Pulizia delle armi, scovoli e spazzolini d' acciaio?

Salve a tutti. Non che io non pulisca le mie armi, anzi. Solo che alcuni residui sono abbastanza tenaci e, facendomi un giro su internet, ho trovato che molti usano queste spazzole in acciaio per toglierli. Secondo voi è un suicidio usare questi rastrelli? Considerando che ho armi brunite... Voi come fate?

Aggiornamento:

@ Gius Eppe potresti dirmi il nome generico dei prodotti da te citati? Che vuol dire lappatura? :D

Aggiornamento 2:

Che vuol dire in questo contesto ovviamente. Che solvente si usa per questa operazione?

Aggiornamento 3:

@abuelo: buonasera carissimo :) sciacquare bene in che senso? Con lo stesso olio che utilizziamo per lubrificare o altri solventi?

Aggiornamento 4:

Quindi non esiste un solvente che ti ri-solve (ah ah ah) tutti i problemi tipo residui di rame et carboniosi? Il petrolio bianco va bene al 100% oppure hai delle riserve nei suoi confronti?

Aggiornamento 5:

Per esempio il wd 40 lo vedi indicato per una pulizia generica e lubrificazione?

3 risposte

Classificazione
  • abuelo
    Lv 7
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Mai usare scovoli d'acciaio. Possono servire per rimuovere dell'ossido da una canna vecchia e corrosa, ma su un'arma in buone condizioni non possono che rovinare le rigature.

    Un tempo venivano utilizzati gli scovoli in acciaio per il 12, accoppiati a una paglietta fine (tipo quelle da mobilieri) per lucidare le canne lisce, ma da quando sono cromate questo procedimento ha perso la propria ragion d'essere.

    L'unico modo per rimuovere i residui più tenaci, che di solito sono di piombo e rame nelle canne, è usare uno spiombatore chimico. Viene venduto in varie forme, ad es liquido o schiuma, e la canna va aspersa internamente con uno scovolo leggermente intriso. Poi il liquido va lasciato agire per un numero variabile di minuti, ad esempio 10'; indi, una robusta passata con il solito scovolino di rame e vedrai i residui di piombo e rame, in forma di sottili pezzettini, uscire dalla canna.

    Per i residui carboniosi, un buon solvente è la cosa migliore. Si puà usare anche il petrolio bianco, ma ci sono solventi specifici: io avevo una latta di solvente militare, oppure ogni tanto uso lo spray per lavare i contatti. Un amico mi ha consigliato lo spray per pulire i freni, materiale da officine meccaniche.

    La cosa importante dopo aver usato il solvente o lo spiombatore è sciacquare bene l'arma senza lasciarne residui, quindi usare l'olio per armi. Infine, per le canne, asciugatura completa con tamponcini o pezzole in cotone, finché escono bianche. La canna non deve restare oliata.

    Un'altra piccola avvertenza, che spero superflua: lo scovolo in rame va fatto uscire da entrambe le estremità della canna durante le passate, cioé non bisogna fargli fare "inversione" mentre è ancora dentro al tubo. Altrimenti le setole si piegano e lo scovolo diventa inutilizzabile dopo pochissimi utilizzi.

    @@ si, per "sciacquare" intendo eliminare lo sramatore o il solvente con l'olio per armi che poi verrà utilizzato per lubrificare.

    Il miglior solvente per i grassi (morchia e grasso vecchio) è l'olio; il petrolio bianco come tanti idrocarburi dovrebbe sciogliere molti depositi, inclusi quelli carboniosi. Con un pennello a setole dure, intriso di liquido, si dovrebbero raggiungere tutti i punti. Ma se usi un olio specifico è anche meglio.. Ad esempio, uno sbloccante (svitol ecc) può essere acquistato anche sfuso, in bottiglia e non spray.

    Per quanto riguarda il WD 40, non l'ho mai usato per le armi. Al massimo per la moto... non dico che non vada bene: solo, non ho esperienze dirette in merito e preferisco che a parlarne sia @Gius Eppe.

  • 10 anni fa

    Sia per le pistole che per le carabine io non uso scovoli in acciaio ma in bronzo.

    Non ho nessun pregiudizio contro gli scovoli in acciaio inox,

    semplicemente mi trovo bene con quelli in bronzo e allora perchè cambiare?

    Sulle mie armi faccio così:

    Pulizia

    1. Con una pezzuola + WD-40 (o Ballistol) faccio 1 sola passata e getto senza tornare indietro.

    2. Avvito tanto un feltrino + WD-40 (o Ballistol) passo 10 volte.

    3. Come (2)

    4. Pulisco bacchetta, culatta, volata, ecc.

    5. Passo 3-4 feltrini (l’ultimo deve uscire pulito)

    6. Con una pezza inzuppo la canna con Tetra Gun multi funz.

    7. Passo lo scovolino inzuppato con Tetra Gun multi funz.

    8. Pulisco bacchetta, culatta, volata, ecc.

    9. Passo 3-4 feltrini (l’ultimo deve uscire pulito)

    10. Ripeto (6,7,8,9)

    11. Con una pezza inzuppo la canna con Tetra Gun multi funz e lascio per 10 minuti.

    12. Pulisco bacchetta, culatta, volata, ecc.

    13. Passo 3-4 feltrini (l’ultimo deve uscire pulito)

    14. Pulisco esternamente la carabina

    Lappatura (ogni 1000-1500 colpi) da farsi con la canna già pulita.

    1. Con una pezza + solvente inzuppo la canna.

    2. Aspetto 3-4 min.

    3. Pulisco bacchetta, culatta, volata, ecc.

    4. Passo 3-4 feltrini (l’ultimo deve uscire pulito)

    5. Avvito tanto un feltrino + WD-40 (o Ballistol) passo 10 volte.

    6. Pulisco bacchetta, culatta, volata, ecc.

    7. Passo 3-4 feltrini (l’ultimo deve uscire pulito)

    8. Con un feltrino + lappante passo 10 volte.

    9. Avvito tanto un feltrino + WD-40 (o Ballistol) passo 10 volte.

    10. Pulisco bacchetta, culatta, volata, ecc.

    11. Passo 3-4 feltrini (l’ultimo deve uscire pulito)

    12. Pulisco esternamente la carabina

  • 10 anni fa

    si esiste, prova il KG 12 toglie i residui di rame solo e i carbonosi usi il KG 1 sono fenomenali io li uso per tutto e ti assicuro che sono perfetti. Ma soprattutto il kg 12 non è aggressivo sulla canna e quindi in caso di residui TOSTI passatemi il termine puoi lasciarlo in canna anche tutta notte che il giorno dopo è perfetta dopo SOLO 2 scovolate...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.