Ma la Enterogelmini, come si permette di strumentalizzare e sminuire una manifestazione civile e apartitica?

E' risaputo come la Enterogelmini abbia bollato la manifestazione di ieri: poche donne radical-chic, manovrate dalla sinistra. Quello che io mi chiedo è:

- Può un ministro strumentalizzare come "qualcosa di sinistra" una manifestazione di portata nazionale (e mondiale), che ha coinvolto, a quanto è dato sapere, più di un milione di persone? Una manifestazione che ha tenuto fuori i simboli di partito, e ha visto partecipare politici di destra e di sinistra (Vendola e la Bongiorno, per esempio) come semplici cittadini e non come comizianti di bassa lega?

- Se l'avesse detto a titolo personale, sarebbe un discorso. Ma come si permette (sempre l'essere immonda di cui sopra), a bollare in una nota ufficiale emessa dal ministero, le manifestazioni delle donne come "minoritarie e radical-chic"? A che titolo?

- Perchè la politica non si dimostra così lungimirante da ricevere il segnale (e che segnale) dato dalle piazze, dalla società civile, invece di fare spallucce e sminuirlo come un nulla di fatto?

Non sarebbe onesto e doveroso dare ascolto e risposte alle richieste della società civile?

-

Aggiornamento:

Senti Creattivo, non mi aspettavo certo migliaia di persone a protestare a New York, a Parigi, a Praga, a Madrid, a Tokyo, o a Honolulu, ma qualche centinaia ci sono state. Non sarebbe intellettualmente onesto aspettarsi la stessa affluenza avuta in Italia (sono fatti nostri ed è tanto che all'estero non ci ridano dietro), ma non puoi ugualmente sminuire la portata mondiale della protesta (con un forte carattere nazionale in primo luogo, ci mancherebbe altro). Quello che conta, e che tu non hai colto, è che grazie a internet, alla velocità delle informazioni che viaggiano su internet, una protesta ha varcato i confini nazionali facendo scendere in piazza migliaia di persone di diverso status sociale e credo politico. Guardati i tuoi cento pensionati invasati capeggiati dalla Santanchè sotto il Palazzo di Giustizia di Milano che se non stavano attenti venivano pure falciati dal tram. Puoi continuare a negare l'evidenza ma con me non attacca.

Aggiornamento 2:

@ Creattivo, sempre tu, sei la faccia di rispondere, mi spieghi a che titolo un "Ministero della Pubblica Istruzione" emana una nota ufficiale con cui da un parere su una manifestazione di dissenso civile (neanche contro la scuola, peraltro)?

La Enterogelmini può dire quello che le pare, come hai detto tu e figurati se io voglio tapparle la bocca, ma, nella veste ufficiale di Ministro, a quale titolo lo dice? La domanda questa è, se tu non sviassi il discorso. Cosa che, ripeto, con me non attacca.

Aggiornamento 3:

@ Creattivo, e va bene: diciamo che la protesta NON è stata di portata mondiale, ma si è internazionalizzata, ed è stata seguita anche all'estero. Anzi, diciamo che non ha avuto neanche carattere nazionale. Ti risulta che a Piozzo, ameno paesino in provincia di Cuneo, ci sia stata qualche protesta? Contento adesso?

La Enterogelmini può sparare tutte le cavolate che vuole, e lungi da me "il compito di tapparle la bocca, di insultarla" (tue testuali parole), allora nel momento in cui la stessa sminuisce la manifestazione come "pochi radical-chic, manovrati dalla sinistra", non è un insulto? Allora posso dire che l'essere immonda ha perso solo un'occasione per stare zitta? A chi devo chiedere permesso? Devo fare richiesta scritta al Ministero? E non mi hai ancora spiegato che senso ha tirare in mezzo il Ministero della Pubblica Istruzione per rilasciare una nota ufficiale. Non poteva dirlo in qualità di privata cittadina? Esattamente come erano privati cittadini anche gli uomini e le donn

Aggiornamento 4:

le donne impegnati in politica che hanno partecipato alla manifestazione, FINO A PROVA CONTRARIA?

Ditelo voi alla Bongiorno che era lì a parlare in rappresentanza di FLI, vediamo se arrivate anche a questo.

Aggiornamento 5:

@@ Creattivo, non so come altro spiegarmi: ti sei attaccato al significato di "portata mondiale" per aggirare il senso di una domanda che sta lì ed è chiaro: io non ho mai detto che la Gelmini non deve dire quello che pensa, perchè io ho eliminato la libertà di parola da questo paese. Il senso della domanda non è: "Come si permette la Gelmini ad aprire bocca contro una manifestazione, etc..etc..". La domanda è: Come si permette la Gelmini a strumentalizzare e sminuire una manifestazione, etc...etc...". Do già per scontato che abbia parlato e rivendicato la sua libertà di parola. E poi ho chiesto cosa diavolo c'entra in questo discorso tirare in mezzo un Ministero della Pubblica Istruzione per rilasciare una nota ufficiale contro una manifestazione di dissenso civile e apartitica. Potete interpretarla come volete, ma fino a prova contraria era una manifestazione da cui i partiti sono stati tagliati fuori. Potremo perdere giorni a dimostrare che dietro c'era lo zampino della sinistra opp

Aggiornamento 6:

oppure no. E francamente mi interessa poco. Resta il fatto che ci siamo insultati per bene, da parte a parte (e ti chiedo scusa se ti sei sentito offeso), ma le mie TRE domande, poste in modo chiaro e diretto, sono state belllamente ignorate. Posso pensare che questo era il fine ultimo?

