho già scritto da qualche parte, molta (NON TUTTA) della gente che manifesterà sarà della seguente "fattispecie": gente che non paga le imposte ma che pretende che altre persone le paghino; gente che supera furbescamente le code all'ufficio postale o in banca ma che non vuole che nessuno superi altrettanto furbescamente loro; ecc. ecc. L'Italia è anche questa, dovresti averlo capito. Gli onesti ci sono, e sono anche tanti. Ma tra gli ONESTI e i DISONESTI GIURIDICAMENTE ACCERTATI c'è una grossa intercapedine, fatta appunto di "PRESUNTI ONESTI".

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Del tuo elenco, ho letto:

    • Angeli e demoni, Crypto - Dan Brown

    • Cent’anni di solitudine - Gabriel Garcia Marquez

    • Gli Indifferenti - Alberto Moravia

    • I Fiori del Male - Charles Baudelaire

    • Il vecchio e il mare - Ernest Hemingway

    • Io non ho paura - Niccolò Ammaniti

    • L'amore ai tempi del colera - Gabriel García Márquez

    Oltre a "Crypto" e "Angeli e demoni", di Dan Brown ho letto anche "Il codice Da Vinci" e "La verità del ghiaccio". "Angeli e demoni" mi è piaciuto molto, "Crypto" invece è stata una delusione. Dan Brown non è male, mi piace il ritmo forte e incalzante, ma come prosa e livello intellettuale, è un nonnulla.

    Márquez, lo adoro. "Cent'anni di solitudine" è uno dei miei libri preferiti. Meraviglioso. Non è di facile lettura, ma è estremamente ricco, pulsa di vita propria. "L'amore ai tempi del colera" è un inno all'amore, in tutti i sensi. Bellissimi :)

    Ho adorato "Gli indifferenti", libro diretto e molto realistico.

    Baudelaire è uno dei miei poeti preferiti. "Les fleurs du mal"... Bellezza.

    "Il vecchio e il mare" lo lessi tanti anni fa e non seppi apprezzarlo come si deve. Sarebbe da rileggere.

    "Io non ho paura" l'ho letto un mesetto fa ed è davvero un romanzo carino :)

    Buona lettura ;)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    che bella lista alcuni sono presenti anche nella mia:)))

    io ti consiglio anche: veronica decide di morire,e il bar sotto il mare,

    • Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino - Christiane F.è davvero bello l ho letto a 18 dopo ho visto il film che mi ha terribilmente angosciata!!!

    Il signore delle mosche - William Golding mi è davvero piaciuto molto è una riflessione sociologica.

    nel libro si forma una societa totalitaria la paura per il mostro il signore delle mosche diventa uno strumento di unione che portera i ragazzi a compiere azioni orribili.è una visione distopica della sociata.

    orgoglio e pregiudizio non mi è piaciuto l ho trovato un po noioso:(

    caroline è dolcissimooooooooooooo leggiloooo

    1984 il vecchio e il mare belli

    • Bianca come il latte, rossa come il sangue - Alessandro d’Avenia si legge ma niente di che

    i libri Gabriel García Márquez mi piacciono entrambi

    Fahrenheit 451 - Ray Bradbury bello nel libro tutto è distorto la follia diviene realta che si altera.si pone attenzione su oggetti di uso comune.

    si puo riscontrare un controllo con mezzi totalitari dove si uccide la cultura e si abbraccia la censura

    • I Fiori del Male - Charles Baudelaire sono poesie non l ho letto tutto nemmeno io pero è bello

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Io ne ho letti alcuni.

    Mi sono piaciuti moltissimo:

    -Siddharta - Herman Hesse (non è molto lungo,ma è molto bello)

    -Se questo è un uomo-Primo Levi (per non dimenticare...è tosto ovviamente,ma non si può ignorare)

    -L'eleganza del riccio - Muriel Burbery (a tratti filosofico,l'ho trovato profondo)

    - Jane Eyre - Charlotte Bronte (l'ho preferito a cime tempestose)

    -La coscienza di Zeno - Italo Svevo (prima o poi comunque ti prende)

    Molto bello,ma pesante: Il nome della rosa

    Tristissimo:La solitudine dei numeri primi - Paolo Giordano

    Così e così:

    -Emmaus(è molto particolare,il gusto è soggettivo)

    -Jack Frusciante è uscito dal gruppo - Enrico Brizzi (niente di così fenomenale,ma leggibile,ci sta)

    -Cime tempestose - Emily Bronte (atmosfera gotica a gogo,sembra quasi un libro maledetto,però mi è piaciuto)

    -il vecchio e il mare(più che altro è lento,bello ma lento....ti consiglio di leggere il commento di Fernanda Pivano)

    Non mi è piaciuto:-Il signore delle mosche(non succede nulla,troppo lento,l'ho trovato noioso)

    -L'alchimista - Paulo Coelho (piuttosto scontato e banale)

    ovviamente queste sono le mie opinioni...se dovessi consigliarti tra questi quali leggere per primi ti direi:

    L'eleganza del riccio,Siddharta,Se questo è un uomo

    Ah e poi non puoi perderti i libri di Dostoevskij.Capolavori sono:i fratelli karamazov,delitto e castigo.Sono lunghi,ma credo proprio che non te ne pentirai!

    Buona lettura!

    Fonte/i: me stessa
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.