Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 1 decennio fa

non voglio dirglielo.. posso?

sono una ragazza che vive da sola da poco, lavoro e i miei genitori vivono lontano...

ho avuto una breve relazione con un ragazzo del mio nuovo paese e ora ho scoperto di essere incinta..

è stato un errore, ma voglio prendermi la responsabilità di questo bambino anche se inaspettato è cmq una gioia per me..

il problema è il padre.. sinceramente è poco più che un estraneo, siamo usciti qualche settimana ma non è sicuramente la persona che vorrei accanto per la vita.. ma se gli dico di questa gravidanza sarò legata a lui per la vita, anche se non ci sposeremo...

vorrei mantenere il segreto, ma in questo caso.. all'ospedale mi chiederanno il nome del padre cosa dirò? che non lo so? il bambino immagino prenderà il mio cognome...

ma visto che abitiamo nello stesso paese... potrebbe vedermi.. se mi afcesse causa per il test di paternità? posso rifiutarmi? e lui può abbligarmi a farlo fare?

Aggiornamento:

scusate gli errori! scrivendo mi sono un pò agitata...

Aggiornamento 2:

in effeti no, non voglio, ma i motivi sono personali... se vi dicessi che è una persona violenta o che l'alternativa sarebbe abortire? ma non sono giudizi sul mio comportamento che chiedo, quindi se volete rispondere alle mie domande grazie, se no, vi chiedo di astenervi dal rispondere...

Aggiornamento 3:

grazie pesciolina, per un attimo mi sono chiesta se non sto facendo una sciocchezza a tenerlo...

alcune risposte proprio non le capisco, come puoi pensare change che l'abbia cercato? lontana dalla mia famiglia, con un mutuo da pagare da sola? è una follia! e anche la scelta di non usare protezioni ti posso assicurare che non è stata affatto mia!

ma è cmq il mio bambino, poi sono sempre stata contraria all'aborto.. anche se come farà proprio non lo so!

ma se c'è una cosa di cui sono sicura è chi voglio e chi non voglio accanto al mio bambino..

sto valutando lì'idea di tornare dai miei, ma dovrei vendere la casa...

Aggiornamento 4:

non voglio parlare della mia relazione con lui, era un esempio.. ho detto "se vi dicessi.. " per dirvi che sono seri i motivi della mia decisione non è perchè era vestito di rosa mentre io lo volevo turchese...

insisto che non voglio parlare di questa relazione.,ma solo del bambino...

14 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non puoi farlo, purtroppo. Il figlio è anche suo, e non puoi far finta di nulla.

    E poi magari si rivelerà una persona migliore di quello che tu credi, quindi pensaci bene. Già il fatto che per te non è un problema, ma una grande gioia credo sia importante.

    Spiega bene tutto anche a lui, scappare non risolve le cose, anzi.

  • 1 decennio fa

    questa è una scelta che spetta a te, in teoria sarebbe giusto metterlo al corrente del fatto che aspetti un figlio da lui, gli spieghi anche che non ti aspetti niente da lui e che gliel'hai fatto sapere per correttezza... però non conoscendo la situazione possiamo solo darti delle opzioni... all'ospedale non ti chiedono nulla, e il bambino prenderà il tuo cognome.

  • 1 decennio fa

    è giusto ke lo sappia, se poi tu nn vuoi sposarti sei libera di dirglielo...

  • 1 decennio fa

    Questa è una situazione da chiarire chiedendo ad esperti. Ti consiglio di rivolgerti al consultorio che saprà dirti cosa prevede la legge italiana.

    Io non credo che lui possa obbligarti a fare il test, ma non ne sono certissima.

    All'ospedale puoi dire semplicemente che il papà non lo ha riconosciuto e il cognome sarà il tuo.

    Lascia stare la gente che sputa sentenze...la vita è la tua e devi decidere tu.

    Mi fai sapere per favore?

