Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteOculistica · 9 anni fa

Lenti a contatto, come funzionano?

Scusate la mia ignoranza, ma non ne so nulla a proposito...

Innanzitutto vorrei sapere il funzionamento delle lenti a contatto, suppongo siano diverse dagli occhiali (che in base alle diottrie sono tipo +2 -1,75 +1.5 ecc...) e altra domanda, da quanti anni si possono portare, quali sono i PRO e quali i CONTRO? come si mettono e si utilizzano? ecc... ecc.. ecc.

Insomma ditemi tutto quello che sapete, possibilmente senza ricopiare fare copia incolla....

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    ciao sono del settore dell' oculistica e dell' ottica.....in parte quello che ti hanno già scritto è giusto tranne alcune cose:

    Pro:

    1. si annulla la distanza occhio lente degli occhiali per cui le immagini che cadono sulla retina sono della dimensione reale (le lenti miopiche rimpiccioliscono e quelle ipermetropiche ingrandiscono).

    2. fattore estetico (solo se per te è un problema portare gli occhiali).

    Contro:

    1. pulizia personale e manutenzione devono essere molto accurate (c'è il rischio di infezioni).

    Meglio usare lenti a contatto giornaliere, ma anche le bisettimanali e le mensili vanno bene se ne hai cura (io uso le mensili), ed in genere il potere diottrico va ridotto di uno 0.25 (ad esempio se gli occhiali sono graduati - 1.00 allora le lentine dovrebbero essere -0.75) perchè si compensa con l' annullamento della distanza occhio lente.

    Le lenti morbide sono quelle più usate ma non correggono gli atigmatismi superiori a 0.75 diottrie, se è il tuo caso dovresti usare quelle toriche.

    Ricordati di toglierle per almeno un ora dopo sei ore dall' applicazione...lascia perdere le pubblicità cercano solo di vendere un prodotto potenzialmente dannoso, e non indossarle mai mentre dormi.

    E' bene fare attenzione ad applicarle con i polpastrelli e non con le unghia che potrebbero graffiare la cornea.

    Ultima indicazione utilizza i liquidi venduti nelle ottiche, l' acqua del lavandino non è assolutamente buona per la pulizia e la consevazione delle lentine...ho visitato una persona che le puliva con lo svelto!

    per l' applicazione ti insegnerà il tuo ottico di fiducia...se è+ anche un buon contattologo ti fare una topografia per darti quelle migliori che si adattano meglio alla tua cornea...

  • Anonimo
    9 anni fa

    Le lenti a contatto hanno la stessa gradazione degli occhiali. Le porto anch'io. Innanzitutto bisogna fare una bella visita oculistica per vedere se c'è qualche (rara) incompatibilità e qual'è il tipo più adatto di lenti. Le migliori sono le morbide usa e getta, che non hanno bisogno di pulizia e manutenzione. In genere sono consigliate dai 16-18 anni, quando il difetto visivo si è stabilizzato, ma anche prima non hanno controindizioni.

    I pro: beh, sono fantastiche, la visione è notevolmente migliore rispetto agli occhiali, non c'è più il fastidio di dover portare quegli affari sul naso, si è liberi di svolgere attività sportive, ecc. I contro: se se ne abusa possono portare congiuntiviti o altre infezioni. Se tu ha intenzione di portarle il tuo ottico ti insegnerà a metterle; occorre maneggiarle con cura facendo attenzione alle unghie, con mani sempre perfettamente pulite; si estraggono dalla custodia e si mettono sul palmo della mano (sinistra), poi si prendono con la punta dell'indice (destro) facendo attenzione alla curvatura, e, davanti a uno specchio, si poggionano delicatamente sull'occhio, aprendo leggermente la palpebra con l'altra mano. Ti consiglio di sciacquarle prima con soluzione fisiologica. E' meglio non portarle fisse tutto il giorno, l'occhio deve riposare e respirare. Per toglierle, devi afferrarle tra pollice e indice e tirarle via.

    Se utilizzate correttamente, sono la liberazione da una schiavitù

  • 9 anni fa

    ciao io ce le ho e ti posso dire che sono fantastiche!!!! Sono diverse dagli occhiali perchè rispetto ad essi ti danno una visione completa mentre con gli occhiali vedi solo dove hai la lente. sinceramente non c'è nulla di male nel metersi le lenti tranne magari per chi ha l'occhio non adatto a cui possono fare male. io le ho messe a dodici anni quindi l'età non conta. metterle è facile devi aprire le palpebre con il medio della mano destra apri quellla di sotto e con l'indice sinistro quella di sopra, poi con l'indice destro metti la lente. toglierle è più complicato, devi aprire l'occhio allo stesso modo poi con l'indice destro e il medio sinistro schiacci le due estremità della lente che verrà fuori. è importante però pulirle sempre con l'apposito liquido.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.