Mamme, quanto è giusto lasciar vincere i bambini durante il gioco?

quando giocate cn i vs figli...li lasciate vincere?? oppure è giusto che imparino a perdere e quindi giocate sul "serio" e chi vince vince??

11 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Mi hai fatto ricordare un episodio della mia infanzia. Avevo circa 7-8 anni.

    Era Natale e stavamo giocando ad un gioco di carte, tipo sette e mezzo col piattino. Mi ricordo un piattino, ma non ricordo il gioco preciso.

    Allora stavamo giocando ed io perdo. Come CHIUNQUE sulla faccia della terra faccio "Nooo.. cavolo... ho perso...". Ma mica ero disperata eh !! Ero solo dispiaciuta come chiunque possa esserlo, cioè pochissimo, già dopo 3 secondi me l'ero dimenticato e volevo riprendere a giocare di nuovo.

    Quando mio zio mi ha sentita commentare la mia sconfitta, mi fa "Tòh.. tieni 500lire... hai vinto, gioia, stai tranquilla..."... Io sono rimasta interdetta sinceramente.. la mia reazione era stata scherzosa, non tragica.. sinceramente non capivo..

    Mia madre si inalbera... "NOOOOOO.... tieni queste 500 lire (a mio zio) ... DEVE IMPARARE A PERDERE !!!"...

    5 minuti di silenzio dentro di me.... SE LA SONO CANTATA E SE LA SONO SUONATA LORO DUE, mia madre e mio zio...

    Detto questo. Chi perde perde, i bambini sanno accettare anche le sconfitte, a volte ci sorprendono e rivelano lati del loro carattere che non conosciamo. Se poi fanno storie, se ne parla dopo il gioco con calma. Ma se c'è un problema nel perdere, è bene che venga fuori. Se non c'è... non ce lo creiamo noi adulti per loro.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Ciao sono d'accordo con te,è giusto che imparano a perdere,perche nella vita non sempre si vince e bisogna accettare perdere!però qualche volta la faccio vincere!

  • Anonimo
    10 anni fa

    ricordo che mia nonna usava un bellissimo fifty fifty, in modo che non mi sentissi una schiappa perdendo sempre, ma che imparassi anche il gusto della sconfitta...

    penso farò così anche con michele (sperando non assomigli al padre, che si incavola come una iena anche se perde a rubamazzetto...)

  • Anonimo
    10 anni fa

    Ginger me lo sono chiesta anche io più di una volta quando gioco con i 6 piccoli tornado....ho deciso di adottare il 50 e 50: sopratutto se loro stanno giocando con impegno li lascio vinecere, ma se barano o non si impegnano magari fanno anche dispetti etc vinco io. Mi sembra diseducativo far vincere sempre il bambino, la vita non è fatta di sole vittorie e si comincia dal gioco anche per sviluppare lo spirito di sana competizione e rispetto dell'avversario e del vincitore. Considera che il bambino di 6 anni, i cui genitori lo hanno abituato a vincere sempre è un continuo imbrogliare, fare i dispetti ai fratelli pur di vincere e quando perde urla e vuole rifare tutto. Insomma, bisogna insegnare anche a controllare le "delusioni".

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    devono anche imparare a perdere, quindi se vince è perchè è stata brava nel gioco.

    quest'estate facevamo sempre indovina chi? e lei ci rimaneva male, quando vincevo io, ma come ti ho detto ai nostri figli bisogna insegnarli anche che nella vita si possono avere delle sconfitte.

    poi vengono sù viziati ed è brutta come cosa.

    Ciaoo!

  • 4 anni fa

    uno schiaffo è più incisivo... mio padre mene ha dati un paio ben assestati quando ero piccolo ed ho imparato molto di più così che non con le punizioni.... dalle punizioni tipo "non ti faccio vedere l. a. television" ho sempre trovato il modo di aggirarle

  • 6 anni fa

    Su Amazon trovi un'ampia scelta di giochi per neonati o bambini fino ad un anno. Io per i bambini delle mie amiche li ho presi tutti li… C'è molta più scelta che nei negozi. Ti lascio il link se vuoi dare un'occhiata: http://amzn.to/11yQYPf

  • Anonimo
    10 anni fa

    i miei sono un po' piccolini x il giochi di società, secondo me qualche volta è anche giusto barare e lasciarli vincere ma è importante che imparino a perdere perchè sembra una cosa banale, invece è proprio da queste piccole cose che poi i bimbi nella vita imparano a non abbattersi dopo una sconfitta.

  • 10 anni fa

    Piccoli piccoli li ho fatti vincere eccome...troppo bello vederli esultare e prendermi in giro perché avevo perso!!!

    Ora gioco seriamente....se vuole battermi deve impegnarsi e rispettare le regole del gioco e al primo "Non è giusto.." smetto di giocare...mio marito invece era ed è una tortura per tutti...lui vuole vincere e basta!!!Come si immusa se perde veramente!!!e noi lì a cantare:

    "abbiamo vintooo..non si divide..chi vince ride..ah..ah..ahah!!!"(ve la ricordate?)

    Imparare a perdere è importantisimo per capire che tutto passa e la prossima volta bisogna impegnarsi di più....sai quanti "magoni" ho dovuto buttar giù io in campo (ex giocatrice di pallavolo) ...ma che dovevo fare?prendermela con le vincitrice o spronarmi a fare meglio la prossima volta?

  • 10 anni fa

    la mia si incavola quando perde a un gioco..gli spiego che è importante partecipare, che non sempre si vince, una volta a me e una a te...non recepisce ancora

    litiga con la cugina per chi deve parlare prima, chi fa prima la pipì, chi finisce la pappa prima ...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.