    Manu e Elena 26+0

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Dunque... personalmente ritengo che sia il caso di portare il padre a conoscenza della tua gravidanza.

    Ha tutti i diritti di saperlo, è il padre.

    Certo, tu avrai i tuoi buoni motivi per pensare di non dirglielo... dici che probabilmente non è l'uomo cheti sarà accanto per tutta la vita... ok ...

    Ma dov'eri quando lo hai lasciato fare? a meno che non si sia trattato di violenza (e in questo caso credo bene che sia meglio rivolgersi alla polizia...) non puoi venirci a dire che non è stata tua la scelta di non usare protezioni... certe cose le si fanno in 2!

    Quel bambino ti lega già a lui per tutta la vita, forse non te ne rendi ancora conto...

    La decisione spetta a te sola, nessuno può dirti quello che devi o non devi fare.

    E neanche lui potrebbe costringerti ad abortire, ma rivendicare il diritto di paternità quello si.

    Cara...è un suo diritto.

    Quel bambino non è solo tuo.

    Barbara+Gaia 23+1

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non capisco tanto il perchè di tutto questo accanimento nelle risposte verso di te...invece sei coraggiosissima, ti stimo un sacco! Cerca solo di capire se, avendo la famiglia lontana, pensi di riuscire a cavartela da sola, sia economicamente che col lavoro e tutto...e poi, se giustamente vuoi questo bimbo fallo e basta! Io non so dirti dal punto di vista legale se lui può obbligarti a fare un test o cosa, ma francamente penso che finchè hai tu la patria potestà sul minore lui non possa obbligare un bimbo a fare nessun tipo di test. L'unica cosa che ti dico (esperienza personale...) è che a volte è meglio anche solo sapere di avere un padre (anche se violento o non so cosa) piuttosto che crescere in una situazione non chiara e nebulosa in cui non sai chi è tuo padre etc etc...quindi se pensi che proprio questa persona sia così pessima e che potrebbe nuocere a te e al tuo bambino stagli lontano, sennò a piccoli passi provaci a farli rapportare, lo dico nell'interesse di tuo figlio, anche se tu non avresti voglia...

    Buona fortuna!

    33+2

  • 1 decennio fa

    come fai a non dire una cosa simile?e se fossi tu al suo posto,t piacerebbe che t venisse nascosto di avere un figlio?per me è assurdo.

  • Kwaku
    Lv 5
    1 decennio fa

    Cioè fammi capire, vorresti non dire a quel ragazzo che avrà un figlio?

    NO COMMENT, sarei sgarbato... preferisco tacere...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    glielo devi dire...è giusto lo sappia...è anche figlio suo...

  • Nessuno ci ha eletto giudici morali dei nostri simili,quindi non rispondo per giudicarti.Detto questo,ovviamente solo tu sai come stanno realmente le cose,ma...se il ragazzo in questione fosse felice di diventare papà? Perchè negargli una gioia cosi grande?

    Tu non provi niente per lui,giusto? beh in questo caso nessuno ti puo obbligare ad avere affianco una persona della quale,detto papale papale,non te ne frega niente.

    Però...se hai anche un minimo sentimento per lui...DIGLIELO.Se per lui è lo stesso,sarà pronto a cambiare...e a crescere insieme a te e al vostro bambino :)

    Buona fortuna

    Vale+Viola (si spera!) 11+4

  • Tata
    Lv 6
    1 decennio fa

    purtroppo glielo devi dire.. lui volendo può costringerti a fare il test di paternità ed esercitare tutti i diritti nei confronti del bambino.. ti consiglio di parlarne con lui dicendo che tu sei disposta a prenderti tutte le responsabilità del caso e che non gli vuoi chiedere nulla tipo alimenti e cose del genere e che non vuoi costringerlo a riconoscere per forza il bambino.. a questo proposito ti consiglio la visione di un film "molto incinta" che è la tua storia spiccicata.. ti faccio tanti auguri!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.