Cosa sapere per il primo tatuaggio?

Ciao a tutti amanti dei tatuaggi!! Finalmente mercoledì 16 febbraio andrò a tatuarmi per la prima volta!! Farò 3 stelle che vanno dalla caviglia al piede che rappresentano i membri della mia famiglia e un piccolo geco dietro all'orecchio, simbolo di rinascita, porta fortuna, allontana malattie e collegamento con il mondo degli spiriti! Chiedo a voi, c'è qualcosa che dovrei sapere per affrontare al meglio questa nuova esperienza? Se ne avete voglia sentitevi lberi di raccontarmi le vostre esperienze personali, i vostri tatuaggi e i loro significati!

Grazie a tutti!! :)

Aggiornamento:

Lo so che ad alcuni di voi sembrerà di aver già visto questa domanda...e infatti è così!Avevo messo una domanda simile o uguale qualche giorno fa ma c'è stato un inconveniente e ho perso l'account insieme a tutte le domande, risposte e a tutti i miei punti (che gentili)! Se ne avete voglia ri-rispondetemi, ve ne sarò grata!

Aggiornamento 2:

*Special One: Si, certo tranquilla ho scelto un tatuatore che tiene ben separata la zona lavoro dalla zona segreteria-sala d'attesa e utilizza attrezzatura monouso, sta dall'altra parte di Roma rispetto a dove abito e questa la dice tutta, non ho scelto uno a caso vicino casa :D

5 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Potrei dirti che le 3 stelle (a 15 anni le volevo pure io) sono molto viste in giro. Pure io volevo farle per la famiglia.. ma ho scoperto che fin troppa gente li ha e allora ho cambiato idea. però il tattoo è una cosa molto personale, anche se i disegni li trovi in "catalogo".

    Il mio primo consiglio è essere davvero convinti di ciò che si fa. il mio primo tatuaggio ha appena compiuto un anno e mezzo di vita e lo vedo ancora come una novità di cui non sono per niente stanca! anche il punto in cui lo si fa, aiuta! io ho scelto il fianco destro, lo vedo e non lo vedo e questo mi piace perchè non mi ci sono ancora tanto abituata!!!!!!

    detto ciò. consigli pre e post tattoo:

    prima del tatuaggio mangia leggero, tieniti al meglio e serena se hai un pò fifa di quello che stai andando a passare. controlla che il tatuatore cambi l'ago di volta in volta di fronte a te prendendolo da una scatola chiusa. ti farà vedere prima il disegno che userà come guida trasferendotelo sulla pelle..se non sei convinta della posizione o di qualsiasi cosa.. quello è il momento piu adatto per dirlo o ti rimarrà il rimorso a vita!!! ti farà sicuramente prima un piccolo puntino per farti provare la sensazione... non lo sentirai neanche se tutto va bene! Io avevo una fifa matta, ma non ho sentito nulla nemmeno nelle sfumature!!!!!! dopo il tatuaggio ti dirà come curarlo, segui scrupolosamente le indicazioni e quando cominceranno il prurito e le crosticine NON grattarti, una mia amica l ha totalmente rovinato!!!!!

    Il mio tattoo è guarito bene e in fretta. tutt'oggi ha ancora un bellissimo colore nero come se fosse fatto da poco. E' un fiore con un significato particolare (purezza d'animo) e ha vicino un iniziale. a breve ho intenzione di andare a fare il secondo anche se l'avrei fatto il giorno dopo stesso ma è bene far passare un pò di tempo tra un tattoo e l'altro o nell'arco di 3 anni ti ritrovi senza più spazio libero dove farli!!!!

    Fonte/i: BUON TATTOO!!!
  • 10 anni fa

    Ciao!!! Intanto complimenti per aver scelto dei tatuaggi che avessero per te un significato! Purtroppo si è persa la vera essenza del tatuaggio, si domanda agli altri cosa farsi, quando invece il tattoo è la cosa più personale che c'è...

    Per affrontare al meglio questa nuova esperienza, ti consiglio di recarti nello studio avendo mangiato qualcosa. Se lo fai di mattina, coccolati con un'abbondante prima colazione, e se lo fai il pomeriggio non disdegnare un lauto pranzo. E' importante avere qualcosa nello stomaco, per evitare capogiri o senso di stordimento.

    Secondo: qualche tatuatore dice che si può bere della Coca Cola durante la realizzazione del tattoo, in quanto i suoi zuccheri aiutano a non sentire l'eventuale e ipotetico senso di svenimento (che comunque ha una motivazione squisitamente emotiva).

    Della serie: provare, perchè no?? :)

    Poi, stai molto rilassata, non pensare al dolore, anche perchè con gli strumenti di oggi, i tattoos sono praticamente indolori. Se vuoi distrarti, porta il tuo cd preferito e lo ascolti, oppure una macchina fotografica con le tue foto più belle e te le guardi. Io però amo sentire la sensazione del tatuaggio che nasce sulla mia pelle, e quindi ascolto tutto quello che succede, sia in termini di rumori che di sensazioni. Tieni presente che puoi chiedere al tatuatore delle pause, lui si fermerà e spalmerà della vaselina sulla pelle prima di ricominciare.

