Mary
Lv 4
Mary ha chiesto in Gravidanza e genitoriAdolescenza · 10 anni fa

Adozione da parte di coppie omosessuali?

Io personalmente non sono d'accordo. Tac, grazie a questo esordio molti mi avranno già etichettata come omofoba, retrograda e ignorante. Vi spiego le mie ragioni, sperando che riusciate a comprendere e a rispettare le mie opinioni.

Intanto, premetto, non sono contro l'omosessualità infatti ho parecchi amici gay e, detto sinceramente, i loro gusti sessuali non mi hanno mai dato fastidio. E allora perché non dovrei appoggiare l'adozione per le coppie gay?

Credo che converrete con me nel dire che l'uomo ha delle caratteristiche psicologiche diverse dalla donna. Uomo e donna appartengono alla stessa specie ma sono due metà, due mondi. Io ritengo che per formare un bambino sia necessario un esempio di questi due mondi a contatto, secondo me è necessario che impari ad apprezzare e a conoscere le caratteristiche di entrambi i sessi. Inoltre, se un bambino avesse due papà, sarebbe molto facile che l'infante avesse difficoltà nel socializzare con le persone del sesso opposto, non essendo abituato a vederle, a parlarci, a confrontarcisi.

Voi cosa ne pensate?

Aggiornamento:

La mancanza effettiva di una delle due figure da sempre un disagio al bimbo, che lo vediate o no. Almeno, parlo per la mia esperienza.

@Duchessa: Quando si tratta di abusi etc certo, sicuramente meglio una coppia gay sana di mente che una coppia etero che picchia e violenta i figli. Però, non lo so...solitamente non sono così "vecchia scuola" però penso che i genitori siano molto importanti per l'educazione dei figli, talvolta basilari.

Ovvio il fatto che anche dai miglior genitori del mondo può uscire uno figlio disastrato, a causa delle compagnie, del carattere etc. Non so, ci sono tante sfumature.

Aggiornamento 2:

@eat me: Non credo di costruire castelli in aria, anzi, penso proprio di parlare di situazioni terra terra, della vita quotidiana.

Se ti giustifichi con "è sabato sera", potrebbe anche venirmi in mente che queste ragioni fondate tu non le abbia affatto.

Mi scuso per la risposta un po' brusca, ma non mi piace che le persone rispondano a tono quando si discute di opinioni personali.

Aggiornamento 3:

Alt. Io ho detto "disagi" non prese in giro. Parlo di disagi a livello psicologico, ovvero, un bambino solitamente soffre la mancanza del papà o della mamma.

Aggiornamento 4:

Probabilmente non mi sto spiegando bene, perché non hai capito cosa voglio dire.

Adesso stavamo parlando della mancanza della figura paterna o materna, per causa di morte.

In secondo luogo, chi ha mai parlato di disturbi psichici? C'è un po' troppo cinismo qui, mi pare.

Ho detto semplicemente che un bambino soffre se non ha la mamma o il papà, stop.

Tornando al discorso omosessualità, che sia legale in altri paesi poco m'importa, affari loro. Non faccio qualcosa perché lo fanno gli altri..

Aggiornamento 5:

Non parlo di affetto, non vi sono dubbi in quello.

Parlo di educazione, della formazione del bambino. Cito la mia domanda: "Uomo e donna appartengono alla stessa specie ma sono due metà, due mondi. Io ritengo che per formare un bambino sia necessario un esempio di questi due mondi a contatto, secondo me è necessario che impari ad apprezzare e a conoscere le caratteristiche di entrambi i sessi."

Aggiornamento 6:

Infatti, ripeto, non parlo di affetto.

Aggiornamento 7:

Rispondo a tono perché mi date implicitamente dell'idiota ignorante solo perché non la penso come voi.

Ebbene, le tue ragioni ancora non le ho lette, le tue ricerche. I fatti? quali fatti?

Poi, non ho mai detto di essere un'esperta in psicologia/pedagogia. Mi baso su esperienze vicine, su ciò che ho letto e ciò che ho visto.

16 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Sono contraria ma per ragioni culturali, non educative.Ci sono molte ragazze madri, molte vedove, come molti ragazzi padri e molti vedovi.

    Il progetto Arcobaleno in italia cita casi di adozioni da parte di omosessuali, tutte a buon fine..ma siamo ancora ben lontani dalla prospettiva della legalizzazione. Il paese è retrogrado e troppo attaccato ai valori cristiani cattolici, non credo che l'Italia sia pronta, dato che ancora non lo è del tutto per l'omosessualità.

    Quello che dici non è sbagliato, ma neanche corretto. La conoscenza dei due sessi non c'entra per forza con la sfera genitoriale, ma c'entra con lo sviluppo, influenzato prima di tutto dai suoi geni per un buon 50% (e derivano da madre e padre biologici) in secondo luogo dal buonsenso nell'ambiente famigliare, anche se adottivo. Ci sono migliaia di bambini adottati da coppie che vivono e crescono male, migliaia di famiglie biologiche con problemi seri e gravi, violenze, abusi da sostanze etc. Due genitori gay sarebbero perfettamente all'altezza del compito, ma in Italia non avrebbero vita facile nè loro..(a meno che non siano perfettamente integrati) nè per i loro ipotetici figli.

