ma è vero che la dieta vegana può essere pericolosa per cuore e arterie? voi prendete integratori?

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Completamente falso.

    Si tratta di "montature" giornalistiche che "elaborano" scorrettamente studi per evidenziare delle conclusione completamente assurde. A volte vengono, per così dire, scritti degli articoli in modo tale da far arrivare al lettore, che molto spesso non conosce queste tematiche, dei concetti che sono completamente falsi, e purtroppo spesso ci riescono.

    Qual'è la verità?

    La verità è questa. Gli italiani hanno troppi eccessi di colesterolo totale.

    http://www.sanihelp.it/malattia/ipercolesterolemia...

    "...Sanihelp.it - Gli italiani, in fatto di colesterolo, superano i limiti.

    La metà degli italiani, infatti, e soprattutto le donne, viaggiano oltre i 200 mg/dl, alcuni persino a 240 mg/dl. Valori ben al di sopra della soglia limite fissata dalle Linee guida internazionali a 190..."

    http://www.proactiv.it/consumatori/pages/index.php...

    "...Più della metà degli italiani adulti ha valori di colesterolo non desiderabili. In particolare, il 21% degli uomini e il 25% delle donne ha un livello di colesterolo elevato, cioè superiore a 240 mg/dl, mentre sono in una condizione limite, cioè tra 200 e 239 mg/dl, il 36% degli uomini e il 33% delle donne..."

    Le malattie cardiovascolari sono STRETTAMENTE collegate ai livelli di colesterolo.

    La dieta vegetariana e ancora di più quella vegan permette ovviamente di abbassare il colesterolo. (ricordiamo che il colesterolo NON è presente nei cibi vegetali, soltanto in quelli animali).

    Quindi i vantaggi della scelta vegetariana e vegana ANCHE per quello che riguarda il cuore e le arterie, sono indiscutibili. Punto.

    Ci sono persone disinformate, o, più spesso, in malafede, che ritiene utile aumentare il "colesterolo" buono. Ovviamente è falso. La quantità utile di colesterolo è quella che crea il nostro organismo da solo. Non è utile "aggiungere" il colesterolo buono con alimenti o farmaci.

    http://www.newsfood.com/q/282a3109/colesterolo-buo...

    "...Il team di Corsetti ha iniziato a lavorare prendendo in esame la vicenda del Torcetrapib, farmaco pensato per aumentare il colesterolo buono. Nel 2006, il trial su tale prodotto fu interrotta a causa del gran numero di problemi cardiovascolari (anche letali) verificatesi per cause all'epoca ignote...."

    "...voi prendete integratori?.."

    NON SONO NECESSARI INTEGRATORI. Io personalmente sono vegetariano da oltre 25 anni e non ho mai preso integratori.

    Esistono tantissimi cibi, normali o fortificati, che possono essere utili ai vegan per avere una alimentazione perfetta. In particolare occorrono cibi fortificati per la vitamina B12.

    Ricordiamoci sempre che la metà degli onnivori ha il colesterolo alto. Questo significa che gli onnivori DEVONO, prima o poi, iniziare a fare una dieta corretta (vegetariana o vegana) oppure, dato che non riescono a farlo, ricorrere a farmaci (statine o similari, i farmaci tra i più diffusi oggi in Italia), da prendersi NON per un breve periodo, ma per tutta la vita.

  • 10 anni fa

    Il termine proteine complete non ha senso,

    quasi tutti gli alimenti proteici contengono tutti gli AAs in quantita e proporzioni variabili,

    Dato che tutte le proteine sono complete è più indicato riferirsi alle quantità minime di aminoacidi fornite da una data proteina (si chiama amminoacido limitante quello che è più a rischio di terminare- ma nel caso semplicemente si ferma la produzione di proteine in attesa della disponibilità).

    Ad esempio, la proteina del grano è solitamente molto povera di lisina ma ricca di metionina,

    Ora, (a meno che uno non mangi solo uova e carne) tra una proteina "completa" (nel senso che ha tutti gli amminoacidi in proporzioni quasi giuste - l'uovo è preso come riferinento ed ha valore 100-) ed una complementare (cioè che ha poca metionina e molta lisina) è facile capire qual'è meglio.

