Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

pizza napoletana??????????

salve! mi consigliereste una ricetta per fare una pizza napoletana grossa? non croccante e sottile!!!

5 risposte

Classificazione
  • Marina
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ingredienti: 1000 gr. di Farina - 30 gr. di Sale - 25 gr. di Lievito di birra - Pomodori pelati q.b. - Fiordilatte q.b. - Basilico q.b. - Olio extravergine d'oliva

    La pizza napoletana, dai bordi alti e la pasta morbida, è talmente speciale da essere considerata “La pizza”. Marinara o margherita, il segreto è nell’impasto e nella cottura.

    Preparazione:

    Preparate l’impasto per la pizza molto lentamente: la farina va aggiunta poco alla volta. Per 1 kg. Di farina calcolate ½ litro d’acqua. Lavorate la pasta a lungo (almeno 20 minuti) senza aggiungere olio o altri grassi, e fatela lievitare per almeno 2 ore coperta da un panno umido, al riparo delle correnti.

    Trascorso questo tempo, separate l’impasto in panetti di circa 200 gr. l’uno: ogni panetto sarà una pizza.

    Procedete ora a stendere la pasta, rigorosamente senza l’aiuto del matterello: i bordi devono essere più alti: praticate una pressione al centro con la mano e rigirate la pasta in moto circolatorio in modo da ottenere questo risultato.

    A questo punto potete condire la pizza con pomodori pelati schiacciati, fiordilatte tagliato a listarelle e qualche foglia di basilico. Terminate con un filo d’olio a crudo e infornate.

    Accorgimenti:

    La vera pizza napoletana richiederebbe un forno a legna: nelle nostre cucine casalinghe possiamo cercare di ottenere un buon risultato alzando il forno al massimo e riscaldandolo molto prima di infornare.

    Idee e Varianti:

    La vera particolarità della pizza napoletana è nell’impasto: a Roma si chiama “napoletana” la pizza con pomodoro e alici: semplice e saporita.

  • 6 anni fa

    Amazon è IL sito in cui puoi trovare molte delle risposte che cerchi come ti hanno detto altri. Ti lascio il link alla sezione che ti interessa nel caso ti dovesse servire dare un'occhiata http://bit.ly/1AEzjnq Ciao

  • 6 anni fa

    Per una buona pizza fatta in casa ovviamente gli ingredienti sono fondamentali ma ancora di più lo è la cottura. Io uso un fornetto (non ho spazio e soldi per un vero forno da pizza in casa) che ti permette di raggiungere altissime temperature (390°) e cuocere la pizza in modo ottimale. Ottengo ottimi risultati di cottura prestando un po' di attenzione alle temperature, faccio preriscaldare il forno a 2 e 1/2 e inforno portando a 3 il termostato, dopo circa 3 minuti la pizza è pronta. A fine cottura lascio raffreddare un po' la pietra lasciando il fornetto aperto e portando il termostato a 2 e 1/2 altrimenti il fondo della pizza rischia di cuocere troppo. Ho deciso di prendere il secondo fornetto così posso aumentare il numero dei commensali.

    I prezzi migliori sono su Amazon dove ho comprato il secondo forno. Vi lascio il link http://j.mp/1sKHbMg

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Devi solo lasciare l'impasto più spesso e non farlo sottile sottile!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    INGREDIENTI

    (dosi per 4 persone):

    Per la pasta:

    500 g. di farina

    20 g. di lievito di birra fresco

    250 ml. d'acqua

    10 g. di sale fino

    Per il condimento :

    400 g. di passato di pomodoro

    400 g. di mozzarella

    Qualche filetto di alice sott'olio

    Origano q.b.

    Sale fino q.b.

    Olio q.b.

    Sciogliere il lievito di birra in cinque cucchiai d'acqua tiepida (la temperatura non deve essere ne' troppo bassa, altrimenti il lievito non avra' la spinta giusta per far gonfiare la pasta, e ne' troppo alta, altrimenti i fermenti vivi contenuti nel lievito stesso vengono uccisi); aggiungere 80 g. di farina e lasciare riposare per un'ora in un ambiente tiepido.

    Versare quindi la rimanente farina a fontana, mettere al centro il panetto lievitato e versarvi lentamente due bicchieri d'acqua tiepida in cui sara' stato sciolto il sale (con questo procedimento il sale non viene messo a contatto diretto con il lievito, in quanto ne brucerebbe le cellule e lo renderebbe meno attivo).

    Lavorare l'impasto piuttosto energicamente con le mani, finche' non si attacca piu' al piano di lavoro (almeno 10 minuti sollevandolo e facendolo ricadere con forza sul piano di lavoro, allungandolo e ricomponendolo a palla: ripetere ognuna di queste operazioni varie volte); la pasta e' pronta quando risultera' liscia e vellutata e mostrera' delle bolle d'aria.

    Modellare quindi l'impasto a palla e sistemarlo in una capiente ciotola infarinata; incidere la palla superficialmente con un taglio a croce e, dopo aver coperto la ciotola con un telo umido, sistemarla in un luogo tiepido finche' l'impasto non sia raddoppiato di volume: occorrono due-tre ore, a seconda della stagione (se la cucina e' fredda, cio' puo' compromettere la lievitazione: in questo caso, scaldare il forno a 200°, spegnerlo e dopo aver aspettato 10 minuti affinche' si sia intiepidito, introdurre la ciotola con l'impasto tenendo quindi il forno chiuso); per controllare quando l'impasto e' pronto, infilarci un dito: se rimane l'impronta la lievitazione e' terminata.

    Trascorso questo tempo, riportare l'impasto sul piano di lavoro infarinato e sgonfiarlo lavorandolo energicamente con le mani per altri cinque minuti, quindi stenderlo in una o piu' sfoglie: prima appiattendo la pasta con i palmi, poi tirandola delicatamente con le mani allo spessore desiderato (da ½ a 1,5 cm., a seconda che si preferisca una pizza bassa o alta).

    Appoggiare la pasta nelle teglie (o su una placca) unte ognuna con un cucchiaio d'olio (ma se si foderano con della carta da forno, non occorre ungerle), allargarla con le mani finche' tutto il fondo della teglia sia ricoperto di pasta e lasciarla lievitare ancora un'ora nel forno nuovamente preriscaldato e quindi spento.

    Trascorso anche questo tempo, togliere la pasta dal forno e formarvi sopra delle fossette, premendovi il polpastrello con un dito (per rendere la cottura piu' uniforme).

    Mescolare in una ciotola il pomodoro con un po' d'olio, salarlo (moderatamente, perche' le alici sono gia' di per se' saporite) e distribuirlo sulla pizza.

    Preriscaldare il forno alla temperatura massima: in un forno casalingo la temperatura sara' mediamente di 250° per un tempo di cottura di circa 15 minuti. Infornare per circa 10 minuti solo la pasta con sopra il pomodoro precedentemente preparato; quindi, ritirare la teglia dal forno, farcirla con la mozzarella tagliata a dadini, qualche filetto di alice, una spolverata di origano e rimetterla nel forno per il tempo sufficiente a far sciogliere il formaggio

    Fonte/i: Mia mamma
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.