    Fonte/i: Anche io la pensavo abbastanza come te, poi ho scoperto che una persona e la sua personalità dipendono moltissimo dai geni stessi, se hai dei geni ereditati da genitori "sani", con personalità positive, la tua educazione avrà un peso minore di quanto ci si aspetta. Marta sai che on ti darei mai dell'idiota e dell'ignorante, chi lo fa..evidentemente ha frainteso. Tu hai perfettamente ragione in quello che dici, è condivisibile o meno a seconda della propria sessualità e della propria educazione. Veniamo condizionati dalle nostre esperienze, nel rispondere alla domanda.
  • _Yuma_
    Lv 5
    10 anni fa

    Tutto ciò solo perché i gay vengono visti negativamente...come un qualcosa di anormale....

  • Anonimo
    10 anni fa

    E allora un bambino cresciuto da un solo genitore dovrebbe avere gli stessi problemi, ma non li ha.

    Pienamente favorevole, ma io sono di parte.

    °°°

    Se gli altri bambini prendessero in giro quel bambino solo perchè ha genitori omosessuali il problema è dei genitori di questi bambini, che non gli insegnano il rispetto per gli altri.

    °°°

    L'adozione da parte di coppie dello stesso sesso è legale in Regno Unito, Spagna, Svezia, Belgio, Olanda, Islanda e Israele. Non mi sembra di aver sentito parlare di bambini con disturbi psichici.

    °°°

    "un bambino solitamente soffre la mancanza del papà o della mamma."

    Un bambino abituato ad una mamma e un papà soffre la mancanza di uno o di entrambi. Un bambino in un orfanotrofio soffre la mancanza di affetto. E una coppia omosessuale può dare lo stesso affetto che gli potrebbe dare una coppia eterosessuale.

    °°°

    Soltanto un bambino cresciuto da una mamma e un papà, quando uno di questi viene a mancare, soffre la sua mancanza. Ma questa mancanza non può essere colmata da un altro papà o mamma, anche se questo/a potrà dargli affetto non potrà fargli dimenticare il genitore che lo ha abbandonato.

  • 10 anni fa

    Favorevole.

    Comunque tranquilla per il fatto della socializzazione, hanno fatto studi a riguardo che hanno dimostrato tutto il contrario. Se dobbiamo aspettare che l'Italia sia pronta per qualsiasi cosa, non andremo da nessuna parte e, in ogni caso, l'Italia è più pronta di quanto ci si immagini.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Hai perfettamente ragione. Però poi penso : loro sono persone come noi, perchè non possono essere felici avendo anche un figlio/a? Capisco che ci possono essere delle difficoltà avendo due papà o due o mamme però ci sono persone che per questi motivi non possono avere un bambino perchè stabilito dalla legge, un bambino che desiderano tantissimo a cui vorrebbero dare tutto il loro amore, mentre ci sono persone che fanno figli come se nulla fosse, poi magari se ne pentono e li uccidono o li fanno morire di fame o di freddo...oramai sta diventando come una moda, al telegiornale ormai si sentono soltanto queste notizie!! E poi ci sono moltissimi bambini che crescono senza la figura materna, per varie ragioni...

  • 10 anni fa

    è vero quel ke dici ma è anke vero ke nn importa di ke sesso siano i genitori ma come educano il bambino ci sono tante persone ke crescono solo con un padre o solo con la madre o ki nn ha nessuno dei due ma nn per questo sono tutte persone asociali. quindi.

    @Fsfdsf Dfsfdsf giochi a fare il perfettino?

  • 10 anni fa

    tesoro allora cosa ne pensi di tutti i bambini che hanno perso un genitore?

  • -___-
    Lv 7
    10 anni fa

    ma tu che ne sai cosa ha bisogno di un bambino VERAMENTE?sei esperta in psicologia-pedagogia per caso?-.-"

    comunque davvero,la domanda per toglierti dubbi dovresti farla in psicologia,dovresti leggere psicologia non fare domanda a "casaccio" su delle tue opinioni

    in questo argomento le opinioni non c'entrano un bel nulla,contano solo i fatti

    ed i fatti dicono l'opposto di quello che hai detto tu

  • 10 anni fa

    Favorevolissima.

    Ma non mi metto di certo a spiegare le mie ragioni (fondate, a differenza delle tue che sono solo ipotesi elaborate da te) in una categoria di adolescenti, di sabato sera alle 21 e 45..

    Cita dunque le tue fonti, se sono differenti da "te stessa e i tuoi propri pensieri".

    Dimmi quale studio ha riportato ciò che tu affermi. Quali ricerche hanno condotto ai risultati che hai elencato. In base a cosa affermi tutto questo.

    Quando avrai argomentato, allora forse potrò pensare di fare altrettanto.

    Ma non credo che ti interessi sapere le mie ragioni.

    Speri che non riusciamo a comprendere le tue, ma rispondi a tono a chiunque non le condivida!

  • ?
    Lv 5
    10 anni fa

    Non mi và di parlare di qst cose di sabato sera!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.