    Cioè se uno mangia pane e carne spreca la metionina e le proteine del pane, se uno mangia pasta e fagioli utilizza le proteine della pasta e quelle dei fagioli.

    Comunque di solito il problema è che si mangiano troppe proteine, ed è quasi impossibile che ci siano problemi di amminoacidi limitanti, inoltre anche se non vengono immagazzinati come i grassi, il corpo non elimina subito gli amminoacidi, e non serve mangiare cereali e legumi sempre nello stesso pasto

    Deve essere chiaro un punto importante, e cioè che una volta entrati nel circolo sanguigno gli aminoacidi sono indistinguibili l'uno dall'altro (a meno che non siano segnati radioattivamente per scopi di ricerca medica). Perciò gli aminoacidi derivati da un uovo saranno trattati in modo uguale a quelli derivati da una capsula di aminoacidi liberi (o all'amminoacido del fagiolo o del grano).

    Probabilmente per il cuore si riferiscono a Omega3 e Vitamina B12

    http://salute24.ilsole24ore.com/articles/12662-nie...

    Per la vit b12 i vegani dovrebbero prendere integratori o cibi fortificati, ma non per il cuore, e piuttosto dovrebbero stare attenti a non esagerare perchè prenderne troppo addensa il sangue ed è ancora più pericoloso.

    Gli Omega3 sono grassi che aiutano a sciogliere i grassi "cattivi" e sono anche nella frutta secca e nell'olio (specialmente quello di lino e di colza), ma sono problemi che hanno quelli che mangiano grassi cattivi (cioè quelli che mangiano troppa carne o troppi formaggi o margarine idrogenate ed altri grassi trans), e non chi non mangia i grassi saturi.

    Come dire che l'antitodo serve più a chi è avvelenato, .

  • Anonimo
    10 anni fa

    no, è una cazzata.

    l'articolo che afferma sta cazzata dice che i vegani potrebbero avere danni cardiovascolari a causa dell'elevata omocisteina che avrebberoa causa della loro alimentazione.

    ma l'omocisteina cos'è?

    *L'omocisteina è un amminoacido contenente zolfo che si forma in seguito alla trasformazione enzimatica della metionina, un altro aminoacido solforato presente negli alimenti proteici (latticini, carne, legumi, uova).

    Se presente in eccesso nel circolo sanguigno (iperomocisteinemia o HHcy) l'omocisteina causa danni addirittura superiori rispetto al colesterolo.*

    *La concentrazione di omocisteina nel plasma è dovuta all'interazione di fattori genetici, fisiologici ed acquisiti (dieta povera di vegetali, farmaci, malattie ereditarie ecc.).*

    e cosa la combatte?

    *L'organismo si difende dall'eccesso di omocisteina grazie alla vitamina B9 o acido folico: un micronutriente di origine perlopiù vegetale che ha la capacità di neutralizzarne gli effetti negativi.*

    http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=1&sqi=...

    Per cui si decidano su cosa càzzo significa ciò che dicono e mi spieghino come fa uno che mangia prevalentemente frutta e verdura ad avere alti valori dell'omocisteina.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Tiè: http://felixthecatnews.ilcannocchiale.it/mediamana...

    Naa,comunque son strònzate.

    A parte che le problematiche a cuore e arterie sono in linea di massima determinate dall'eccesso di grassi saturi e dall'intasamento arterioso che lo stesso determina. Considerando che le diete veg, e quella vegan in particolare, sono povere di grassi saturi (la carne ne è molto ricca), direi che rischi di questo tipo sono alquanto esigui.

    Vi è poi da considerare che le leggende metropolitane in merito alla dieta vegana sono state oramai ampiamente smentite.

    Organizzazioni internazionali ed equipe di medici e ricercatori (del calibro di OMS, A.D.A., Dietitians of Canada, National Institute of Healt etc..) hanno dimostrato che le diete vegan, purchè bilanciate (come dovrebbe essere ogni dieta), non comportano rischi ne carenze e si adattano perfettamente ad ogni fase del ciclo vitale, incluse prima e seconda infanzia, adolescenza, gravidanze e allattamento ( http://www.oltrelaspecie.org/download/diete-vegeta... ).

    Tutte le problematiche che la disinformazione spinge ad attribuire alla dieta vegana, non solo sono assolutamente infondate, ma sono anche scientificamente smentibili, nonchè concretamente smentite.

