Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCuriosità · 1 decennio fa

informazioni sul defibrillatore!!!!!!!!!?

dovrei portare 1 relazione a scuola proprio sul defbrillatore. + precisamente come agisce il condensatore al suo interno. chi può autarmi?

grazie 10000

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il defibrillatore é in grado di somministrare una scarica elettrica controllata ad un paziente per interrompere un’aritmia cardiaca. L’apparecchio è alimentato da una batteria ricaricabile, a rete o a corrente continua a 12 Volt. L’alimentazione di funzionamento all’interno dell’apparecchio è del tipo a bassa tensione, a corrente continua. All’interno del defibrillatore si possono distinguere due tipi di circuito: - un circuito a bassa tensione di 10-16 V, che

    interessa tutti le funzioni il monitor ECG, la scheda contenente i microprocessori, ed il circuito a valle del condensatore; - un circuito ad alta tensione, che interessa il circuito di carica e scarica dell’energia di defibrillazione; questa viene accumulata dal condensatore e può raggiungere voltaggi fino a 5000 V. Altre componenti del defibrillatore sono: la resistenza interna;il relais di scarica che in condizioni di riposo chiude il circuito elettrodi-monitor;il relè chiude il circuito elettrodi-condensatore permettendo l’erogazione dello shock al paziente.

    il relais di scarica che in condizioni di riposo chiude il circuito elettrodi-monitor ECG, consentendo il rilevamento del tracciato ECG attraverso le piastre adesive; quando viene premuto il pulsante di scarica, il relè chiude il circuito elettrodi-condensatore permettendo l’erogazione dello shock al paziente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.