Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Dano ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Chi mi può raccontare in brevi parole la storia di Sacco e Vanzetti?

Possibilmente senza dilungarsi troppo, mi serve per un tema che parla di Emigrazione degli Italiani nel '900.

Grazie mille!!!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita
  • 1 decennio fa

    Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, come credo tu già sappia, sono due Italiani emigrati negli USA nel secondo decennio del '900, in cerca di una migliore sistemazione economica in quella che appariva come "la terra promessa" (così la definì lo stesso Sacco) agli occhi di chi versava in condizioni di miseria. L'America deteneva un ruolo predominante nel teatro economico mondiale : ma ben presto Sacco e Vanzetti, come molti altri emigranti, dovettero rendersi conto che la ricchezza e il benessere americano non sarebbero mai stati alla portata degli immigrati stranieri, anzi esse si fondavano proprio sul loro sfruttamento. I due, conosciutisi in America, sono colpevoli di aver rivendicato insistentemente i loro diritti al governo americano attraverso un'attiva partecipazione ai movimenti di protesta operai, deleterei per la stabilità e la credibilità del governo americano, al punto da diventare figure emblematiche di un gruppo anarchico. Furono accusati ingiustamente di una rapina e di un doppio omicidio,avvenuti in un calzaturificio, arrestati e condannati a morte. A nulla valsero la manifestazione tenutasi davanti il palazzo del governo per 10 giorni, nè l'opposizione di numerosi intellettuali. I due furono giustiziati il 23 Agosto 1927,vittime innocenti di pregiudizi e di una politica del terrore perseguita dal governo nei confronti di tutti i lavoratori che avevano maturato una coscienza sociale dei loro diritti.

  • 1 decennio fa

    Ferdinando Nicola Sacco (Torremaggiore, 22 aprile 1891 – Charlestown, 23 agosto 1927) e Bartolomeo Vanzetti (Villafalletto, 11 giugno 1888 – Charlestown, 23 agosto 1927) furono due anarchici italiani.

    Vennero arrestati, processati e giustiziati sulla sedia elettrica negli Stati Uniti negli anni venti, con l'accusa di omicidio di un contabile e di una guardia del calzaturificio «Slater and Morrill». Sulla loro colpevolezza vi furono molti dubbi già all'epoca del loro processo; a nulla valse la confessione del detenuto portoricano Celestino Madeiros, che scagionava i due.

    Sacco di professione faceva l'operaio in una fabbrica di scarpe, mentre Vanzetti - che gli amici chiamavano Trumlin - gestiva una rivendita di pesci. Furono giustiziati sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927 nel penitenziario di Charlestown, presso Dedham.

    Nel 1977 Michael Dukakis, governatore dello Stato del Massachusetts, riconobbe ufficialmente gli errori commessi nel processo e riabilitò completamente la memoria di Sacco e Vanzetti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.