promotion image of download ymail app
Promoted

Studio Monitor (mixer dj e home studio)?

Salve a tutti,

sono un dj che ogni tanto si diletta nella produzione di qualche pezzo a livello MOLTO amatoriale.

Volevo chiedere: una coppia di studio monitor, (es. http://www.empiremedia.it/site/prodotto.asp?idprod... ) può essere buona, come suono, anche collegata al mixer della mia console mentre mixo? oppure non sono il massimo, ed è meglio una coppia di casse attive ''classiche''?

Aggiornamento:

Specifico: una coppia di casse per es. Db technologies o JBL, non mi fanno sicuro da monitor per l'home recording, quindi quelle sarebbero adatte solo al mixare, ma una coppia di monitor può essere valida sia per l'home recording che per "esercitarmi" mixando?

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Federico,

    Non capisco cosa intenda per coppia di casse attive ''classiche''.

    Mi sembra di intuire che tu non abbia le idee molto chiare sulla differenza fra monitor e diffusori acustici.

    Diciamo che in uno studio di registrazione i monitor sono molto importanti perchè (come dice il nome) servono a "monitorare" il lavoro in corso.

    Fondamentalemte tu non stai ascoltando la tua musica, ma stai controllando se il tuo brano sta suonando correttamente.

    Quindi la differenza fra diffusori acustici e monitor da studio è presto detta.

    I diffusori acustici devono "suonare bene" e risultare armoniosi per il nostro orecchio (bassi potenti, acuti cristallini, etc etc).

    I monitor da studio devono essere neutri,impietosi,analitici, mettendo in risalto tutte le imperfezioni di un brano.

    Per riassumere una frase spesso detta riguardo i monitor di riferimento, I monitor audio suonano abbastanza "male" ma se riesci a far suonare bene un tuo brano su quelli, avrai la garanzia che suonerà "bene" su qualsiasi impianto.

    Quanto spendere? Diciamo che per i tuoi obiettivi i monitor della empire sono un buon punto di partenza. Anche questi non mi sembrano male (meno fronzoli, no telecomando, no prese usb ... quindi forse più spesa in qualità)

    http://www.empiremedia.it/site/prodotto.asp?idprod...

    Se poi in futuro vorrai spendere di più (krk, m-audio, alesis,yamaha, ...), queste empire ti resterranno pur sempre come ascolto secondario, che è sempre utile per ulteriori controlli.

    Spero di esserti stato utile.

    Buon lavoro.

    Risposta aggiuntiva.

    SI, è possibile utilizzare una coppia di monitor anche per esercitarsi a mixare ,

    ANCHE SE, secondo me andrebbero un po' "sprecati".

    In sostanza per mixare correttamente devi sentire bene le battute per andare a tempo e lavorare molto di preascolto in cuffia.

    Sicuramente se mixi dei brani, i monitor da studio ti daranno un suono neutro che risulterà abbastanza inutile ed anche un po' frustrante.

    Un buon amplificatore corredato di un discreto paio di casse farà il suo lavoro.

    A dirla tutta il tuo obiettivo da DJ sarà quello di suonare alle feste e nei locali, ed ogni locale ha un impianto "sui generis". Quindi è difficile (ed abbastanza inutile) avere dei monitor come "standard di riferimento".

    Per concludere:

    -Se intendi più mixare cerca di investire in mixer, puntine, piatti, dischi, cuffie etc etc ...

    -Se intendi più creare tracks tue partendo da zero, un paio di monitor sono basilari.

    Spero di aver meglio chiarito i tuoi dubbi.

    Fonte/i: mi occupo di musica
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ricky
    Lv 6
    9 anni fa

    conta molto i monitor REFERENCE e la stanza. con un 3-400 euri parti da un prodotto buono per iniziare attivo. conta molto come sistemi il tuo studio.

    ti consiglio homerecording.it per qualche idea.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.