    Integratori non ne prendo, non ne ho bisogno.

    Anzi, ogni tanto ricorro ad un integratore di paradisi artificiali,ma credo che quello non faccia testo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Questa scemenza sta girando in questi giorni perchè dei giornalisti hanno riportato in modo distorto i risultati di uno studio svolto dai ricercatori della Zhejiang University, che che a loro volta hanno forzato le conclusioni del loro studio.

    Questo studio è stato fatto analizzando i risultati di altre ricerche e la conclusione è stata come al solito che i carnivori sono molto più esposti al rischio di sviluppare malattie cardiovascolari MA che anche i vegetariani POSSONO correre rischi di questo tipo a causa dei livelli più bassi di vitamina B12 ed omega3.

    Riguardo agli omega3 probabilmente non è vero: da uno degli ultimi risultati di uno dei più grandi studi sulle abitudini alimentari, l'EPIC, risulta che le donne vegetariane hanno livelli di omega3 nel sangue uguali a chi mangia tanti pesci, anche se ne assumono molto meno con la dieta.

    Comunque, come al solito, i vari studi condotti su questo tema arrivano a conclusioni opposte.

    Sulla vitamina B12: ufficialmente è vero che i vegani dovrebbero prendere integratori di questa vitamina (anche se non tutti sono d'accordo) e che livelli bassi di B12 possono far alzare i livelli di omocisteina, un aminoacido che è associato al rischio di infarto e ictus.

    MA IN REALTA' l'omocisteina NON è la causa di questo rischio: lo si credeva perchè in genere chi ha l'omocisteina alta sono i grandi consumatori di proteine animali, che sono la vera categoria a rischio di malattie cardiovascolari (e anche delle carenze nutrizionali più diffuse, cioè ferro, calcio, fibre, folati eccetera).

    L'omocisteina alta va comunque evitata, ma nei vegani non alza il rischio di malattie cardiovascolari.

    L'unico integratore da prendere per i vegani è la vitamina B12: non la vitamina D, non il ferro, non gli aminoacidi, non occorre mischiare cereali e legumi ne qualsiasi altra combinazione, non c'è bisogno di mangiare soia o cose del genere.

    Fonte/i: Purtroppo solo al livello 2 si possono mettere i link attivi :-( Vediamo se riesco ad aggirare la cosa. L'EPIC: cercalo su scienzavegetariana Omega3: leggi "omega3, non solo pesce" B12 e omocisteina: "vitamina B12, l'ultimo baluardo dei carnivori" Quello stupido studio cinese: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21204526 \(^_^)/ Ti ho fregato, Yahoo Answers!!!
  • 10 anni fa

    Gli intergartori li devono per forza somministrare agli animali perchè sono prigionieri..

    quando mangi carne mangi anche intergratori antibiotici e schifezze varie..

    Non sono i vegani che devono prendere integratori ma sono quelli che mangiano carne che non sanno che li utilizzano..e non sanno neanche perchè mamgiano la carne...hai mai provato a chiedere a qualcuno..perchè mangi carne?

    non sasnno cosa rispondere..tutti dicono la stessa cosa..le proteineee...come i cottolenghi...

    è stato un piacere..

  • Solo le diete forzate sono pericolose per il cuore e le arterie, la dieta a regime ipocalorico controllato, fa bene, fa star bene, fa dimagrire (lentamente) e migliora la salute complessiva..

    ..a patto che sia una persona qualificata a prescriverla o che sia fatta con criterio.

    DIETA, non significa NON MANGIARE, ma significa MANGIARE -> CONTROLLATO.

  • 6 anni fa

    Ciao, ti consiglio questo articolo completo: Armolipid e colesterolo http://goo.gl/9pEH0d

    ciao!

  • Anonimo
    10 anni fa

    Pare che faccia aumentare il rischio di arteriosclerosi (indurimento delle pareti dei vasi) il faccio che si introduca poco colesterolo. Anche se ce lo produciamo, il nostro corpo è stato concepito da madre natura perché ci nutrissimo anche di colesterolo, cosa che ai vegani viene a mancare.

    Fonte/i: Poi dicono pure che a loro si rizza di più.... eccomenò!
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.