David ha chiesto in Arte e culturaStoria · 10 anni fa

Come sarebbe il mondo di oggi se la seconda guerra mondiale fosse stata vinta dalla' ASSE?

So che esistono anche dei film che lo riguardano ma vorrei un vostro parere. Io non sono né fascista né nazista o altro ma sono sicuro che se le forze dell' ASSE avessero vinto la seconda guerra mondiale (cosa non molto improbabile) la storia di oggi sarebbe cambiato di pochissimo perché dopotutto la storia è scritta dai vincitori e quindi chi vince cambia le regole come vuole e credo che tutte le cose che sono state dette a discredito dei nazisti. Quindi ditemi la vostra...

5 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    - Un grande campo di sterminio hitleriano...

  • Anonimo
    10 anni fa

    Di pochissimo niente affatto. Fascismo e nazismo erano filosofie sociali, quindi di vita, così come lo è la "demcorazia" imposta dai vincitori. Sono 2 immagini del mondo, sebbene nn siano distanti nelle linee generali come è ad esempio oggi il sistema-Cina da quello occidentale. Nazismo e fascismo erano cmq sistemi capitalistici e di matrice europea, xò con forti caratteristiche personali. Il ridimensionamento degli USA avrebbe comportato l'assenza del massiccio indottrinamento che fa sì ke oggi, nn illudiamoci, noi di fatto si viva all'americana (i centri commerciali aperti sino a sera e spesso la domenica, il sistema di lavoro, l'organizzazione territoriale in città satelliti attorno a mostruose megalopoli, i rapporti famigliari ed interpersonali, la filosofia degli affari, il linguaggio, l'abbigliamento e l'alimentazione, lo spettacolo, la filosofia di vita in genere). Siamo molto più simili oggi ad uno statunitense che non ai ns nonni, ke nn ci riconoscerebbero in nulla. Quindi: nn ci sarebbe l'immigrazione; nn ci sarebbe il puttanesimo con gigantgrafie di donne discinte nelle pubblicità nè le veline nè le ministrozze sexy (le amanti dei politici c'erano e ci saranno sempre, ma con maggiorwe dignità, decoro); nn ci sarebbe la movida notturna spaccapalle; nè tv o radio private (semmai radio o tv gestite dai circoli della GUF). Nè la democrazia, ovvio: quindi vivremmo ancora peggio che sotto Berlusca, con un'informazione filtrata ed addomesticata. La Cina nn sarebbe nulla, l'Urss smembrata con la cessione al Reich di urkhraina ed altre zone, la Romania col suo petrolio annessa al Reich; noi avremmo ancora la Libia, la Somalia ed il resto della AOI e certo non patiremmo la carenza di risorse (alla fin fine il petrolio si sarebbero convinti a cercarlo). Indubbiamente ci sarebbero forti spese militari in quanto avremmo 2 blocchi: quello "sionista-plutocratico" e quello nazifascista. Ed è ovvio che sui tavoli di Norimberga ci sarebbe stata una parata di generaloni americani russi inglesi e francesi, almeno quelli consegnatici, per gli stupri, i bombardamenti selvaggi, le violenze ai civili ed ai prigionieri. Questo è indubbio e lo disse anche un americano. Ed a noi parrebbe normale accettare i dogmi delle ideologie nazionali. Peraltro non è da escludersi un leggero "ammorbidimento" dei regimi col passare dei decenni, con passi verso un disgelo almeno parziale nei rapporti internazionali.

  • 10 anni fa

    la solita domanda di molti. la mia risposta é

    la storia non si fa con i "se...."

  • 10 anni fa

    Oggi avremmo una Europa molto più unita e forte economicamente ma chiusa culturalmente, una specie di U.R.S.S. occidentale.

    Il potere non poteva essere gestito bene da Italia e Germania insieme, quindi il centro sarebbe stato Berlino, invece il Giappone sarebbe stato forte ma troppo distante e probabilmente si sarebbe distaccato dall'asse ad un certo punto.

    La tecnologia tedesca era potente e avrebbe permesso di sfidare gli USA, quindi ci sarebbe stata una terza guerra mondiale, o comunque sarebbe continuata la seconda.

    Niente guerra fredda, le potenze anche se piuttosto bilanciate erano guidate in modo diverso.

    Hitler avrebbe tentato il colpo agli USA, sapendo che battergli gli avrebbe messo in mano il mondo.

    Tuttavia sarebbe probabilmente stato ucciso dai servizi segreti che inevitabilmente in un così grande dominio si sarebbero infiltrati facilmente.

    Dopo la caduta di Hitler tutto sta nel successore, ma con molta probabilità USA e U.R.S.S. avrebbero schiacciato la Germania come è stato realmente.

    I tre grandi poteri erano divisi: due contro uno, anche se USA e U.R.S.S. avessero perso non sarebbero stati ad aspettare per sempre.

    L'unica possibilità per la Germania era di sviluppare la bomba atomica prima degli USA e di minacciare i due fronti così da fermare la guerra ed instaurare la guerra fredda, come è stato poi con tra Russia e USA, avremmo avuto una guerra fredda su tre fronti invece di due.

    Non si può sapere realisticamente poi cosa sarebbe successo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    sarebbe un mondo migliore

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.