    Ora ti dico i miei tattoos:

    1) Una mezzaluna decorata all'interno con dei riccioletti, situata sulla spalla destra. La feci in un momento di cambiamenti profondi della mia vita, per ricordarmi che qualcosa di fermo c'è sempre, e per dirmi che il centro della mia vita devo essere io.

    La luna è anche un simbolo di femminilità e di potere femminile, e quando alzo lo sguardo e la vedo su in cielo, mi rilassa, mi toglie ansia e insonnia.

    Alla fine di questo mese, aggiungerò sotto la mezzaluna una piccola civetta stilizzata che poggia le zampe su un libro. La civetta è simbolo di conoscenza e sapienza, e mi ricorda un pò come sono fatta io, nonché i miei studi. Inoltre aggiungerò qualche stellina, penso 3 come i componenti della mia famiglia.

    2) Ho una farfalla all'inguine, che si intravede solo quando metto il costume da bagno. Oltre a essere bellissima a vedersi, ha tanti signficati profondi per me: l'ho tatuata dopo un periodo di malattia che mi aveva ridotto a strisciare, e quando sono guarita mi sono sentita come se avessi messo le ali. Inoltre mi ricorda il periodo in cui ho lasciato la casa dei miei genitori e sono andata a vivere in un'altra città, perchè anche in quel caso "ho messo le ali".

    E mi ricorda anche i cambiamenti che ho fatto a livello caratteriale: prima avevo un carattere duro, ero un verme!! (vabbè non esageriamo); ora invece sono una farfalla, amo ascoltare e mi sento molto più sintonizzata con gli altri.

    3) Sulla scapola sinistra, ho una frase in latino di 4 righe, messe a mo' di onde del mare. La frase recita: "Vellem essem gemma, hora non amplius una, ut tibi signanti oscula missa darem".

    E' un graffito trovato su una colonna degli Scavi di Pompei, inciso ben 2000 anni fa!!! Il signficato è: "Vorrei essere la gemma del tuo anello, per non più di un'ora, per poterti baciare quando la sfiori con le labbra". E' una dedica a una ballerina che si esibiva nelle piazze, e qualche ammiratore, tornando a casa dopo un suo spettacolo, si fermò a incidere questa frase, perso completamente per l'amore che provava per lei.

    Ho tatuato questa frase perchè contiene in sé l'amore assoluto, e anche perchè io mi sento molto legata agli Scavi di Pompei, in quanto mio padre mi ci portava spessissimo quando ero piccola (abito, anzi abitavo, da quelle parti). Da grande, invece, sono tornata agli Scavi per studiarli in qualità di letterata.

    4) Dopo il mio matrimonio, tatuerò sul collo del piede un piccolo polipo, ricalcando un ciondolo che mi regalò il mio futuro marito. Infatti lui mi chiama "piccola polipetta" perchè mi aggrappo a lui tipo essere tentacolato!!! Ma sarà anche un simbolo del matrimonio in sè, dato che si svolgerà sul mare, e un simbolo del mio amore per il mare stesso.

    Baci :D

    b1984

  • Anonimo
    10 anni fa

    solo un consiglio. ascolta bene cosa ti dice di fare il tatuatore perchè ci sono versioni diverse, alcuno dicono di non lavare e tenere coperto il tatuaggio molti giorni, altri come il mio me l'hanno fatto lavare con sapone neutro gia dopo qualche ora! te per sicurezza segui i suoi consigli e puliscilo comunque spesso e bene! per il resto tranquilla io ho un tatuaggio sul fianco (dicono sia la parte piu dolorosa) e non è un dolore insopportabile!! in bocca al lupo

    PS: ho dato per scontato che tu abbia scelto un tatuatore preciso igienicamente parlando

  • 10 anni fa

    devi semplicemente essere rilassata e non aver paura del dolore. Io soffro tantissimo anche per un graffio di solito eppure quando mi sono tatuata non ho sofferto per niente perchè era una cosa che volevo da tanto e aveva importanza!..comunque devi averne molta cura sempre, seguire le istruzioni che ti vengono date per la pulizia e non preoccuparti se spellerai o ti verranno le crosticine, è normale! Buona fortuna!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    io ho un leone stilizzato al polso, quando sono andata a farlo il maggio scorso avevo paura che andasse storto qualcosa... alla fine tutto bene. le cose che devi sapere non sono molte, almeno 10 giorni di cura, non devi grattare, ecc... vorrei farne un altro dietro l'orecchio come te ma ho paura di pentirmene non so perchè, lì è un posto dove fa malino credo. buona fortuna!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.