0 secondi fa

15 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Ognuno ha diritto alle proprie opinioni, d' altronde che la manifestazione di ieri fosse, nemmeno troppo velatamente, contro berlusconi mi è parso chiaro. Piuttosto opinabile (ai limiti della disperazione), invece, mi è parso lo sprezzante giudizio secondo cui si sarebbe trattato di "poche radical-chic".

    Una considerazione a parte merita, secondo me, l' utilizzo di una nota ufficiale di un Ministero che dovrebbe avere altre funzioni, piuttosto che quella di diffondere i deliri di chi lo regge, non ne è proprietaria

  • Iodì
    Lv 7
    9 anni fa

    @ Al mio stupido clone ioDì: ATTACCATI QUA:

    http://images3.wikia.nocookie.net/__cb201006241037...

    Ciao, mamma.

    Sinceramente non mi stupisce per niente, la "Enterogelmini" non può capire il significato della manifestazione, perché non ha dignità, dunque non ha niente da difendere!

  • GIULY
    Lv 7
    9 anni fa

    Sono pienamente d'accordo con te!

    Significa negare l'evidenza, cioè che in piazza c'erano donne, uomini e ragazzi di ogni ordine e grado!

    Le radical-chic? Le ha solo immaginate lei, perchè è dura accettare di essere in minoranza.

    E la Santanchè che dice che le donne di destra sarebbero molte di più? Patetica..Vogliamo le prove:-)))

  • 9 anni fa

    ma da una allontanata dai suoi compagni di partito in consiglio comunale in quanto nullafacente, e che per superare l'esame di stato è andata a Reggio Calabria invece che a casa sua a Brescia, e parla di mancanza di meritocrazia nella scuola .. che ti aspetti?

    Fonte/i: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/a8... Nonno, un milione di donne in piazza fan male a te, altro che :D _____________________ Alè, il mongolo mi ha clonato. Guarda che non si scrive Finire a schifo, e la parola suadente non la usa nessuno. Il resto non lo ho manco letto. Ah si.... resistenza armata non significa un càzzo Fatti na scòpata, LOOSER :D
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • mi fa ridere quando uno dice è una manifestazione "faziosa",come se fosse un qualcosa di squallido. é normale, ogni manifestazione serve x manifestare un idea di una parte diversa da quella governativa(altrimenti se non fosse di tutti, non occorrerebbe manifestare)

  • Anonimo
    9 anni fa

    Mi stupisce che si permetta ancora di parlare.

    Dopo che ha sfasciato l'università pubblica nascondendosi dietro la bufula della meritrocrazia, non ha fatto una piega sulla candidatura della prostituta Minetti a consigliere regionale.

    Adesso che parla a fare?

    Io credo che potrebbe raccogliere l'occasione dell'imbarazzo generale del PDL per tacere.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Sono come altrettante Maria Antonietta. Se ne stanno nei loro palazzi, guardano dalla finestra il paese che brucia e si chiedono chi ha osato accendere un cerino...

    La Gelmini poi...non fosse la nipote di don Pierino, longa manus filantropica del Sultano, sarebbe solo una delle tante precarie con laurea a Reggio Calabria. Ogni volta che deve affrontare una minima opposizione alle sue idee (che poi sarebbero quelle del suo padrone) guarda l'inerlocutore di sottecchi dai suoi occhiali montati stile strega cattiva e atteggia la bocca ad un'espressione di disgusto. E' incapace di dialogo, di confronto...riesce solo a comandare perché la poltrona su cui siede 20 metri sopra le nuvole glielo consente.

    Poi ci chiamano giacobini. Per non essere giacobini di fronte a questa gente tocca essere dei santi.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ma ve lo ricordate zio Franco Mito?

    Quello che scriveva che era ricchissimo? che noi siamo morti di fame, che aveva la barca a vela e il mercedes e mille altre strunzate?

    Quello che sbroccava e cominciava a scrivere maiuscolo, che diceva che eravamo tutti gay pagati dal PD per scrivere su YA?

    Bè... è tornato fra noi

    Un bel saluto allo ZIO

    Ciao ZIO!! :-D

  • Anonimo
    9 anni fa

    Che ti aspetti da una lacché di Berlusconi?

  • 3 anni fa

    Tutto ciò sarebbe bellissimo. Sarebbe bello vedere L'Italia aprire finalmente gli occhi su ciò che sta accadando. Sarebbe bello davvero. Io sarei disposta, oggi, domani, fra un mese anche fra anni a lottare according to la libertà di parola, di informzione.... according to la libertà di ogni individuo. Voglio vedere sorgere il sole dell'avvenir... e according to questo non mi arrenderò mai, neanche sotto minaccia di morte, neanche sotto tortura... Il problema è che dubito, nonostante il crescente numero di Italiani stanchi di questa farsa di governo, che il Popolo stia dalla nostra parte. Ma questo è irrilevante. Anche all'inizio della Rivoluzione Cubana erano pochi... circa 86... col pace, il numero di Ribelli crebbe, potrebbe accadare anche con noi.. chi lo sa.. Ripeto Io sarei disposta... E dubito di essere la sola.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.