è lecito chiedere di inserire art. 71 del D.P.R. 445/2000 sul CV?

ho partecipato ad un inserimento in una long list è mi hanno escluso dicendomi che

MANCANO: DICHIARAZIONE DPR N. 445/2000 PER IL CV

ma non è assurda sta cosa?

inoltre mancava anche la firma sulla fotocopia del documento, ma perché si deve mettere la firma sulla fotocopia del documento di riconoscimento, che in quanto tale già la contiene?

Aggiornamento:

avevo inserito nel curriculum il Dlgs 196/2003

1 risposta

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Il consenso è, obbligatorio se nei curriculum sono presenti informazioni a carattere sensibile (ad esempio, appartenenza a particolare categorie protette).

    Ora potendo accadere che un candidato inserisca un dato sensibile non essendone consapevole è opportuno prevedere una informativa standard sempre.

    La prassi di inserire o richiedere l'inserimento della formula autorizzatoria generica non rappresenta una prassi corretta.

    Il consenso al trattamento dei propri dati deve essere rilasciato in modo consapevole ed informato, e quali informazioni ha in questo caso il candidato sul destino dei dati che sta conferendo? Nessuna.

    Una prassi corretta dovrebbe prevedere un informativa al candidato dove si indicano finalità e modalità del trattamento, i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati e l'ambito di diffusione, i diritti di cui gode l'interessato (articolo 13), il titolare del trattamento a cui rivolgersi per aver conto dei propri dati ecc.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.